Ancona, 2 gennaio 2021 - Si abbassa di oltre un punto percentuale l'incidenza di positività nelle Marche tra nuovi casi Covid rilevati e tamponi effettuati che nelle ultime 24 ore si è attestata al 20,1% contro il 21,9% del giorno precedente. A dirlo è il consueto bollettino dei contagi da coronavirus delle Marche. Il Servizio Sanità ha infatti comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.091 tamponi: 1.420 nel percorso nuove diagnosi (di cui 725 nello screening con percorso Antigenico) e 671 nel percorso guariti. I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 285. 

Aggiornamento I dati del 3 gennaio nelle Marche - Il record Covid: a 107 anni sconfigge il Coronavirus. "Prendo la vita come viene"

La mappa dei positivi

Tra i 285 nuovi casi rilevati 48 sono in provincia di Macerata, 125 in provincia di Ancona, 88 in provincia di Pesaro-Urbino, 3 in provincia di Fermo, 9 in provincia di Ascoli Piceno e 12 fuori regione.

Il focus Zone Covid dal 7 gennaio: i colori delle regioni. Cosa cambia

I motivi del contagio

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (32 casi rilevati), contatti in setting domestico (67 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (88 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (7 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (9 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (8 casi rilevati), screening percorso sanitario (2 casi rilevati). Per altri 69 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 725 test e sono stati riscontrati 64 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 9%.

Altri 13 morti

Nelle Marche sono 13, come ieri, le vittime correlate al 'Covid-19', una delle quali deceduta nella sua abitazione a Monte Urano (Fermo); tutte avevano patologie pregresse. Lo si apprende dal terzo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Si tratta 6 donne, di età compresa tra 75 e 92 anni, e 7 uomini, di età compresa tra 82 e 91 anni. Sono diventati 1.607 i decessi dall'inizio della crisi pandemica. Si tratta di 923 uomini e 684 donne, con un'età media di 81 anni.

Aumentano i ricoveri

Continua a crescere il numero dei ricoverati per covid negli ospedali delle Marche: sono 544, + 4 rispetto a ieri, un numero che viene dalle terapie intensive, salite a 65 pazienti, mentre restano in invariati quelli in area semi intensiva (140) e nei reparti non intensivi (339). I dati del Servizio Sanità della Regione indicano che ci sono stati nelle ultime 24ore anche 12 dimessi.

Complessivamente sono 51 i degenti nel Covid Hospital di Civitanova Marche: 12 in terapia intensiva, 28 in area semi intensiva e 11 in non intensiva. Sono 236 gli ospiti di strutture territoriali (Rsa dedicate) e 38 le persone nei pronto soccorso, tecnicamente non ricoverate. Cresce anche il numero dei positivi in isolamento domiciliare, passati da 11.198 a 11.243 (il totale dei ricoverati più gli isolati arriva a 11.787). Sono 13.543 le persone in quarantena per contatti con contagiati: 3.824 con sintomi, 593 operatori sanitari. Dall'inizio della pandemia i dimessi/guariti salgono a 29.221.

Le altre notizie

Vaccino anti Covid, avanti a passo di lumaca. Fase due: la prenotazione è un mistero

Covid: scuola riparte a macchia di leopardo. Male i contagi, Italia non sarà tutta gialla