Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 feb 2022
6 feb 2022

Covid nuovi sintomi: con Omicron anche prurito e irritazione cutanea

Non solo i già noti dolori muscolari, perdita di gusto e olfatto, raffreddore ed emicrania. Orticaria e rush epidermici sempre più frequenti, anche per i vaccinati

6 feb 2022
featured image
Covid e nuovi sintomi: con Omicron anche orticaria, prurito e irritazione cutanea
featured image
Covid e nuovi sintomi: con Omicron anche orticaria, prurito e irritazione cutanea

Bologna, 5 febbraio 2022 - Non solo i già noti dolori muscolari, perdita di gusto e olfatto, raffreddore ed emicrania. Con la variante Omicron del Covid spuntano nuovi sintomi e conseguenze, spesso anche per i vaccinati che si infettano. Non che con la Delta non ci fossero, ma erano meno frequenti. Sintomi non gravi ma certamente fastidiosi: diversi pazienti positivi hanno sviluppato infatti, anche irritazioni cutanee, concentrate soprattutto su mani e piedi, che provocano un forte prurito.

Approfondisci:

Green pass illimitato: chi può averlo e cosa cambia da oggi 7 febbraio

Approfondisci:

Omicron 2: sintomi e differenze con Omicron 1. E' arrivata anche in Emilia Romagna

Covid e sintomi cutanei

L'orticaria si manifesta con la comparsa di ponfi, rossi o chiari, solitamente molto pruriginosi, e rash cutaneo, ovvero un cambiamento del colore e dell’aspetto della pelle associato a un’irritazione o un rigonfiamento. 
"Ma a volte lo sfogo può anche essere formato da bollicine o da placchette ruvide - come spiega la dottoressa Chiara De Angelis, medico di base di Pesaro -. Effettivamente alcuni pazienti segnalano pruriti in varie parti del corpo, cosa che prima di Omicron non succedeva. Di recente un ragazzo ha avuto problemi con pustoline ai piedi e un'altra, che si è infettata due volte, ha avuto un'orticaria importante. Un'altra paziente invece presentava piccoli puntini rossi sul busto e sulla schiena".

Macchie e rigonfiamenti

Oltre a queste manifestazioni cutanee se ne aggiunge una terza, descritta come molto simile agli effetti del gelone: sugli arti possono comparire macchie o rigonfiamenti tondeggianti e dolorosi di colore viola o rossi, sempre diffusi sulle dita dei piedi e sulla pianta. Questi rigonfiamenti continuano a far male anche una volta che la persona è guarita dalla variante Omicron.

Paxlovid, cos'è e come funziona il nuovo medicinale anti covid a domicilio 

Prurito e cura

In realtà il sintomo dovrebbe passare da solo in alcuni giorni. "Ma se il fastidio è tanto - continua la dottoressa De Angelis - consiglio un antistaminico. Solo per lenire gli effetti, ma non c'è nulla di pericoloso"

Sintomi comuni omicron

Con la variante Omicron vengono più colpite le alte vie aeree con raffreddore e mal di gola. Meno interessato l'organismo a livello polmonare, a differenza di ciò che avveniva con la Delta. La perdita di gusto e olfatto permane, ma è meno frequente di quanto non accadeva con la variante Delta.

Il dottor Danilo de Santi, medico e coordinatore dell’equipe territoriale del distretto di Pesaro, in un'intervista rilasciata al Carlino aveva parlato della frequenza delle reinfezioni, anche nel caso di persone vaccinate. "Ho pazienti attualmente positivi che si erano negativizzati 15/20 giorni fa. Altri, anche vaccinati, che l’avevano avuto questa estate e l’hanno ripreso", aveva detto

Covid e sintomi influenzali

Sono quelli già noti da inizio pandemia: ovvero febbre accompagnata da tosse, raffreddore e mal di gola (non sempre). Inoltre sono piuttosto frequenti i dolori muscolari e ossei (soprattutto alla schiena e alle gambe), poi emicrania. In molti casi il medico consiglia di assumere farmaci antinfiammatori. 

Covid e sintomi gastointestinali

Nausea, vomito, problemi gastrointestinali: l’infezione da Covid 19 si manifesta anche così. Questo virus colpisce anche l’apparato gastrointestinale con disturbi, che, in alcuni casi, compaiono anche prima che si sviluppino i sintomi respiratori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?