Bologna, 21 novembre 2020 - Più casi di coronavirus su meno tamponi rispetto a ieri, con il rapporto positivi-tamponi che torna a salire dopo tre giorni di piatta. Ecco i dati di oggi del bollettino covid per l'Emilia Romagna: 2.723 contagi (ieri 2.533) e 19.700 tamponi processati. L'incidenza delle persone risultate positive rispetto al numero dei tamponi fatti sale al 13,8% (ieri 11,3  egiovedì 11,4). L'unico dato a restare stabile, purtroppo, è lo spaventoso numero dei morti: 47 oggi come ieri, 25 dei quali nella sola provincia di Bologna. Alto, anche oggi il numero dei guariti: 527 (contro i 558 di ieri). I casi attivi sono 65.080 (2.149 in più di ieri) e l'età media è di 47,7 anni. Calano i ricoveri in terapia intensiva, ma crescono ancora i malati nei reparti covid.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi. Cifre sui contagi e tabella

Il Coronavirus in Italia: i dati in diretta

Risultano oggi 34.767 nuovi casi covid in Italia (ieri erano stati 37.242) su 237.225 tamponi. I dati del ministero della Salute indicano 692 nuovi decessi (stabili rispetto ai 699 di ieri). Dato record dei guariti che aumentano di 19.502 persone arrivando così a sfiorare quota 540mila. In Lombardia 8.853 positivi, 3.567 in Veneto, 3.554 in Campania.

Il flash mob davanti all'ospedale Maggiore (Schicchi)

Dei 2.723 nuovi casi, 1.269 sono asintomatici, 504 dei quali sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing che sembra riprendere vigore. La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 573 nuovi casi, Bologna con 482 e Reggio Emilia con 358.

Le vittime di covid

Purtroppo, si registrano 47 nuovi decessi: 25 in provincia di Bologna (16 uomini di 67, 68, 71, 75, 76, 80, 82, due di 85, 86, due di 89, due di 92, 96 anni e un uomo di 73 a Imola; 9 donne di 74, 78,  81, 82, 88, 89, 93, 94, 96 anni), 7 in quella di Modena (5 uomini di 80, 88, 89, 90 e 99 anni e 2 donne di 79 e 88 anni)  8 in quella di Reggio Emilia (6 uomini di 60, 73, 74, due di 80 anni e uno di 94 e una donna di 80 e una di 68),  uno in quella di Ravenna (un uomo di 85), uno in quella di Piacenza (una donna di 77 anni),  uno in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 82), 2 a Parma (2 donne di 83 e 86 anni), 2 in quella di Ferrara (un uomo di 71 e una donna di 91 anni), nessun decesso a Rimini. Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.312.

I ricoveri

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 241 (- 3 rispetto a ieri), 2.594 quelli in altri reparti Covid (+60).  Ecco come sono distribuiti i 241 letti occupati di terapia intensiva: 15 a Piacenza (+2 rispetto a ieri), 13 a Parma (-1 rispetto a ieri), 28 a Reggio Emilia (-1), 64 a Modena (+3), 59 a Bologna (-4), 4 a Imola (-1), 17 a Ferrara (invariato),11 a Ravenna (-1), 6 a Forlì (invariato), 1 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (invariato).

Sintomatici e asintomatici per provincia

I 2.723 nuovi casi sono così distribuiti: 246 a Piacenza (di cui 63 sintomatici), 179 a Parma (di cui 90 sintomatici), 358 a Reggio Emilia (di cui 280 sintomatici),573 a Modena (di cui 401 sintomatici), 482 a Bologna (di cui 206 sintomatici), 92 casi a Imola (di cui 27 sintomatici), 123 a Ferrara (di cui 14 sintomatici), 261 a Ravenna (di cui 130 sintomatici), 94 a Forlì (di cui 61 sintomatici), 71 a Cesena (di cui 53 sintomatici) e 244 a Rimini (di cui 129 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati tre casi (due a Bologna, uno a Modena) in quanto giudicati non covid-19.

Tampone negativo per Bonaccini

E' sulla via della guarigione anche il governatore Stefano Bonaccini. “Questa mattina (ieri n.d.r.) ho ricevuto una bella notizia: sono risultato negativo all’ultimo tampone di controllo. Ancora per qualche tempo dovrò proseguire a casa le cure per la polmonite, che migliora ma non può certo essere trascurata, ma il ritorno alla normalità è oggi più vicino”, ha scritto su Facebook.

“Per il momento continuo a lavorare da qui, ma certo il cuore è più leggero. Mi raccomando – ha aggiunto – continuiamo tutti a seguire le regole di sicurezza, per proteggere noi stessi, chi ci è vicino e gli altri”.

Coronavirus, le altre notizie di oggi

"Emilia Romagna da zona arancione a gialla: traguardo più vicino"

Zone Italia Covid: Lombardia e Piemonte verso l'uscita dalla zona rossa

Vaccino Covid pronto, le siringhe no: corsa in salita per comprare gli aghi

Nuovo Dpcm Natale e spostamenti tra regioni: cosa può cambiare dal 3 dicembre