Bologna, 3 dicembre 2020 - Resta alto il numero dei morti legati al Coronavirus in Emilia Romagna. Il bollettino di oggi riporta infatti 85 nuovi decessi. Anche in Italia dove le vittime sono quasi mille: 993 per la precisione. Un dato preoccupante. Aumenta il tasso di positività: su quasi 18mila tamponi effettuati 1.766 nuovi positivi (la percentuale è del 9,8%, ieri era dell'8%), di cui 931 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Giù i casi attivi (-1.062), ricoveri in ulteriore calo: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 245 (-2 rispetto a ieri), 2.668 quelli negli altri reparti Covid (-24). Crescono ancora i guariti: +2.743. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,6 anni.

Aggiornamento: il bollettino Covid del 4 dicembre

Intanto le Regioni hanno già ricevuto la bozza del nuovo Dpcm per poterla esaminare e poter formulare eventuali rilievi, prima della firma del premier Giuseppe Conte, prevista per oggi pomeriggio.
Le nuove misure saranno in vigore da venerdì 
4 dicembre e il passaggio dell'Emilia Romagna a zona gialla è previsto a partire da domenica 6 dicembre.

Decisione la cui ufficialità, che avverrà domani, è molto attesa non solo dai cittadini, ma dai vertici della Regione stessa. "Mi auguro che l’Emilia Romagna, per i dati che abbiamo, torni zona gialla da domenica. Aspetto l’ufficialità", ha infatti fatto pressing Bonaccini.

In questo clima di aggiornamento delle norme, che prevedono tra l'altro di blindare le vacanze natalizie col blocco degli spostamenti tra le regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio e il divieto di raggiungere le seconde case, è l'assessore alla Sanità, Raffaele Donini, a ricordare la prudenza: "I dati dell’Emilia-Romagna vedono l’ulteriore calo dell’Rt", ma "una conferma dell’alto rischio è dovuto ad un grado di saturazione dei reparti di terapia intensiva".

Bonaccini e il nuovo Dpcm: "Correzioni dalle Regioni"

Rt e incidenza, i valori che danno fiducia

A incoraggiare l'entrata in zona gialla dell'Emilia Romagna sono l'Rt e l'incidenza dei positivi sui tamponi effettuati, che ieri è scesa all'8%. Inoltre dei 1.569 positivi di ieri, 838 sono asintomatici.

L'assessore alla Sanità Raffaele Donini è fiducioso: "Siamo una Regione che ha un livello di circolazione del virus che si è abbassato ulteriormente, oggi l'Rt è attorno allo 0.99. Siamo di pochissimo sotto l'1 ed è un risultato enorme. La circolazione del virus è scesa di livello ed è la ragione per la quale ci attendiamo il provvedimento e l'ordinanza del Governo che ci assegni la 'zona gialla'".

Ma "siamo comunque a rischio - ha aggiunto Donini - siamo una regione che presenta molteplici focolai di diffusione del virus" e "che ha un grado di saturazione di ricoveri nei reparti acuti e in terapia intensiva che non è affatto trascurabile e che noi manteniamo in un livello accettabile soltanto perché abbiamo investito tanto".

L'analisi di Gimbe: i numeri di Emilia Romagna e Marche 

image

La mappa dei contagi provincia per provincia

La situazione dei contagi nelle province dell'Emilia Romagna vede Bologna maglia nera con 320 nuovi casi; a seguire Modena (277) poi Reggio Emilia (240), Rimini (209), Piacenza (164), Parma (122), Ravenna (112), Ferrara (104). Poi il territorio di Imola (135), quindi Forlì (58) e infine Cesena (25).

Decessi

Purtroppo, si registrano 85 nuovi decessi: uno a Piacenza (una donna di 99 anni), 4 in provincia di Parma (3 donne – di 87, 91 e 93 anni – e un uomo di 82 anni), 3 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 94 anni e 2 uomini, di 72 e 86 anni); 8 nel modenese (4 donne – una di 83 anni, 2 di 91 e una di 93 anni – e 4 uomini, di 54, 76, 79 e 86 anni); 15 in provincia di Bologna (5 donne – di 86, 88, 90, 91, 97 – e 10 uomini: uno di 69 anni, uno di 76 anni, 2 di 80 anni, gli altri rispettivamente di 82, 84, 87, 88 anni, e 2 di 92 anni); uno nel ferrarese (una donna di 72 anni); 17 in provincia di Ravenna (7 donne – di 71, 76, 80, 84, 87, 88, 93 anni – e 10 uomini, rispettivamente di 55, 62, 74, 83, 86, 88 anni; 2 di 89 anni, uno di 91 e uno di 95 anni); 8 a Forlì-Cesena (e precisamente: nel forlivese, un uomo di 79 anni e 3 donne, di 63, 87 e 91 anni; nel cesenate, 2 uomini di 47 e 86 anni, e 2 donne, di 87 e 90 anni); 28 nel riminese: 8 uomini (di 49, 73, 81, 85, 86 anni, 2 di 90 anni, uno di 91 anni) e 20 donne: una 63enne, deceduta a Cesena ma residente a Rimini; le altre rispettivamente di 70, 82 anni; 3 di 84 anni; 2 di 85 anni; una di 86 anni; 3 di 88 anni; 2 di 90 anni; 2 di 91 anni;  infine, una di 93, una di 97, una di 99 e una di 105 anni. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.959.

Ricoveri in calo

Calano i ricoveri. i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 245 (-2 rispetto a ieri), 2.668 quelli negli altri reparti Covid (-24).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 16 a Parma (invariato), 34 a Reggio Emilia (invariato), 55 a Modena (-2), 61 a Bologna (+1), 5 a Imola (+1), 18 a Ferrara (invariato), 12 a Ravenna (invariato), 6 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (-1) e 23 a Rimini (-1).

Guariti e in isolamento

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.743 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 51.674. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 70.237 (-1.062 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 67.324 (-1.036), il 95,9% del totale dei casi attivi.

I casi di positività per provincia da inizio pandemia

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 12.879 a Piacenza (+164 rispetto a ieri, di cui 72 sintomatici), 10.684 a Parma (+122, di cui 50 sintomatici), 18.207 a Reggio Emilia (+240 di cui 140 sintomatici), 23.268 Modena (+277, di cui 139 sintomatici), 24.823 a Bologna (+320, di cui 151 sintomatici), 3.744 casi a Imola (+135, di cui 49 sintomatici), 6.339 a Ferrara (+104, di cui 30 sintomatici), 8.498 a Ravenna (+112, di cui 62 sintomatici), 4.692 a Forlì (+58, di cui 31 sintomatici), 4.093 a Cesena (+25, di cui 19 sintomatici) e 10.643 a Rimini (+209, di cui 92 sintomatici).

Coronavirus in Italia, 3 dicembre

In Italia oggi si registrano 23.225 casi, su 226.729 tamponi processati. Purtroppo i decessi sono 993 secondo i dati comunicati dal Ministero della Salute. Terapie intensive in calo: -19, ricoveri -682. In Lombardia registrati 3.751 contagi, in Veneto 3.581 e in Campania 2.295. Altri 1.769 nel Lazio e 1.766 in Emilia Romagna. 

image

Nesso tra Covid e vitamina D: eccezionale scoperta a Pavia

Contagi nelle altre Regioni

Marche: scende il tasso di positività - Toscana: più positivi ma con più tamponi - Altri 95 morti Covid in Veneto