Bologna, 21 aprile 2021 - Resta sotto 800 il numero di nuovi contagi da Coronavirus in Emilia Romagna: su oltre 27mila tamponi analizzati, sono stati rilevati 760 positivi (740 nel bollettino di ieri) con un tasso di positività del 2,8% (ieri 2,6%).

Aggiornamento Bollettino Covid del 22 aprile 2021

Emilia Romagna, zona gialla vicina: gli ultimi dati - Approvato il nuovo decreto: ecco cosa prevede dal coprifuoco ai ristoranti

Oggi i morti emiliano romagnoli legati al Covid sono 23 (ieri 27). In regione si riduce ancora la pressione sugli ospedali: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 287 (-4 rispetto a ieri), 2.116 quelli negli altri reparti Covid (-55).

La mappa del contagio nelle province vede prima Reggio Emilia con 157 nuovi casi; poi Bologna (89) più 16 del Circondario imolese e Modena (83). Seguono Ravenna (76), Parma (67) e Ferrara (63); quindi la zona di Forlì (59), Rimini (57), il territorio di Cesena (54). Infine, Piacenza con 39 nuovi casi.

Dall'inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 360.694 casi di positività, mentre i decessi sono in totale 12.690.

I guariti dal Covid in Emilia Romagna, sono 3.160 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 289.471.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 58.533 (-2.423 rispetto a ieri). Sul totale dei positivi, il 96% è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 

Coronavirus in Italia: dati e tabella delle regioni

In Italia sono 13.844 i nuovi casi di Covid rilevati su 350.034 test, tra molecolari e antigenici, 364 i morti. Il tasso di positività scende al 3,9% dal 4,1% di 24 ore fa. Ieri i contagi erano stati 12.074 per 294.045 tamponi e 390 morti.

Sono 3.076 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid, in calo di 75 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri sono stati 155 (ieri 182). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 22.784 persone, in calo di 471 rispetto a ieri.

I guariti in Italia sono oggi 20.552.

Le regioni con più contagiati sono la Lombardia, dove sono stati rilevati 2.095 casi, la Campania con 1.881 e la Sicilia con 1.288.

Contagi oggi in Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 360.694 casi di positività, 760 in più rispetto a ieri, su un totale di 27.263 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,8%.

Dei nuovi contagiati, 355 sono asintomatici: 260 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 34 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 13 con gli screening sierologici, 7 tramite i test pre-ricovero. Per 41 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Tra i nuovi positivi 269 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 443 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,2 anni.

Questa la mappa del contagio dall'inizio dell’epidemia con i dati per provincia: 22.571 a Piacenza (+39 rispetto a ieri, di cui 15 sintomatici), 25.385 a Parma (+67, di cui 27 sintomatici), 43.509 a Reggio Emilia (+157, di cui 76 sintomatici), 61.552 a Modena (+83, di cui 38 sintomatici), 77.258 a Bologna (+89, di cui 60 sintomatici), 12.119 casi a Imola (+16, di cui 7 sintomatici), 22.179 a Ferrara (+63, di cui 19 sintomatici), 28.489 a Ravenna (+76, di cui 55 sintomatici), 15.445 a Forlì (+59, di cui 40 sintomatici), 18.076 a Cesena (+54, di cui 37 sintomatici) e 34.111 a Rimini (+57, di cui 31 sintomatici).

La Regione fa sapere che "rispetto a quanto comunicato nei giorni precedenti, sono stati eliminati 7 casi, di cui 6 positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare e uno giudicato non Covid-19".

Covid, i morti in Emilia Romagna del 21 aprile 2021

Il bollettino di oggi registra 23 nuovi decessi: 1 a Piacenza (un uomo di 79 anni), 3 a Parma (2 donne, di 88 e 93 anni, e un uomo di 91), 2 a Reggio Emilia (entrambi uomini, di 72 e 79 anni), 3 a Modena (tutti uomini, rispettivamente di 78, 80 e 84 anni), 3 a Bologna (un uomo di 52 anni e 2 donne, di 52 e 82 anni, quest’ultima deceduta a Imola), 2 a Ferrara (entrambi uomini, di 57 e 92 anni), 3 nel ravennate (una donna di 90 anni e 2 uomini, di 69 e 85 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (entrambi uomini, di 78 e 84 anni), 4 nel riminese (un uomo di 70 anni e 3 donne, rispettivamente di 82, 85 e 91 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.690.

Terapie intensive e altri ricoveri

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 287 (-4 rispetto a ieri):  11 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 32 a Parma (+2), 31 a Reggio Emilia (+3), 44 a Modena (-4), 76 a Bologna (-6), 12 a Imola (+1), 37 a Ferrara (+2), 12 a Ravenna (+2), 6 a Forlì (-1), 4 a Cesena (invariato) e 22 a Rimini (-2).

Sono invece 2.116 i ricoverati emiliano romagnoli negli altri reparti Covid (-55).

Covid in Romagna: i dati della settimana 12-18 aprile

Nella settimana dal 12 al 18 aprile, in Romagna si sono verificate 2.201 positività al Covid 19 su un totale di 32.126 tamponi eseguiti; si osserva quindi un tasso di positività del 6,9%, evidenziando, anche in questa settimana, una diminuzione del trend dei nuovi casi positivi, nel territorio romagnolo.

"La performance dei tempi di refertazione dei tamponi, entro le 48 ore, si mantiene alta, registrando il 96,9 per cento", fa sapere l'Ausl.

Quanto agli ospedali, su tutta la Romagna, a lunedì 19 aprile, si registra la quota di 416 ricoveri, con una diminuzione di 144 unità rispetto alla settimana precedente, pur rimanendo l'azienda all'interno del livello rosso del Piano ospedaliero Covid. "Anche i riempimenti nelle terapie intensive sono in calo, sia in termini assoluti che percentuali", fa sapere l'Ausl.

“Anche questa settimana - commenta Mattia Altini, Direttore Sanitario di Ausl Romagna - si registra una diminuzione dei nuovi casi, anche se più lenta rispetto alle settimane precedenti e non uniforme su tutti i territori. Ciò sta ancora una volta a significare che il virus continua a circolare e che non dobbiamo in alcun modo  abbassare la guardia. Prosegue la campagna vaccinale che sta mostrando con segnali evidenti tutta la sua efficacia, soprattutto per quanto riguarda le fasce più vulnerabili della popolazione. Speriamo di poter procedere più celermente già dal prossimo mese, confidando nell’arrivo di un maggio numero di vaccini. Ma l’invito a tutti è di proseguire al rispetto di tutte le misure di sicurezza per non disperdere i risultati fin qui ottenuti, grazie alle misure restrittive fin qui introdotte”.

false

 

Vaccini, Bonaccini: "Se le dosi arrivano, qui non manca l'organizzazione"

Oggi in Emilia Romagna, alle 15, sono state somministrate complessivamente 1.361.309 dosi di vaccino anti Covid; 412.086 sul totale sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Segui qui il conteggio in tempo reale. 

"Se le dosi arrivano, qui non manca l'organizzazione. Qui possiamo farne 30, 40, 50 mila al giorno. Abbiamo oltre 140 hub". Così Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia Romagna, a Sky Tg24 in merito all'andamento della campagna vaccinale.

"Fino a poche settimane fa - sottolinea – il comportamento delle multinazionali è stato assolutamente vergognoso perché all'Italia sono arrivate meno della metà delle dosi pattuite dall'Unione europea con i colossi farmaceutici. Se oggi avessimo avuto più della metà delle dosi arrivate staremmo parlando ancora di questo? In queste ultime settimane le cose vanno meglio, si vede il cambio di passo. Tra maggio e giugno dovrebbero arrivare decine di milioni di dosi all'Italia". "All'Italia dovrebbero arrivare 130 milioni di dosi entro fine settembre, se arrivano, ci sarebbero dosi sufficienti per vaccinare tutti gli italiani che si vogliono vaccinare", conclude.

image

Coronavirus, le altre notizie

Decreto 26 aprile 2021: coprifuoco nel mirino dell'Emilia Romagna

Nuovo decreto Draghi, bozza in Pdf: zone gialle. Spostamenti tra regioni: il pass

Covid, primo nato da una paziente intubata. "La mamma grave in terapia intensiva"

Vaccino Covid Marche, fissato il limite: accordo con le farmacie

Marche: il bollettino del 21 aprile

Vaccino Covid, Pani: "Non esistono farmaci a rischio zero: il Covid fa molto più male"

Covid e scuola: un anno di false promesse. Tamponi, aule, autobus

Vaccino Covid, San Marino ne ha da vendere: migliaia di dosi in frigo