Bologna, 22 aprile 2021 - "Domani si esprimerà il Comitato tecnico scientifico sulla base dei dati che vengono consegnati settimanalmente, ma posso già dire come tutto porti a credere che l'Emilia Romagna diventerà zona gialla da lunedì 26 aprile", annuncia Stefano Bonaccini. Intanto, tornano sopra quota mille i contagi in regione, e aumenta la percentuale dei tamponi positivi. Il bollettino covid di oggi, 22 aprile, conta 1.010 casi (ieri 760) su 27.511 tamponi processati, il 3,7% (ieri 2,8%). Purtroppo, si registrano 28 nuovi decessi, ma cala la pressione sugli ospedali della regione: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 282 (-5 rispetto a ieri), 2.029 quelli negli altri reparti Covid (-87).

Aggiornamento Il bollettino covid del 23 aprile

I dati nazionali Covid, bollettino Italia di oggi 22 aprile. Contagi Coronavirus: dati Italia e regioni

image

Coronavirus in Italia, dati e tabella delle regioni

Sono 16.232 i contagiati da sars-cov-2 registrati nelle ultime 24 ore, 360 i decessi. Questi i dati del bollettino quotidiano emesso dal Ministero della Salute. 

Sono 364.804 i tamponi processati con un tasso di positività che si attesta al 4,4% (+0,5%), 16.414.981 le dosi di vaccino somministrate in totale.

Diminuiscono i ricoveri (-690)  e scendono ancora i ricoveri in terapia intensiva, dove ci sono ora 3.021 persone (-55 da ieri), con 174 nuovi ingressi giornalieri. Sono 3.330.392 i guariti in totale (+19.125), 472.196 gli attualmente positivi (-3.439).

Oggi le regioni con più contagi sono Lombardia, dove sono stati rilevati 2.509 casi, Campania con 1.912 e Puglia con 1.895.

Il virus in Emilia Romagna: i dati sui contagi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 361.700 casi di positività. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 16.615 tamponi molecolari, per un totale di 4.289.314. A questi si aggiungono anche 10.896 tamponi rapidi.

Dei 1.010 nuovi contagiati, 374 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 361 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 587 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,8 anni.

Sui 374 asintomatici, 276 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 35 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, e 8 tramite i test pre-ricovero. Per 55 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede al primo posto Bologna con 186 nuovi casi, seguita da Modena (179) e Reggio Emilia (149). Poi Parma (90), Ravenna (77), Rimini (76) e Cesena (75). Quindi Ferrara (59), Forlì (59), infine Piacenza (35) e il Circondario Imolese (25).

Colori delle regioni e restrizioni Emilia Romagna, Bonaccini: "Da lunedì 26 aprile saremo zona gialla"

Covid Bologna: oggi 186 nuovi casi

Dei 186 nuovi casi di positività in provincia di Bologna, 144 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 26 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 9 attraverso i test per categoria, 2 attraverso i test pre-ricovero, mentre è in corso l’indagine epidemiologica per 5.

Tra i 186 nuovi contagi, 131 sono inseriti in focolai e 55 sono sporadici. Un caso è importato da altre regioni, nessuno dall’estero.

Covid, altri 28 morti in Emilia Romagna

Purtroppo, si registrano 28 nuovi decessi: 1 a Piacenza (un uomo di 71 anni); 1 a Parma (una donna di 77 anni); 2 nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 89 anni e un uomo di 85 anni); 8 nella provincia di Modena (quattro donne di 52, 79, 84, 90 anni, e quattro uomini di 48, 78, 87 e 89 anni); 3 in provincia di Bologna (tutte donne, di 84, 87 e 90 anni); 5 nel Ferrarese (due donne di 82 e 90, e tre uomini di 51, 87 e 98 anni); 2 in provincia di Ravenna (entrambi uomini, di 53 e 89); 1 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 92 anni); 5 nel Riminese (due donne di 48 e 75 anni, e tre uomini di 74, 79 e 91 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.718.

Casi attivi di Coronavirus: -2.008

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.990 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 292.461.

casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 56.521 (-2.008 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 54.210 (-1.916), il 96% del totale dei casi attivi.

Calano ricoveri e terapie intensive

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 282 (-5 rispetto a ieri), 2.029 quelli negli altri reparti Covid (-87).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti:10 a Piacenza (-1), 32 a Parma (numero invariato rispetto a ieri), 31 a Reggio Emilia (invariato), 45 a Modena (+1), 75 a Bologna (-1), 12 a Imola (invariato), 35 a Ferrara (-2), 12 a Ravenna (invariato), 6 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 20 a Rimini (-2).

La mappa del Covid-19 in Emilia Romagna

I casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono alla provincia in cui è stata fatta la diagnosi, sono così distribuiti: 22.606 a Piacenza (+35 rispetto a ieri, di cui 26 sintomatici), 25.475 a Parma (+90, di cui 47 sintomatici), 43.657 a Reggio Emilia (+149, di cui 82 sintomatici), 61.731 a Modena (+179, di cui 119 sintomatici), 77.441 a Bologna (+186, di cui 144 sintomatici), 12.144 casi a Imola (+25, di cui 13 sintomatici), 22.238 a Ferrara (+59, di cui 22 sintomatici), 28.566 a Ravenna (+77, di cui 39 sintomatici), 15.504 a Forlì (+59, di cui 41 sintomatici), 18.151 a Cesena (+75, di cui 52 sintomatici) e 34.187 a Rimini (+76, di cui 51 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 4 casi, di cui 3 positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare e 1 caso risultato non Covid-19.

Vaccino, somministrate quasi 1.400mila dosi

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni e le persone dai 70 anni in su. La campagna ha praticamente coperto gli over 80 e cambia strategia, con meno centri vaccinali, ma più grandi. L'Ausl di Bologna, dal 29 aprile, ne aprirà uno all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno, dove si punta a fare 2.500 vaccinazioni al giorno.

Dai prossimi giorni cominceranno ad essere somministrati anche i vaccini Johnson&Johnson che, per l'immunizzazione richiedono un'unica dose.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 1.388.338 dosi; sul totale, 424.103 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

image

Covid, le altre notizie

Emilia Romagna, Bonaccini: "Da lunedì 26 aprile saremo zona gialla"

Nuovo decreto oggi: coprifuoco alle 22. Cosa cambia per Emilia Romagna, Marche e Veneto

Vaccino Johnson & Johnson in Emilia Romagna: consegnate le prime dosi

"Vacanze in sicurezza ma senza il coprifuoco" La Riviera si ribella al divieto anti-turismo

Variante Manaus Covid, Silvestri: "Abile a reinfettare"