Ancona, 19 febbraio 2021 - Meno contagi da coronavirus ma sale di nuovo la percentuale dei casi. E ad Ancona c'è sempre quasi la metà dei positivi. Crescono anche i ricoveri Covid (+14) e sono 8 le vittime. E' questo che dice il nuovo bollettino Covid coi dati relativi ai contagi da coronavirus di oggi 19 febbraio, nel giorno in cui il Ministero della Salute, dopo la consulenza con il Cts, ha deciso sul cambio di colore delle regioni lasciando le Marche in zona gialla: già dai primi dati era scongiurato il passaggio in zona arancione.

Aggiornamenti Marche zona gialla? Acquaroli: "Non siamo da zona arancione"  - Colori regioni: oggi i cambi. Rt Italia in crescita a 0,99 - Dati Covid Italia ed Emilia Romagna

Sono 488 i nuovi positivi (ieri erano 532) su 3.127 tamponi processati nel percorso nuove diagnosi e 2018 nel percorso guariti. Il rapporto tra positivi e test analizzati è pari al 15,6% (ieri era al 10,7%). Mentre nel percorso screening antigenico sono stati effettuati 1082 test e sono stati riscontrati 108 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 10%.

La mappa del contagio

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 488: 70 in provincia di Macerata, 234 in provincia di Ancona, 103 in provincia di Pesaro-Urbino, 28 in provincia di Fermo, 27 in provincia di Ascoli Piceno e 26 fuori regione.

Come ci si ammala

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (52 casi rilevati), contatti in setting domestico (92 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (204 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (21 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (14 casi rilevati), screening percorso sanitario (4 casi rilevati). Per altri 100 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. 

Crescono i ricoveri

Dopo due giorni consecutivi in calo, è tornato a crescere il numero dei pazienti 'Covid-19' assistiti negli ospedali delle Marche: sono complessivamente 651, 14 in più rispetto a ieri, dei quali 606 ricoverati nei reparti, 7 più del giorno precedente, e 45 (+7) nei pronto soccorso. Nelle terapie intensive sono assistite 82 persone: 24 a Pesaro, 19 (+1) a Torrette, 12 (+1) a Jesi, 14 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 6 (+1) a Fermo e 6 (-1) a San Benedetto del Tronto. Nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 153, 2 meno di ieri: 52 a Pesaro, 19 (-1) a Torrette, 12 al covid di Senigallia, 12 (+1) a Jesi, 8 (+2) a Macerata, 28 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 12 a Fermo e 10 a San Benedetto del Tronto.

Le vittime

Sono 8 le vittime del Covid registrate nelle ultime 24 ore. Si tratta di 5 uomini e tre donne di età compresa tra i 95 e i 79 anni. Tre sono della provincia di Ancona, una di Pesaro e Ubino, due di Macerata, 1 di Ascoli Piceno e 1 di Fermo.

Le Marche restano 'gialle'

Il peggioramento dei dati delle Marche tra il 10 e il 16 febbraio rischiava di far passare la regione da zona gialla a zona arancione. Ma il pericolo è stato scongiurato con l'Rt a 0,91. L’indicatore dei casi positivi al coronavirus per 100mila abitanti (529; 660 media nazionale) è peggiorato e resta sopra soglia la saturazione dei posti in area medica (45% rispetto alla soglia del 30%) e in Terapia Intensiva (32% rispetto al 24% nazionale); in più preoccupa il record di contagi nella provincia di Ancona  sesta provincia in Italia per trend in aumento.

Vaccini over 80: parte da domani la campagna

Al via la campagna dei vaccini Covid per gli over 80 nelle Marche. Un giorno da cerchiare di rosso nel calendario. Al centro sportivo ‘Paolinelli’, sede scelta per vaccinare gli over 80 dei 16 comuni che fanno parte del distretto 7 dell’Asur, verranno inoculate entrambe le dosi, dunque si va avanti fino ad aprile. Intanto domani mattina alle 8 è prevista la prima iniezione del prodotto Moderna in base al calendario delle prenotazioni avviato il 12 febbraio scorso. Sono circa 10mila gli ‘anconetani’ (residenti ad Ancona e nei comuni dell’hinterland, da Osimo a Numana, da Castelfidardo a Poverigi, passando per Camerano, Offagna e via discorrendo) di età superiore ad 80 anni che si sono già prenotati e sono pronti a ricevere la prima delle due dosi.

Coronavirus Italia

Cantone indaga sul mercato dei vaccini. I Nas da Arcuri e in Veneto

Via ai vaccini per 20mila over 80: ecco come funziona

"La variante inglese sostituirà il virus attuale"