Covid Veneto oggi, i dati del bollettino coronavirus
Covid Veneto oggi, i dati del bollettino coronavirus

Venezia, 22 Novembre 2020 - Continuano a crescere i casi di positività al coronavirus in Veneto, che oggi arrivano a 122.682 (+2.956). Aumentano anche i morti, che toccano quota 3221 (+31). Salgono anche gli attualmente positivi, che oggi sono 72456 (+1709), e i negativizzati, che toccano quota 47005 (+1216).

Continuano a crescere i ricoverati negli ospedali, che ad oggi sono 2625 (+13). 2328 sono in area non critica (+7), di cui 2211 positivi (+11) e 117 negativizzati (-4). Sono 297 le persone in terapia intensiva (+6), di cui 281 positive (+6) e 16 negativizzate (dato stabile).

Calano i soggetti in isolamento domiciliare in Veneto, che oggi sono 39.051, così suddivisi per provincia: Belluno 3307, Padova 7052, Rovigo 2839, Treviso 8825, Venezia 5451, Verona 6516, Vicenza 5061.



Covid e inquinamento atmosferico: dove c'è lo smog si muore di più

Zaia: "Tampone fa da te funziona"

"La partita del tampone fai da te è seria, è in fase di sperimentazione, poi invieremo i dati al ministero della Salute. Gli Usa ci hanno preceduti perché la Food and Drug
amministration ha approvato il primo test fai da te vendibile al banco. Speriamo che non si arrivi ultimi stavolta. Se il tampone fai da te sarà disponibile lo sarà per tutti i cittadini italiani, non solo per i veneti". Lo ha detto il governatore veneto Luca Zaia, a 'L'aria di domenica' su La7. "Le prove che abbiamo fatto ci dicono che funziona - ha spiegato Zaia -. Passando per il comitato etico abbiamo attivato uno studio multicentrico che coinvolge più microbioogie del Veneto. Faremo prove in doppio con il tampone molecolare e tutti i dati verranno mandati a Roma per la validazione".

Poi replicando al governatore campano Vincenzo De Luca, che ha criticato i tamponi fai da te, Zaia ha aggiunto: "Gli rispondo con una frase di De Filippo, 'ha da passà a nuttata' e vedremo chi ha ragione". 


Coronavirus news

Vaccino Covid: Emilia Romagna in prima linea. "Test a dicembre"

L'Aifa: "Ecco perché il vaccino anti Covid è sicuro. Da gennaio tre milioni di dosi ogni mese"

C’erano una volta adunate e processioni. Il Coronavirus ci ha portato via il pubblico

Coronavirus, sei italiani su dieci per la riapertura natalizia. Ma prevale il pessimismo