Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 feb 2022

Green pass illimitato, Dad solo per i non vaccinati: le nuove regole covid dal 7 febbraio

Anche la zona rossa varrà solo per i no vax. Draghi: andiamo verso la riapertura e il superamento delle restrizioni

2 feb 2022

Bologna, 2 febbraio 2022 - Nuova rivoluzione nelle regole covid da lunedì prossimo, 7 febbraio. Nel nuovo decreto appena varato dal Consiglio dei ministri, è contenuta una rivoluzione che divide sempre di più vaccinati e non vaccinati, relegando i secondi a sempre meno libertà. Ed è proprio per questo che i ministri della Lega hanno deciso di non votare le nuove norme perché "discriminano i bambini non vaccinati". Ma quella varata oggi è anche una rivoluzione che va verso il superamento delle restrizioni, come promette il premier Mario Draghi.

Dad per non vax: ecco le nuove regole per la scuola
Dad per non vax: ecco le nuove regole per la scuola

Tanto per cominciare, il green pass di chi ha fatto la terza dose di vaccino anti covid o di chi si è contagiato dopo aver fatto due dosi ed è guarito sarà illimitato. Ma non solo, da lunedì cambiano anche le regole della Dad, ossia la didatica a distanza che scatta quando ci sono positivi a scuola. La Dad è prevista solo per i non vaccinati.

Il Cdm arriva il giorno dopo del cambio di passo sugli accessi a negozi e servizi con il green pass e l'obbligo vaccinale per gli over 50 in vista del 15 febbraio, quando per entrare in tutti i posti di lavoro sarà necessario esibire il green pass rafforzato, ossia quello riservato a vaccinati e guariti.

Approfondisci:

Discoteche, la riapertura a febbraio: cosa succede

Green pass

Terza dose: Il nodo che è stato sciolto  è quello della scadenza - per altro appena introdotta - del certificato verde a sei mesi dalla terza dose. Visto che la campagna vaccinale per i soggetti fragili e gli ultra ottantenni è iniziata il 15 ottobre scorso, già dal 15 marzo ci saranno le prime persone con tutto il ciclo vaccinale completato ma senza certificato verde. La decisione presa dal Consiglio dei ministri è quella di eliminare la scadenza per chi ha fatto la dose booster o per chi ha avuto la malattia e ne ha fatte due, in attesa di inidicazioni sulla quarta dose. 

Guariti e guariti con una dose di vaccino: per chi non ha fatto nemmeno una dose ma è guarito dal covid (e ha quindi ottenuto il green pass da guarigione) e per chi ha fatto la prima dose di vaccino e poi ha contratto il virus oltre il quattordicesimo giorno il certificato verde dovrebbe continuare a valere solo sei mesi, ma su questi aspetti sono in corso approfondimenti.

Dad solo per i non vaccinati

Il nodo più complesso riguarda le regole per la scuola che, al momento, sono diverse per elementari, medie e superiori. Ora la rivoluzione: sopra ai 6 anni, andranno in Didattica a distanza solo gli alunni e gli studenti non vaccinati. Non è quindi più prevista nessuna quarantena per gli studenti vaccinati.

Asili e materne: i bambini da 0 a 6 anni andranno in Dad per cinque giorni se in classe ci sono più di cinque casi positivi al Covid.  La Dad - viene spiegato - scatterà per tutti, dal momento che in questa fascia di età i bambini non sono vaccinabili e stanno in classe senza mascherina

Elementari: nella scuola primaria, da 6 a 12 anni, da lunedì sarà prevista la Dad solo per i non vaccinati e a partire dal sesto caso di positività in poi e durrerà anche in questo caso 5 giorni. Al primo caso di positività scatta solo l'obbligo di autosorveglianza e uso delle mascherine Ffp2 obbligatorie.

Medie e superiori: con un caso Covid in classe per gli studenti si prevede l'autosorveglianza e dal terzo caso in poi scatterà la Dad di 5 giorni solo per i non vaccinati. I vaccinati con terza dose e guariti restano in classe.

Test fai da te per il rientro a scuola:  Per il rientro a scuola dopo la quarantena basterà il tampone fai da te. "In caso di utilizzo del test antigenico autosomministrato, l'esito negativo è attestato tramite autocertificazione", spiega la bozza.

Zona rossa, ma solo per i no vax

Come annunciato, cambia anche il sistema dei colori. La zona rossa avrà valore solo per i non vaccinati. Chi è vaccinato con booster, anche se si trova in zona rossa, potrà seguire le regole previste nelle aree di rischio inferiore, e cioè la zona bianca, gialla e arancione. Per loro non potrà scattare il lockdown. Per chi non è vaccinato invece valgono le regole della zona 
rossa. Sono le regole decise dalla cabina di regia che precede il consiglio dei ministri.

Draghi: andiamo verso la riapertura

"Nelle prossime settimane andremo avanti su questo percorso di riapertura. Sulla base dell'evidenza scientifica, e continuando a seguire l'andamento della curva epidemiologica, annunceremo un calendario di superamento delle restrizioni vigenti. Oggi - ha aggiunto il premier - ci occupiamo della scuola in presenza che è da sempre la priorità, vogliamo limitare l'uso della 
Dad, eliminare le restrizioni anche in zona rossa per chi è vaccinato".

Stranieri in hotel

Gli stranieri che entrano in Italia (vaccinati, con vaccini riconosciuti, o guariti; e se sono passati 6 mesi dall'ultima vaccinazione) potranno accedere negli alberghi e ristoranti con il green pass. Gli stranieri che hanno una durata del green pass differente da quella in vigore in Italia dovranno presentare un tampone fatto entro 48 ore.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?