maurizio Landini, leader Cgil (Ansa)
maurizio Landini, leader Cgil (Ansa)

Ancona, 20 novembre 2021 - In tempi di quarta ondata Covid e di contagi in crescita, con il governo che ha preparato la 'stretta' sul Green pass a dicembre, da segnalare la presa di posizione di Maurizio Landini sul Green pass e le misure per affrontare la pandemia. "Un 'super Green pass'? Ricordo che il sindacato sei mesi fa ha posto il problema di andare verso un obbligo vaccinale che fosse discusso, vedo che qualcuno si sta svegliando con un po' di ritardo e penso che da questo punto di vista che l'obiettivo deve rimanere lo stesso in Italia e nel mondo", ha detto , il segretario generale Cgil a margine di una manifestazione promossa da Cgil Cisl e Uil ad Ancona. 

Covid oggi Marche, il bollettino 20 novembre 2021: dati e contagi

Insomma, per Landini sull'obbligo vaccinale "qualcuno si sta svegliando con un po' di ritardo" ha sottolineato. Il leader della Cgil sta partecipando ad Ancona a una manifestazione congiunta, con Cisl e Uil Marche, contro la bozza di legga ei bilancio. Parlando della campagna vaccinale, Landini ha anche sottolineato la necessità "di una campagna informativa corretta e che faccia superare quelle diffidenze e quelle paure che ancora esistono tra le persone".

I vaccini ci stanno salvando: ecco i numeri

"Tra l'altro - ha aggiunto Landini - ci stiamo battendo perché si sospendano determinate logiche, perché il vaccino deve essere gratuito in tutto il mondo. Se noi vogliamo combattere il virus - ha sottolineato - non c'è una semplice dimensione nazionale che affronta questo tema, c'è una dimensione internazionale. C'è bisogno che si faccia questa operazione con un respiro che abbia questo elemento e serve fare una campagna informativa che sia corretta e faccia superare anche quelle diffidenze e paure che tra le persone ancora esistono".

Covid, in Germania niente pass ai no vax. Le Regioni: Draghi faccia lo stesso

E sulla legge di bilancio: "Credo che debba collocarsi dentro un'idea di riforme del nostro Paese, che combatta quelle diseguaglianze che in questi anni si sono determinate in modo molto pesante". 
Quanto all'altro tema scottante, quello delle pensioni, il leader sindacale è netto: "Vogliamo che si avvii seriamente una riforma delle pensioni: c'è una disponibilità che il governo ha dato e che è importante: bisogna però entrare nel merito e fare in modo che si delinei davvero un nuovo sistema pensionistico". 

Zona gialla a Natale? Le ipotesi, dal lockdown per non vaccinati al Green pass breve