Una manifestazione di ormai ex dipendenti a Reggio
Una manifestazione di ormai ex dipendenti a Reggio

Imola, 14 giugno 2019 - Almeno una buona notizia c'è, una luce che rischiara un periodo nerissimo per i dipendenti di Mercatone Uno (450 in regione, 200 nel Bolognese) che si sono trovati senza lavoro all'improvviso, avvertiti da un messaggio su Whatsapp. Dopo richieste anche da parte della Regione Emilia Romagna, l'Inps ha sbloccato i fondi per i Tfr dei dipendenti, emanando una circolare che ne "prevede la copertura". E' "una prima risposta importante", spiega il presidente dell'Istituto di previdenza, Pasquale Tridico, al termine di un incontro con il sindaco di Bologna, Virginio Merola.

Leggi anche Mercatone Uno, indagato l'amministratore di Shernon

Il provvedimento, già operativo, "prevede la copertura, attraverso il fondo di garanzia- spiega Tridico- del Tfr di queste persone". La circolare è stata elaborata, aggiunge il presidente, "in seguito anche a un tavolo al ministero del Lavoro". In questo modo, ai lavoratori verrà data "una prima risposta importante", continua Tridico, aggiungendo che l'Inps si impegnerà ad esaminare anche altri "problemi più ampi, nello specifico le mancate contribuzioni ai fini pensionistici”. “Una buona notizia", sottolinea Merola. La circolare dà la possibilità alle articolazioni locali dell'Inps, compresa ovviamente anche Bologna, "di agire in priorità per far sì che l'erogazione possa avvenire nel miglior tempo possibile", aggiunge l'assessore al Lavoro di Palazzo D'Accursio, Marco Lombardo.