Neve sugli Appennini
Neve sugli Appennini

Bologna, 20 febbraio 2018 – Marzo è all’orizzonte, non la primavera. Il meteo riserva all’Emilia Romagna altri giorni di gelo, neve e pioggia. Le previsioni, tuttavia, sono in continua evoluzione. “Tenete d’occhio il sito dell’Arpae”, raccomanda Alessandro Donati dell’Agenzia regionale per la Protezione, l’Ambiente e l’Energia, il quale prevede altre due grandi ondate di freddo: la prima tra giovedì e venerdì, la seconda a partire da domenica.

AGGIORNAMENTO - Allerta neve da Forlì a Reggio Emilia

“Stiamo entrando con grande probabilità nella fase più rigida dell’inverno”, dice. Colpa di uno scontro che si verificherà proprio sopra la nostra regione, quello tra l’aria fredda russa, sostenuta da venti di bora, e l’aria umida e calda dell’Adriatico. Il risultato? “L’Emilia Romagna sarà divisa in due, con molta neve in buona parte dell’Emilia, e pioggia tra Ferrarese, Ravennate e Riminese”.

 

Cinque cose da sapere per fare sport invernali evitando la disidratazione

E il Bolognese? “Sarà un po’ border line”, risponde il meteorologo, che getta già lo sguardo sull’inizio della prossima settimana, quando “l’afflusso di aria gelida potrebbe dilagare portando con sé temperature sotto zero anche di giorno, sebbene in presenza di cieli sereni”.

NEVEBOLO_28640223_140257

Donati, andiamo con ordine: che tempo dobbiamo aspettarci domani?
“Sarà una giornata grigia. È prevista pioggia nella zona centro-orientale della regione, tra Modenese, Ferrarese e pianura romagnola. Nevicherà debolmente sui settori appenninici, a quote intorno ai 500-700 metri. Sui versanti modenesi, bolognesi e romagnoli sono attesi dai 10 ai 20 centimetri di neve. Le temperature saranno simili a quelle di questi giorni: le minime del mattino tra zero e 4 gradi nelle pianure interne, tra 4 e 6 gradi nelle pianure romagnole; le massime pomeridiane intorno ai 6 gradi”.

Un'ondata di gelo siberiano

Giovedì?
“Per il 22 febbraio è previsto un peggioramento delle condizioni meteorologiche, con un calo generale delle temperature: le minime del mattino si attesteranno su valori compresi tra il -1 delle pianure interne e i 3 gradi della Romagna; le massime pomeridiane tra gli zero gradi del Parmense e del Piacentino e i 3 gradi della costa”.

Cerreto agli albori - foto di Vladyslav

Condizioni giuste per la neve?
“La quota neve si abbasserà fino ai 300 metri, ma non si esclude che tra la serata e la nottata possa cadere pioggia mista a neve sui territori prospicienti la via Emilia, dal Bolognese al Piacentino”.

Cosa ci dice del fine settimana?
“Nella notte tra giovedì e venerdì ci aspettiamo un ulteriore peggioramento del tempo. C’è un’alta probabilità di neve anche in pianura, dal Bolognese al Piacentino”.

Nel resto della regione cosa accadrà?
“Nel Ferrarese, nel Ravennate e nel Riminese è prevista solo pioggia, mentre sull’Appennino Romagnolo nevicherà sopra i 1.400 metri. Sostanzialmente la regione sarà divisa a metà dal meteo”.

Il tempo sarà brutto anche sabato e domenica?
“Mancano ancora tanti giorni, quindi il condizionale è d’obbligo: sabato il tempo dovrebbe essere incerto, con residue nevicate in Appennino in un quadro di temporaneo miglioramento. Domenica è prevista una giornata di intervallo, in cui piano piano dovrebbero aggiungersi tutti gli ingredienti per una nuova e imponente ondata di gelo”.