Bologna, 4 aprile 2021 - È l’ultima cosa che ci saremmo aspettati, ma, ormai da settimane, abbiamo dovuto arrenderci al fatto che quest’anno faremo il bis: anche questa Pasqua la passeremo in lockdown, confinati tra le mura delle nostre dimore. E se l’anno scorso la Pasqua in lockdown era un’esperienza inedita e potevamo consolarci pensando che le chiusure sarebbero durate pochi mesi, quest’anno – non dobbiamo nascondercelo – lo spirito è ben diverso e la stanchezza per il lungo periodo trascorso a casa si fa sentire già da un po’. Per la seconda volta, dovremo rinunciare ai pranzi pasquali e alle grigliate di Pasquetta, ma – ora più che mai – dobbiamo tenere a mente che solo così potremo fermare l’epidemia e tornare al più presto ad una vita normale. Vediamo allora qualche idea per trascorrere in serenità queste vacanze, nonostante le limitazioni imposte dal decreto.

Cosa fare a Pasqua

Se il proverbio dice “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, quest’anno per avere compagnia dovremo però usare gli strumenti tecnologici: attraverso le piattaforme che ormai tutti conosciamo, con un solo click potremo condividere il pranzo di Pasqua con chi preferiamo in videochiamata. D’accordo, non sarà come i grandi pranzi a cui eravamo abituati, ma al momento dobbiamo portare pazienza, in attesa che presto tornino anche quelli.

L’atmosfera del pranzo in famiglia o con gli amici si può ricreare in casa anche con i preparativi: le decorazioni colorate a tema pasquale renderanno le nostre tavole e le nostre case più allegre e, visto che stavolta il tempo libero non ci manca, potremo sbizzarrirci ai fornelli, per cercare di riproporre (o per imparare a cucinare per una buona volta!) i piatti legati a questa ricorrenza – che, nel caso dell’Italia, certo non mancano! – come l’agnello o la torta pasqualina. In alternativa, anche un pic-nic in giardino può essere una buona idea per fare qualcosa di diverso e spezzare la routine!  

Stare a casa può rivelarsi un’utile opportunità per riscoprire usanze e tradizioni pasquali, entusiasmanti anche per i bambini, come la decorazione e la caccia alle uova nascoste in giardino – quest’ultima presa in prestito dalla cultura inglese. Un’altra usanza per i bambini inglesi – questa volta per il giorno di Pasquetta – è il gioco dell’Egg Roll, che consiste nel far rotolare delle uova sode decorate giù da una collina e inseguirle, riuscendo ad arrivare per primi. Con un pizzico di fantasia, poi, si potranno inventare (o trovare online) diverse decorazioni e lavoretti fai da te a tema pasquale, da realizzare assieme ai bambini, per addobbare e dare un tocco di colore alle nostre case.     

Per il pomeriggio, la bella stagione gioca a nostro favore: per smaltire gli eccessi del pranzo, si può optare per una passeggiata all’aria aperta – ovviamente nelle vicinanze di casa. Il risveglio della natura portato dalla primavera e lo splendido sole delle ultime settimane non potranno che far bene al nostro umore.    

E a Pasquetta?

Per quanto riguarda il Lunedì dell’Angelo, cioè la tanto amata Pasquetta – da sempre occasione per gite fuori porta – anche qui le idee non mancano: la primavera ci viene in aiuto e la tradizionale grigliata può essere trasferita in terrazza o in giardino, magari – perché no? – di nuovo in videochiamata con gli amici con cui solitamente si festeggia. Anche i giochi da tavolo possono essere una buona idea per divertirsi e coinvolgere tutta la famiglia. 

Le altre attività

Ma le attività da fare tra le mura domestiche non sono finite qui: la settimana delle vacanze può diventare un’opportunità per dedicarsi al giardinaggio, riorganizzare o riordinare la casa – le cosiddette pulizie di primavera – o per staccare davvero dalla vita frenetica di tutti i giorni e godersi un po’ di relax, magari attraverso la meditazione o qualche corso di yoga, oppure perdendosi tra le pagine di un libro che volevamo leggere da tempo.

Già il lockdown dello scorso anno ha visto l’esplosione dei tutorial online di qualsiasi sport o disciplina, che trasformeranno all’occorrenza il salotto di casa in una versatile palestra, e della passione degli italiani per mettere le mani in pasta, soprattutto se si tratta di pizze e dolci (a proposito, ricordate di comprare il lievito per tempo!). Per quanto riguarda lo sport, poi, ricordiamo che è possibile anche praticarlo all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione – quindi gli amanti del jogging e delle passeggiate con Fido possono dormire sonni tranquilli.     

Per chi sente la mancanza della buona cucina, resta disponibile l’opzione di ordinare qualche prelibatezza tramite il servizio di asporto dei ristoranti, in modo da aiutare questa categoria in un periodo così delicato. Chissà, può rivelarsi una buona occasione per provare qualcosa di diverso dal solito o, in alternativa, per non rinunciare alla propria pizza preferita – da mangiare rigorosamente davanti ad un film o ad una serie TV (a proposito, sapevate che con Netflix è possibile guardare e commentare i film con i propri amici, grazie alla funzionalità Netflix Party?).

Infine, gli appassionati di cultura potranno sfruttare questo periodo per seguire qualche corso online e imparare qualcosa di nuovo o per visitare virtualmente qualche mostra o museo, in attesa di poter tornare a viaggiare – la scelta non manca.  

Insomma, il timore di annoiarsi è ormai svanito. Quando tra qualche tempo ricorderemo questi mesi di pandemia, ci renderemo conto di aver imparato ad intrattenerci in modo diverso, chiusi all’interno delle nostre case, ma soprattutto, ci accorgeremo di aver capito davvero quanto i rapporti umani siano essenziali nelle nostre vite. Che questa Pasqua ci porti davvero la rinascita di cui tutti abbiamo bisogno!

Pasqua e Covid, le altre notizie

Zona rossa a Pasqua: regole. Cosa si può fare dal 3 al 5 aprile

Pasqua a casa, ma la vacanza si può fare all’estero

Zona rossa dopo Pasqua: le nuove regole e cosa si può fare

Zona arancione: le nuove regole dal 7 aprile. Cosa si può fare

Pasqua 2021: zona rossa. Parchi e spiagge, la polizia pronta ai blitz

Pasqua, le cerimonie tornano nelle chiese