Il downburst che ha devastato Milano Marittima (foto Corelli)
Il downburst che ha devastato Milano Marittima (foto Corelli)

Bologna, 10 luglio 2019 - Le previsioni meteo lo avevano annunciato. E il maltempo è arrivato puntuale in Emilia-Romagna, con temporali, trombe d’aria e grandinate che nelle ultime 48 ore hanno flagellato l’intera regione, devastando in particolare Milano Marittima (foto), dove c'è anche una donna ferita in modo grave (video). Ma la situazione è in rapido cambiamento e già da mercoledì omeriggio tornerà il sole. Saranno le province centro-occidentali a liberarsi per prime dalle nubi, dunque Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna.

Nel corso del pomeriggio e in serata il bel tempo tornerà anche a Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. Segno di un miglioramento che proseguirà anche nelle giornate di domani e venerdì. Brutte notizie, invece, per sabato. "Potrebbero esserci le condizioni per nuovo forte maltempo", annuncia il meteorologo dell'Arpa Emilia-Romagna Alessandro Donati. Previsti, dunque, nuovi temporali e grandine.

LEGGI ANCHE: Allerta gialla nelle Marche, le previsioni

Previsioni meteo mercoledì 10

I fenomeni più intensi si sono verificati in Romagna, con la provincia di Forlì-Cesena bombardata dalla grandine così come quella di Rimini, colpita di nuovo questa mattina da bombe d'acqua e allagamenti. Bersagliata anche la zona di Milano Marittima si è abbattuta una tromba d’aria. "Se fino a ieri si sono verificate correnti occidentali che hanno innescato fenomeni temporaleschi intensi, con associate grandinate di dimensioni notevoli, oggi invece la perturbazione che sta scivolando verso Sud-Est, lungo l’Adriatico, si è portata dietro aria fredda in arrivo da Nord", spiega Donati. E' in questo contesto che si creano fenomeni come quelli delle trombe d'aria, causate da "contrasto termico tra masse d'aria calda preesistenti e masse di aria fredda". Ma la situazione è in rapido miglioramento e "già in serata tutta la regione, compresa la Romagna sarà libera da nubi". 

Previsioni giovedì 11 luglio

Il maltempo sarà definitivamente alle spalle. La giornata si preannuncia con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, con temperature che si riporteranno su valori compresi tra i 25 e 26 gradi sui settori costieri e i 28 gradi dell’entroterra.

Previsioni meteo venerdì 12 luglio

Anche venerdì prevarrà il bel tempo, sebbene, spiega il meteorologo, "sui settori appenninici orientali non escludiamo, nelle ore pomeridiane, dei rovesci isolati". Un'instabilità che dovrebbe dunque restare confinata ai crinali degli Appennini romagnoli, dunque alle province di Forlì-Cesena e Rimini. Le temperature massime potranno ancora lievemente aumentare, "raggiungendo anche i 30 gradi nell’entroterra".

Previsioni meteo sabato 13 luglio e tendenza

Sabato è possibile un nuovo ribaltone delle previsioni del tempo. "Si prevede - annuncia Donati - l’arrivo di aria instabile da Nord che potrebbe ricreare le condizioni per la formazione di forti temporali sulle province centro-orientali della regione". Le province di Parma e Piacenza potrebbero essere dunque le uniche a rimanere fuori dall’arrivo di questa nuova perturbazione, mentre il maltempo dovrebbe abbattersi su Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara e la costa.

Sono proprio i settori della Romagna che ancora una volta potrebbero essere colpiti dai fenomeni più intensi, con grandine e forti raffiche di vento. Per quanto riguarda le temperature, si registreranno valori dai 24 gradi sui settori costieri ai 27-28 dell'entroterra. La nuova parentesi di maltempo dovrebbe però esaurirsi nel giro di poche ore. "La tendenza - spiega Donati - è quella di un graduale miglioramento nel corso della serata di sabato, che dovrebbe lasciare spazio a una domenica di bel tempo".