Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 feb 2022

Quando fare il tampone per quarantena e isolamento

Vaccinati e non vaccinati, primo e secondo test rapido o molecolare: ecco il calendario per uscire dall'incubo covid

15 feb 2022

Bologna, 15 febbraio 2022 - Tampone molecolare o rapido in farmacia, contatto con un positivo, isolamento e quarantena. Le modalità per entrare e uscire dalla quarantena o dall'isolamento non sono sempre le stesse e a volte si possono avere dei dubbi su quando poter fare il tampone per riattivare il Green pass o cosa bisogna fare se si ha avuto un contatto con un positivo, ma non si è stati contagiati.

Quarta dose in Emilia Romagna: chi la deve fare dal 1° marzo - Covid oggi: il bollettino dell'Emilia Romagna del 23 febbraio 2022. Dati e contagi

Quando fare il tampone di fine quarantena e fine isolamento
Quando fare il tampone di fine quarantena e fine isolamento
Approfondisci:

Obbligo vaccinale over 50, da domani e fino a quando

Approfondisci:

Fine stato emergenza: cosa cambia dal 31 marzo 2022

Le cose cambiano anche nel caso si abbia preso il virus e si abbiano i sintomi oppure se si è asintomatici, o ancora in base a quante dosi di vaccino sono state fatte e quanto tempo è trascorso dall'ultimo richiamo. La novità più grande è che passa da dieci a cinque giorni la quarantena per le persone non vaccinate (o che abbiano effettuato solo il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni) che sono entrate in contatto stretto con una persona positiva.

È quanto prevede una circolare del ministero della Salute, che aggiorna le misure di quarantena e autosorveglianza per i contatti stretti. Secondo il provvedimento, che si applica comunque a persone che non manifestano sintomi, la cessazione della quarantena è condizionata all'esito negativo di un test finale rapido o molecolare. Inoltre è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2 anche per i 5 giorni successivi.

Approfondisci:

Green pass base, rafforzato, mega: differenze e dove servono

Approfondisci:

Green pass illimitato: chi può averlo e cosa cambia da oggi 7 febbraio

Approfondisci:

Tampone rapido in farmacia, per chi è gratis in Emilia Romagna

Quando fare i tamponi durante l'isolamento

In caso di positività al covid il risultato del test occasionale o fatto a seguito di un contatto stretto viene registrato sul Portale Farmacie, l'Asl prende in carico il risultato e apre il caso. Inizia così l'isolamento, che consiste nel separare quanto più possibile le persone affette da covid da quelle sane al fine di prevenire la diffusione dell’infezione, durante il periodo di trasmissibilità. Per uscire dall'isolamento serve poi un tampone negativo.

Sette giorni

Le persone vaccinate con tre dosi o con due dosi da meno di 120 giorni (così come i guariti da meno di 120 giorni) possono fare il primo tampone di fine isolamento dopo una settimana, cioè 7 giorni. Il conteggio dei giorni parte il giorno successivo al tampone. Se il test è ancora positivo, se ne può programmare un secondo dopo altri 7 giorni.

Dieci giorni

Chi invece ha fatto l'ultima dose da più di 120 giorni o non è vaccinato deve stare in isolamento per 10 giorni, alla fine dei quali (con almeno 3 giorni senza sintomi) può fare il tampone. Se questo tampone risulta negativo, si ottiene il Green pass rafforzato. Se invece è ancora positivo, bisogna rifare il tampone, che è sempre gratuito, dopo altri 7 giorni

Ventuno giorni

Se anche tutti i tamponi precedenti sono positivi, al ventunesimo giorno dal primo tampone positivo è comunque prevista la chiusura dell'isolamento e la riattivazione del green pass.

Quando fare i tamponi in quarantena

La quarantena si attua a una persona sana (contatto stretto) che è stata esposta ad un caso covid, con l’obiettivo di monitorare i sintomi e assicurare l’identificazione precoce dei casi.

Cinque giorni

Chi è asintomatico può fare il tampone di fine quarantena dopo 5 giorni, anche per i non vaccinati. Se l'esito è negativo, la quarantena è finita.

Zero giorni

Chi ha fatto la terza dose o è guarito negli ultimi 120 giorni, può fare solo l'autosorveglianza di cinque giorni e l'obbligo di indossare la mascherina Fffp2 per dieci giorni in tutto. Se non presenta sintomi, è libero.

Green pass dopo il covid

Quando si è stati positivi al covid, al risultato negativo del tampone, l'esito viene registrato sul Portale farmacie, nel caso il tampone venga fatto in farmacia. Oppure è possibile far registrare l'esito negativo del proprio tampone dale medico di base. Una volta che il nuovo tampone viene correttamente registrato, entro 24 ore si ottiene il certificato di chiusura dell'isolamento da parte dell'Ausl. Una volta che la fine dell'isolamento viene certificata, si riceve un nuovo Green pass rafforzato, detto anche super Green pass da guarigione. Questo tipo di certificazione verde non ha la stessa validità per tutti. Per chi non ha completato il ciclo vaccinale il Green pass da guarigione ha una validità di 6 mesi. Chi invece aveva già fatto due o tre dosi di vaccino prima del contagio, riceve un super Green pass dalla durata illimitata.

Autocertificare l'isolamento sul Fascicolo Sanitario

In Emilia-Romagna chi ha fatto 3 dosi di vaccino non ha bisogno di recarsi in farmacia per fare il tampone. Può procedere con l'autotest e fare il tampone a casa propria. Se il tampone risulta positivo, bisogna fare una foto al test positivo e alla scatola della confezione recante le specifiche sul tipo di test e caricarla sul proprio fascicolo sanitario. 

In questo caso l'isolamento dura 7 giorni, alla fine dei quali con la stessa procedura si può segnalare la negatività al virus e ottenere entro 24 ore la certificazione di fine isolamento e successivamente il Green pass. 

Approfondisci:

Quarantena e isolamento, quanti giorni: le regole aggiornate in Emilia Romagna

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?