Quotidiano Nazionale logo
28 gen 2022

Scuola e Covid, nuove regole Dad. Bianchi: "Più dell'80% è in presenza"

Il ministro, nel Modenese per una visita al Campo di Fossoli, ha promesso di rendere noti settimanalmente i dati sulla Dad. Le ipotesi in campo

Italian Minister of Education, Patrizio Bianchi, attends the press conference on the latest anti-Covid measures adopted by the Government at the Chigi Palace in Rome, Italy, 10 January 2022.
ANSA/CHIGI PALACE PRESS OFFICE/FILIPPO ATTILI
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi (Ansa)

Fossoli (Modena), 28 gennaio 2022 - In tempi di variante Omicron, le scuole sono la frontiera dei disagi da pandemia, con famiglie appese alle nuove regole e a fare i conti con quarantene e Dad. Ma per il Governo le cose non vanno male: "Più dell'80% dei nostri ragazzi è a scuola in presenza", garantisce il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi , da sempre paladino della scuola in presenzaa margine della visita al Campo di Fossoli, nel Modenese, per il 'viaggio della memoria'.

Bianchi ha risposto così a chi gli chiedeva aggiornamenti in merito alle nuove regole delle quarantene a scuola. "Innanzitutto i dati. Oggi daremo i dati come avevamo promesso, in maniera settimanale - ha preannunciato - C'è stato un peggioramento generale del Paese e quindi si è risentito, ma più dell'80% dei nostri ragazzi è a scuola in presenza". 

Approfondisci:

Covid, scuola e quarantena: verso nuove regole. Le richieste delle regioni al Governo

E a proposito delle regole sulle quarantene a scuola, Bianchi annuncia ulteriori nuove norme: "Noi dobbiamo, così come avevamo promesso, seguire l'andamento della pandemia semplificando man mano che andiamo avanti. Lo facciamo con delle norme e quindi lo faremo nel consiglio dei ministri di inizio settimana", spiega.  Poi commenta così le richieste dei presidi: "I presidi chiedono un'accelerazione delle semplificazioni sulle quarantene? Bisogna essere molto cauti".

I nuovi provvedimenti però arriveranno soltanto con un decreto o Dpcm la prossima settimana e, come già emerso dai tavoli tecnici che si susseguono in questi giorni, riguarderanno quarantene, test, conteggio dei ricoveri e una semplificazione del sistema dei colori delle regioni, come un aggiornamento degli indicatori e una macro-distinzione di due diversi livelli: da un lato la zona rossa, dall'altro tutto il resto delle fasce anche se il sistema dei colori sarà mantenuto per l'analisi epidemiologica.

Scuola: le ipotesi

Studenti in Dad: autosorveglianza al posto della quarantena

Per gli studenti che finiranno in Dad non sarà prevista la quarantena ma l'autosorveglianza: solo lezioni a distanza per un determinato periodo, dunque, e non l'autoisolamento. Una prima misura è pronta a fare da apripista per dare il via ad una serie di modifiche in arrivo oltre alla scuola.

Niente Dad per vaccinati alle elementari

E, ancora sul fronte del sistema scolastico, si studia la possibilità di evitare il ricorso alla didattica a distanza per gli studenti vaccinati alle elementari. "Nei casi di positività che fanno scattare la Dad i ragazzi si intendono in autosorveglianza e non più in quarantena", spiega il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa. Si tratta sostanzialmente di un chiarimento della circolare che cancellerebbe dalla vecchia nota - inviata a scuole e Asl lo scorso 8 gennaio - la misura sanitaria delle quarantene.

Guariti e vaccinati: ritorno in classe con solo il tampone (senza certificato medico)

L'altra novità contenuta nel provvedimento potrebbe anche essere il ritorno in classe di guariti e vaccinati con solo il tampone (senza la necessità del certificato del medico, come avviene adesso). Ad annunciare cambiamenti è anche l'altro sottosegretario, Pierpaolo Sileri: "l'alta percentuale di vaccinati e il virus meno temibile ci permettono una rimodulazione delle regole". 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?