Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Siccità 2022, fiume Po in secca: "Navigazione pericolosa"

AiPo: fondali con meno di 50 centimetri d'acqua, criticitò anche sotto ai ponti. L'Autorità distrettuale: ecco come si è scatenata la tempesta perfetta

22 giu 2022

Bologna, 22 giugno 2022 - La siccità fa sempre più paura, con il fiume Po sorvegliato speciale dove la mancanza cronica d'acqua "che investe l'intero bacino idrografico del fiume Po sta provocando condizioni molto critiche per la navigazione fluviale". Ferrara, un mare di alghe invade la laguna: a rischio gli allevamenti di vongole Per questo l'Aipo (l'Agenzia interregionale per il fiume Po) sconsiglia la navigazione a motore lungo il "grande fiume" dove ci sono meno di 50 centimetri d'acqua anche in punti all'interno del canale". Inoltre "ci possono essere ulteriori criticità in corrispondenza dei passaggi sotto i ponti, dove può rendersi necessario utilizzare un tracciato diverso rispetto a quello di norma utilizzato e segnalato".  La tempesta perfetta Meuccio Berselli, segretario generale dell'Autorità distrettuale del fiume Po-MiTE, spiega come si è arrvati a questo punto: "Non è ancora cominciata l'estate e siamo in assenza di risorse idriche, è la tempesta perfetta", dice in un video di aggiornamento sulla situazione di grave siccità del bacino padano.  Intanto in Emilia Romagna Bonaccini ha firmato lo stato di emergenza per accedere agli stanziamenti nazionali, anche se per ora non è previsto il razionamento dell'acqua. E mentre a Reggio Emilia si parla di crisi straordinaria e si pensa di velocizzare la costruzione della diga, anche nelle Marche la situazione è destinata a peggiorare. L'emergenza siccità è all'attenzione del governo e il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli ha convocato "questo pomeriggio una riunione con il Mite e la Protezione civile per fare il punto della situazione sui temi dell'agricoltura". Caldo e siccità, diminuisce la produzione del frumento dal 30 al 50% nel ferrarese Perché è la tempesta perfetta È la tempesta perfetta, spiega, "perché negli ultimi 6-8 mesi la neve dell'inverno ha raggiunto un picco di meno 60-70%", influendo negativamente sullo "stoccaggio dell'acqua ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?