Smog, in diverse città Pm10 oltre i limiti in Emilia Romagna (foto Radaelli)
Smog, in diverse città Pm10 oltre i limiti in Emilia Romagna (foto Radaelli)

Bologna, 4 dicembre 2018 - Scattano oggi nuove misure emergenziali indicate dal Piano aria integrato regionale per combattere lo smog a Piacenza, Reggio Emilia, Parma, Modena e Forlì-Cesena. Mezza Emilia Romagna nella morsa dell'inquinamento dell'aria, per cui scatta lo stop per tre giorni anche ai diesel Euro 4 e ulteriori restrizioni per riscaldamenti privati e commerciali. 

Le centraline dell'Arpae hanno riscontrato, infatti, tra sabato e lunedì livelli di pm10 oltre i livelli di guardia (hanno oscillato su medie attorno agli 80-90 microgrammi per metro cubo un po' in tutta la regione), aspetto preoccupante visto che nel weekend lo smog dovrebbe diminuire. Il dato peggiore è stato registrato a Forlì con 94 microgrammi, segue Modena con 91 microgrammi.

Anche le condizioni meteo di questi giorni non hanno aiutato: l'aria ristagna e l'alta pressione non aiuta il ricambio. Oltre allo stop ai diesel euro 4 dalle 8.30 alle 18.30, le misure prevedono anche il divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli e l'abbassamento delle temperature a 19 gradi in abitazioni e a 17 gradi negli spazi commerciali.

LE MISURE ANTISMOG

Anche a Rimini sono stati registrati valori fuori norma, mentre Bologna balla sul filo: se giovedì si arriverà a tre giorni di fila di sforamenti, allora il piano di limitazioni scatterà anche nel capoluogo.

A Bologna il dato peggiore di ieri è quello di porta San Felice con 71 microgrammi per metro cubo, sostanzialmente identico a quello di San Lazzaro con 70 microgrammi mentre in via Chiarini le polveri sottili hanno fatto segnare una concentrazione di 65 microgrammi per metro cubo (non disponibile invece il dato dei Giardini Margherita).

Le centraline emiliano-romagnole che hanno già superato il limite delle 35 giornate fuori legge sulle polveri sottili sono tre. Maglia nera è la stazione reggiana di via Timavo con 45 giornate di sforamento, seguono via Giardini a Modena con 40 e via Montebello a Parma con 36 (ma il dato di ieri non è disponibile sul sito Arpae). In compenso a 34 sforamenti c'è, sempre a Parma, la centralina della Cittadella. Fiorano modenese è a 33 giornate 'nere'.