SARA FERRERI
Cronaca

Togni imbottiglia l’acqua del Molise "Nuovo stabilimento e assunzioni"

L’azienda marchigiana rileva Sepinia, investimento di 12 milioni. L’ad: "Impulso all’occupazione"

Togni imbottiglia l’acqua del Molise  "Nuovo stabilimento e assunzioni"

Togni imbottiglia l’acqua del Molise "Nuovo stabilimento e assunzioni"

di Sara Ferreri

SERRA SAN QUIRICO (Ancona)

Cresce ancora nel settore delle acque, l’azienda marchigiana Togni. La spa con sede a Serra San Quirico ha rilevato le attività e il marchio della storica "acqua minerale Sepinia" in Molise. Il complesso di imbottigliamento dell’acqua oligominerale naturale molisana sorge in una vallata incontaminata dell’Appennino centrale, avvolto dal lussureggiante verde del Massiccio del Matese. A 900 metri sul livello del mare, sulle alture sovrastanti l’antica città romana di "Saepinum", sgorga la sorgente "Sepinia". Lo scorso marzo il gruppo Togni spa si era aggiudicato la concessione delle sorgenti di acqua minerale dopo la gara indetta dalla Regione Molise e in queste ultime ore l’operazione è stata completata in tutti i suoi aspetti burocratici. "Operazione – spiegano dall’azienda – che avrà un’importante ricaduta positiva per il tutto territorio Matese, in primis dal punto di vista occupazionale visti i progetti che abbiamo preparato in questi mesi". Con i suoi 14 dipendenti e una presenza nella distribuzione nelle regioni Molise, Campania e Puglia, Acqua Sepinia rafforza ancora di più la presenza strategica di Togni – azienda marchigiana già nota per imbottigliare Acqua Frasassi, San Cassiano e Goccia Blu – in tutte le regioni del Sud Italia. "Questo – aggiungono – ci permette di essere più vicini al consumatore finale offrendo l’acqua storica del territorio con un forte legame alla tradizione di consumo locale".

I vertici dell’azienda Togni hanno illustrato il progetto dell’intervento nel Matese alle istituzioni: è previsto un ampliamento dello stabilimento con una nuova linea di imbottigliamento per un investimento complessivo di 12 milioni che "favorirà l’occupazione e darà forza all’indotto e quindi sviluppo di tutta la regione". "Questo – sottolinea Paola Togni, amministratore delegato del gruppo attivo anche nei settori della produzione di spumante e pasta fresca artigianale, e recentemente nominata Cavaliere del lavoro – è l’ultimo passo di un lungo percorso durato più di un anno. Sono felice di aver concluso questa importante operazione in Molise, regione che ci ha accolto nel migliore dei modi e con grande riconoscimento. Il nostro obiettivo è quello di far diventare Acqua Sepinia un’acqua di riferimento per tutto il Sud Italia con un obiettivo molto preciso: il rispetto dell’ambiente, della comunità locale e la valorizzazione del territorio appenninico".

"Questi per giunta – conclude Paola Togni – sono i valori che già contraddistinguono anche la nostra Acqua Frasassi che sgorga a Genga, località dell’appennino marchigiano che ospita le meravigliose Grotte di Frasassi".