Viaggiare in treno: ecco la guida agli itinerari e alle offerte
Viaggiare in treno: ecco la guida agli itinerari e alle offerte

Bologna, 9 luglio 2019 - Cinquecento città d’arte e duecento destinazioni tra natura e relax a portata di treno regionale, per un rilancio sostenibile del turismo fortemente penalizzato dal lockdown di primavera e dalle restrizioni tuttora in vigore. Arriva l’estate e i treni regionali si preparano ad accogliere a bordo chi sceglierà di passare le vacanze in Italia.

In Emilia Romagna Trenitalia Tper scende in campo con oltre 700 corse giornaliere e una delle flotte regionali più giovani d’Italia, pronta a valorizzare le eccellenze di questo territorio e a sostenere l’industria turistica favorendo il turismo di prossimità. Da Bologna - uno dei principali snodi ferroviari del Paese ed essa stessa meta turistica sempre più apprezzata, lungo l’asse della Via Emilia - dove si susseguono la maggior parte delle città capoluogo, o verso Ravenna e Ferrara, per riscoprire la storia, la cultura, la natura e le eccellenze agroalimentari di questa regione. Un’offerta che si integra con quella altre regioni, per un totale di seimila treni al giorno, a formare una rete che ben si presta a nuovi grand tour del Belpaese.

Travel Book di Trenitalia: 8 guide e oltre 180 idee per un turismo di prossimità e non solo 

Spiagge, borghi, parchi, giardini, siti patrimonio mondiale dell’Unesco, ma anche località termali e ciclovie raggiungibili facilmente con il treno. A loro Trenitalia ha dedicato una collana di Travel Book, che raccoglie oltre 180 idee per itinerari insoliti o per raggiungere alcune delle eccellenze turistiche italiane. 15 le proposte in Emilia Romagna: dal borgo di Brisighella al Parco Naturale del Delta del Po, dalle località della costa romagnola alle città  di Ravenna, Ferrara e Modena, fino a località termali come Porretta, Salsomaggiore e Castel San Pietro. Fra i protagonisti di Ciclovie, l’ultimo travel book della collana, il percorso Rimini – Novafeltria, che partendo dalla città costiera si addentra nell’entroterra seguendo il corso del fiume Marecchia.

Stessa spiaggia, stesso mare, nuovo treno     

Rimini e le apprezzatissime località della costa a sud di Rimini si fregiano di un’offerta varia e potente, con numerose intensificazioni nel fine settimana, per garantire ai turisti di raggiungere le spiagge. Per l’intensità dei flussi è utilizzato in prevalenza il capiente nuovissimo treno Rock. A Rimini fermano ogni giorno più di 114 treni, per 45 mila posti offerti. 84 i collegamenti fra la città costiera e il capoluogo emiliano, di cui circa la metà estendono il proprio raggio fino a Piacenza e Milano, con fermate in tutte le principali stazioni della via Emilia, per consentire una migliore distribuzione dei passeggeri in relazione all’origine o alla destinazione del proprio viaggio. 40 le relazioni dirette per/da Riccione e Cattolica.

Romagna line: da Bologna a Rimini via Ravenna

Ventisei collegamenti nel fine settimana (24 da lunedì a venerdì) fra il capoluogo emiliano e Ravenna via Rimini, per raggiungere senza cambi le spiagge di Rimini Viserba, Rimini Torre Pedrera, Igea Marina, Bellaria, Gatteo a mare, Cesenatico, Cervia Milano Marittima e Lido di Classe/Lido di Savio. Oltre 12 mila posti ogni giorno e treni, Rock e Pop, di ultima generazione e stazioni ferroviarie a pochi passi dal mare e dalle spiagge.

Sulla stessa direttrice trovano spazio anche l’arte e la cultura. Da Ravenna, riconosciuta in tutto il mondo per il più ricco patrimonio di mosaici del V e VI secolo d.C., alle testimonianze romane e medievali di Rimini, passando per il Porto Canale Leonardesco di Cesenatico, o visitando il Museo del Sale di Cervia per un salto nella storia della città e nel mestiere del salinaro.

Orobica line: da Bergamo a Pesaro via Ravenna

Un abito nuovo per un grande classico. Con “Orobica line” si rinnova lo storico collegamento che per tutto il mese di luglio permetterà ai turisti lombardi, che da Bergamo e Brescia scelgono la Riviera Adriatica per le loro vacanze, di raggiungere tutte le località della costa romagnola, da Lido di Classe/Lido di Savio fino a Cattolica, con partenza al mattino da Bergamo e al pomeriggio dalle località balneari per il ritorno a casa.

Trekking col treno 

Riscoprire a piedi le bellezze del territorio bolognese - dai sentieri dell’Appennino, alle colline, fino agli orizzonti della Pianura - raggiungendo con i mezzi pubblici i punti di partenza delle escursioni.

È quanto propone Trekking col Treno, l’iniziativa promossa e coordinata dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione turistica insieme con la sezione bolognese del Club Alpino Italiano (CAI), giunta quest’anno alla 29esima edizione.

Il calendario 2020 comprende 26 nuove escursioni guidate dagli accompagnatori volontari del Cai, distribuite nei weekend. Di queste ben 20 hanno come punto di partenza piccole stazioni ferroviarie sulle linee Porrettana, Bologna – Prato e Bologna – Vignola, facilmente raggiungibili da Bologna con i treni regionali di Trenitalia Tper, storico partner dell’iniziativa

Estate insieme nasce l'Interrail dei regionali 

Non solo più treni, ma anche tariffe più convenienti. Con Estate Insieme si potrà viaggiare per 4 fine settimana, dalle 12 del venerdì alle 12 del lunedì, su tutti i treni regionali senza limit a soli 49 euro. Estate insieme è disponibile anche in versione XL, valida per tutti i weekend dell’estate al prezzo di 149 euro. Per le famiglie, grazie alla promozione Junior, un ragazzo sotto i 15 anni viaggia gratis per ogni adulto pagante. Riconfermate anche le promozioni Plus3 e Plus5, che consentono viaggi illimitati per 3 o 5 giorni a partire da 40 euro. E, per finire, una speciale opportunità riservata agli abbonati: i titolari di un abbonamento regionale viaggiano ovunque in due al prezzo di un solo biglietto.

Posti liberi sul treno? Te lo dice l'App

Con l’estate la App Trenitalia si arricchisce di una nuova funzione, che consente ai viaggiatori di conoscere in tempo reale il numero dei posti disponibili a bordo treno. Già disponibile per i treni più frequentati, monitora l’andamento delle presenze a bordo treno, esponendo il numero dei posti disponibili, sino a non consentire gli acquisti nel momento in cui il treno sarà sold out.

Viaggiare in sicurezza

La salute delle persone sui treni è una priorità. I treni regionali vengono sanificati ogni giorno. Le porte di salita e discesa sono state differenziate e una segnaletica a terra indirizza i passeggeri verso l’uscita più vicina. Inoltre sono stati installati dispenser di gel igienizzante. Il personale è attrezzato per viaggiare nella sicurezza propria e dei passeggeri. A bordo del treno la mascherina è obbligatoria. Indossarla sempre e correttamente è un atto di rispetto verso i compagni di viaggio e il personale di bordo.