La carta su cui caricare tutti gli abbonamenti
La carta su cui caricare tutti gli abbonamenti

Bologna, 16 aprile 2018 – "Uscire di casa e arrivare a destinazione utilizzando un unico supporto": questa la finalità della card 'Unica Emilia Romagna’ secondo Orazio Iacono AD e direttore generale di Trenitalia. Si tratta di una tessera su cui poter caricare sia gli abbonamenti a tariffa regionale e sovraregionale di Trenitalia per i viaggi all’interno della regione sia gli abbonamenti integrati Mi Muovo e Mi Muovo City Più utilizzati anche per il trasporto su gomma nelle dieci città capoluogo.

Da oggi si potranno richiedere gratuitamente fino al 31 dicembre nelle 13 biglietterie principali della Regione: Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza e Carpi, Ferrara, Imola, Faenza, Forlì, Cesena, Rimini e Ravenna. Inoltre la ricaricarica potrà essere effettuata in tutte le bilgietterie, nei 220 self service di Trenitalia e online su trenitalia.com. Il modulo di richiesta – disponibile nelle biglietterie o scaricabile sul sito Trenitalia – dovrà essere corredato di una fotografia e accompagnato da un documento di riconoscimento valido.

La ricarica potrà essere effettuata in tutte le 23 biglietterie Trenitalia della regione, alle 220 self service di Trenitalia, online (sempre su trenitalia.com) e presso le biglietterie delle aziende del trasporto su gomma.

«Sappiamo di avere ancora tanto da migliorare per potenziare il trasporto pubblico - assicura Raffaele Donini l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Emilia Romagna - ma credo che da quest’anno ci sia stato un gran salto di qualità». Anche il presidente e ad Tper Giuseppina Gualtieri si dimostra molto soddisfatta di questa proposta proprio perché «l’obiettivo comune è quello di avere più passeggeri nel trasporto pubblico. Nel nostro Paese siamo troppo a favore del trasporto privato e utilizzare le innovazioni tecnologiche fatte negli ultimi anni è un’opportunità importante. Dematerializzare il titolo di viaggio per i titoli integrati ferro-gomma è fondamentale».

Altro punto a favore di questa nuova carta unica ed intelligente è, sempre secondo l’AD di TPER «nel passaggio sulla gomma i titoli potranno essere validate sui mezzi bus così da abituare l’utenza a farlo sempre: è diventato obbligatorio con una legge nazionale».

I prossimi passi previsti per il futuro consistono nell’integrare anche abbonamenti museali o di servizi come il bike e car sharing che permetteranno agli utenti di avere tutte le possibilità in un’unica carta più sicura ed ecosostenibile. Un’ulteriore implementazione sarà la dematerializzazione totale della card che si trasferirà su smart phone.