Bologna, 19 aprile 2021 – Accanto alle somministrazioni del vaccino anti Covid per classi di età, in procinto di aprire anche agli over 60, procede la campagna di immunizzazione dell'Emilia Romagna (qui il conteggio del vaccinati in tempo reale) rivolta ai cittadini che rientrano nelle categorie più fragili (obesità inclusa) e alle persone che di loro quotidianamente si occupano.

Aggiornamento Covid in Emilia Romagna: i dati del 19 aprile

Così, a cominciare da oggi e in ragione dell'intesa tra la Regione Emilia-Romagna e le Associazioni dei farmacisti, potranno prenotare il vaccino tutti coloro che convivono con una condizione di serio sovrappeso, ossia coloro il cui indice di massa corporea (Body Mass Index) sia pari o superiore a 35.

Vaccini, in Emilia Romagna la metà degli over 80 protetta dal Covid

Proprio in farmacia, le 350mila persone di età compresa fra i 16 e i 69 anni risiedenti in regione che risultino gravemente obese potranno, pertanto, dopo essersi sottoposte in loco al BMI Test, riservarsi attraverso il circuito Farmacup la propria prima dose di vaccino, in quanto inseribili nella categoria dei soggetti 'estremamente vulnerabili'.

La stessa categoria, quella degli 'estremamente vulnerabili', nella quale figurano molti minori di 16 anni affetti da gravi patologie, i quali però, purtoppo, non possono accedere ai vaccini per incompatibilità di questi ultimi con la loro fascia di età.

Per creare attorno a questi giovani una barriera antivirale, quindi, è necessario vaccinare i loro 'caregiver' (genitori, tutori o affiadatari che siano) e lo si potrà fare proprio da oggi.

Le persone interessate da questa tornata saranno chiamate direttamente dalle Aziende Usl o dei rispettivi Centri di riferimento. Unica eccezione l'Ausl Romagna, dove i cittadini interessati devono prenotarsi attraverso Cup, FarmaCup e Cuptel, previa presentazione di autocertificazione che attesti il proprio stato di genitore/tutore/affidatario e la patologia del minore rientrante nella categoria di "estremamente vulnerabile". 

Il modulo in questione, che reca in calce anche l'elenco completo delle malattie che danno diritto all'immunizzazione dei caregiver, è scaricabile sui siti delle proprie Ausl territoriali di riferimento.

L’autocertificazione, compilata e firmata, dovrà essere mostrata in fase di prenotazione assieme al proprio documento e consegnata il giorno dell’appuntamento agli operatori del punto vaccinale.

Contenstualmente, a partire dalla settimana prossima, si apriranno le prenotazioni della prima dose di vaccino anche per i cittadini over 60, iniziando, da lunedì 26 aprile, dalla fascia degli ultrasessantacinquenni, nati fra il 1952 e il 1956. Dal 10 maggio, invece, toccherà agli emiliano-romagnoli di età compresa fra 60 e 65 anni, ossia ai nati tra il 1957 e il 1961.