Rimini, 2 marzo 2021 - Scatta da oggi in Romagna, eccezion fatta per il Forlivese - la zona arancione scuro con restrizioni che dureranno almeno fino al 14 marzo.  L'ordinanza è stata firmata ieri dal Governatore dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. 

Rientrano nella scadenza del 14 marzo anche i quattro Comuni del ravennate per i quali era scattata la zona arancione scuro insieme all'area di Imola, in modo da avere un termine unico col resto della provincia (invece di scadere l'11 marzo).

Da domani sono quindi vietati gli spostamenti anche all'interno del proprio Comune, anche per visite a parenti o amici, se non per motivi di salute, lavoro e comprovate necessità. Le scuole e le università vengono chiuse, passando in didattica a distanza al 100%, tranne per i nidi e le materne.

Nel distretto di Forlì si va verso la didattica a distanza per le superiori da giovedì. 

Ammessa solo l'attività motoria vicino alla propria abitazione e lo sport individuale all'aperto. Non vengono invece sospese le attività economiche, nei limiti delle regole consentite in fascia arancione, comprese quelle per i servizi alla persona (estetisti e parrucchieri). Potenziata l'attività di vigilanza e tracciamento.

Quando Bologna va in lockdown: gli aggiornamenti

Gli spostamenti

Da parenti e amici solo per necessità. Da oggi sono vietati  gli spostamenti, anche all’interno del proprio comune, se non per motivi  di salute, lavoro e comprovate necessità. Le visite a parenti e amici sono vietate, se non per motivi di cura. Ammesso però portare i nipoti in Dad dai parenti, se si lavora

Leggi qui quando serve l'autocertificazione

Seconde case

Solo per motivi di bisogno. Spostarsi dalla propria abitazione principale verso le seconde case – anche se all’interno dello stesso comune – non è normalmente consentito. Fanno eccezione motivi di necessità, come lavori e manutenzione.

Bar e ristoranti

Resistono i servizi d’asporto e domicilio. Sono consentite tutte le attività economiche, comprese quelle di servizio alla persona (ristorazione compresa), permesse nelle zone arancioni del Paese. Quindi sì ad asporto e consegne a domicilio per bar  e ristoranti come adesso.

Passeggiate

Bisogna stare vicino a casa.  È possibile fare una passeggiata con proprio figlio o con un familiare, ma solo vicino alla propria abitazione.  Da rispettare la distanza di un metro rispetto alle altre persone e l’utilizzo  della mascherina

Sport

L'attività sportiva si può fare all'aperto solo individualmente. Sono sospesi gli eventi  e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva, così come l’attività sportiva svolta nei centri sportivi all’aperto. Resta consentito lo svolgimento di attività sportiva solo  in forma individuale  e solo all’aperto

Negozi

Nei centri commerciali, le attività economiche restano aperte tranne nei fine settimana, come già ora, a eccezione degli alimentari. I negozi restano aperti, ed è possibile l’acquisto di beni, servizi e utilità, così come avviene già ora in arancione.

Scuola

In presenza solo nidi e materna Dalle elementari, passando per le medie, fino a superiori e università da martedì viene adottata la didattica a distanza  al 100%. Fanno eccezione i servizi educativi 0-3 anni e scuole d’infanzia

L'ordinanza in Pdf

L'elenco dei Comuni interessati dalle restrizioni

Distretto Cesena e Valle del Savio (6): Valle del Savio Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto.
Distretto Rubicone (9): Borghi, Cesenatico, Gambettola, Gatteo, Longiano, Roncofreddo, San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone.
Distretto Faenza (6): Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme, Solarolo.
Distretto Lugo (9): Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda, Sant’Agata sul Santerno.
Distretto Ravenna (3): Cervia, Russi, Ravenna.
Distretto Riccione (13): Cattolica, Coriano, Gemmano, Misano Adriatico, Montescudo-Monte Colombo, Montefiore Conca, Montegridolfo, Mondaino, Morciano di Romagna, Riccione, San Clemente, San Giovanni in Marignano, Saludecio.
Distretto Rimini (12): Bellaria Igea Marina, Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, Poggio Torriana, Rimini, Sant’Agata Feltria, San Leo, Santarcangelo di Romagna, Talamello, Verucchio.