Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 apr 2022
Commento

Fiere, avanti da soli

di MATTEO NACCARI - Alla fine non sono arrivati annunci ufficiali, ma il nuovo piano industriale della Fiera di Bologna è chiaro: nessun accenno all'ipotesi di alleanza con Rimini. Insomma, dopo altri mesi e mesi di contatti, comunicazioni a distanza, confronti più o meno nascosti, per l'ennesima volta la nascita del super colosso regionale delle expo resta un sogno. Con tanti saluti, per ora, alla Regione che invece ha spinto - e continua a farlo - su questa integrazione. I motivi dell'allontanamento sono molteplici, troppo complicato unire i due poli che hanno un loro peso in Italia, troppo difficile spartirsi a dovere le stanze del potere, meglio quindi stare vicini ma non troppo e continuare ognuno per la propria strada. Le due fiere sono comunque alle prese con il rilancio post pandemia e i problemi interni sono tanti, tantissimi, difficile sedersi a un tavolo per studiare una fusione lunga e sfidante. Va detto che il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, non è mai stato caldissimo sul progetto e da Rimini non sono arrivati segnali incoraggianti. In definitiva è una perdita per il sistema economico regionale, perché certe sinergie sono fondamentali, così come dovrebbero esserci per gli aeroporti (tanti). Purtroppo si guarda spesso solo al proprio orto senza allungare lo sguardo avanti nel tempo. I bilanci si tireranno fra qualche anno, ma sicuramente saranno fallimentari: è meglio unirsi che stare da soli.

© Riproduzione riservata