Bologna, 26 novembre 2021- Così come Halloween, il Black Friday è una di quelle ricorrenze statunitensi ormai introiettate dalla cultura europea e nello specifico da quella italiana. Letteralmente significa "venerdì nero" ed è il giorno con cui negli Stati Uniti si indica il giorno dopo il Thanksgiving, il giorno del Ringraziamento. Formalmente non sarebbe una festività ufficiale ma, dato che il Thanksgiving cade nel quarto giovedì di novembre, le scuole e molte aziende fanno ponte con il weekend successivo. Poiché dicembre è alle porte, inoltre, di fatto il Black Friday segna l'inizio della stagione dello shopping natalizio. Anche se da qualche anno le aziende tendono ad anticipare la ricorrenza, proponendo offerte distribuite nell'arco dell'intera settimana, in realtà il Black Friday cade sempre nel quarto venerdì di novembre. Quest'anno, perciò, è oggi, venerdì 26 novembre. Ma non solo.

Black Friday: quattro consigli per sfruttarlo al meglio

Le occasioni a Bologna - Pesaro - Rimini

Il Cyber Monday sta al Black Friday, come Santo Stefano al Natale. Storicamente, il "venerdì degli sconti" dura un giorno solo e cade nella penultima settimana di novembre. Tuttavia, il lunedì successivo, il cosiddeto Cyber Monday, è la giornata riservata alle offerte hi tech - ma non solo - e alcune aziende colgono l'occasione per prolungare le scontistiche. 

Gli utenti si dividono tra chi aspetta questo giorno con grande attesa per darsi a spese pazze e chi, invece, è più scettico e ritiene che le offerte non siano così convenienti, ma siano più che altro uno specchietto per le allodole. Ma cosa ne pensano gli esperti?

L'Aduc ( Associazione italiana per i diritti degli utenti e dei consumatori) consiglia come sfruttare il Black Friday al meglio, senza farsi prendere dall'ansia o dalla sindrome dell'acquisto compulsivo. 

Attenzione al prezzo originale

Può sembrare banale, eppure non lo è. Il metodo più efficace per capire la convenienza di un acquisto sta nel confrontare il prezzo originale con quello scontato. Ma fate attenzione, talvolta il prezzo "pieno" riportato non è quello reale, ma viene scritto un prezzo più alto per far sembrare il prodotto più conveniente. Un buon metodo, quindi, per non farsi ingannare dai commercianti "furbetti" è controllare il costo dei prodotti che si intende acquistare prima del fatidico venerdì. Si potrà, in questo modo, fare un equo confronto. 

Non esistono occasioni perse

Gli sconti continuano aldilà del Black Friday. Oltre al Cyber Monday, ci saranno altri sconti prima e dopo il Natale. Ma per il buon cercatore, i saldi sono tutto l'anno. Ciò significa che non esistono occasioni perse e non è necessario forzarsi se non si trova ciò che si cerca. L'idea dello sconto effimero trasmette al compratore l'ansia di doversi sbrigare. È il trucco più vecchio del mondo. Ma nell'era degli acquisti online, le bugie hanno le gambe più che corte. Spesso l'offerta che cerchiamo è nascosta dietro l'angolo, in qualsiasi periodo dell'anno. 

Meglio preferire il chilometro zero

Oltre alla ragione più ovvia, ovvero che si sostiene l'eccellenza del Made in Italy, l'Aduc suggerisce anche un altro aspetto. Ci si riferisce nello specifico agli acquisti online: se si compra al di fuori del proprio territorio, il reso diventa problematico. Il processo si complessifica ancora di più se fuori dall'Unione Europea. Far valere il diritto di recesso in Europa è abbastanza semplice, ma può diventaremolto difficile al di fuori del Continente. È molto probabile, soprattuto in campo hi tech, ritrovarsi ad acquistare prodotti da Hong Kong, ad esempio. Si presti, quindi, attenzione alla provenienza. 

Una nota di "colore" sul linguaggio degli slogan

L'Aduc conclude la sua lista di consigli con una nota di sarcasmo - ma non troppo -. "Se all'italiano medio dici 'venerdì nero' fa gli scongiuri e sta a casa per paura di restare senza niente. - scrive l'associazione -  Se all'italiano medio dici ' blackfriday', va per negozi, fa acquisti e grazie alle rate si ritrova senza niente un po' per volta".