Ecobonus 2019, sconti e agevolazioni per chi compra un'auto nuova (Foto De Pascale)
Ecobonus 2019, sconti e agevolazioni per chi compra un'auto nuova (Foto De Pascale)

Bologna, 5 febbraio 2019 - Se la tutela dell’ambiente fa rima con il risparmio, tutto diventa più facile. Grazie agli ecobonus statali che entreranno in vigore il 1° marzo prossimo e ai corrispettivi regionali presentati ieri, del resto, il 2019 sembra proprio essere l’anno giusto per acquistare una nuova auto, a patto che sia a basse emissioni. Le misure governative volte a ridurre l’inquinamento legato al traffico contenute nell’ultima Legge di Bilancio, infatti, metteranno sul piatto, dal mese prossimo, rimborsi compresi fra 1.500 e 6mila euro rivolti a chi acquisti automobili elettriche o ibride di valore inferiore ai 50mila euro più Iva. 
 
Comprare un’auto elettrica ‘pura’, con emissioni di Co2 per chilometro percorso inferiori a 20 grammi, garantirà così uno sconto di 6mila euro in caso di rottamazione di una vettura diesel fino a Euro 4 e di 4mila nel caso si decida di non rottamare. Il passaggio a un’automobile ibrida con emissioni comprese tra 21 e 70 grammi, invece, varrà un risparmio di 2.500 euro se abbinato alla rottamazione e di 1.500 in caso contrario. Queste disposizioni, valide fino al 21 dicembre 2021, non fanno distinzioni di reddito e saranno cumulabili con l’analogo pacchetto di aiuti regionali pensato per le famiglie con Isee inferiore ai 35mila euro, che scatterà il prossimo 15 febbraio.

Chi, risiedendo in regione e rientrando nei parametri di reddito previsti, desideri rottamare una vettura con motore diesel (fino a Euro 4) o benzina (fino a Euro 1), potrà godere di ulteriori agevolazioni, pari a 3mila euro per il passaggio all’elettrico o all’ibrido e a 2mila per la conversione al metano o al gpl. Questo assieme a uno sconto minimo del 15% applicato direttamente dal concessionario, frutto di un’intesa fra la Regione e le principali associazioni di consumatori, e, salvo integrazioni, fino all’esaurimento dei 5 milioni di euro stanziati per questo scopo. 

«La lotta agli inquinanti è un impegno che abbiamo preso tenendo conto della vita reale delle persone – ha dichiarato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini – e queste ultime agevolazioni, rivolte ai privati, si sommano all’ecobonus fino a 10mila per la rottamazione di veicoli commerciali obsoleti, al contributo per il bollo delle auto ibride e al rinnovamento in senso ecologico del parco di mezzi pubblici su gomma e rotaia». 
 
Per richiedere detrazioni e rimborsi e, in particolare, gli sconti rivolti ai redditi più bassi di 35mila euro, sarà sufficiente prenotare il contributo online, sul sito della Regione, in una data compresa fra le 9 del 15 febbraio e le 14 del 24 maggio, con la possibilità, per gli ultimi arrivati, di attendere eventuali ripescaggi in una speciale lista d’attesa. Chi vedrà accettata la propria richiesta, poi, avrà tempo dalle 9 del 15 marzo alle 16 del 31 maggio per inoltrare l’ordine d’acquisto, corredato dall’Isee, e dovrà, entro le 14 del 31 ottobre, rendicontare la spesa sostenuta tramite presentazione della fattura di acquisto, della copia del nuovo libretto e del certificato di rottamazione del mezzo sostituito.