BEPPE BONI
Editoriale
Editoriale

I consigli per difendersi dalle zanzare

Bologna, 16 giugno 2024 – Il flagello delle zanzare è tornato e con il grande caldo alle porte bisogna difendersi. Ma il cittadino non può cavarsela da solo contro questo problema. Spero che anche quest'anno a Bologna, come altrove, l'ente pubblico si attrezzi con campagne di disinfestazione. Anche in città le zanzare sono già adesso un problema serio. A parte il fastidio possono anche portare malattie. So che sono propense a riprodursi nei luoghi umidi e quindi è qui che bisogna intervenire. Il privato come può difendersi?

Andrea Brunetti

Risponde Beppe Boni

Esistono ottimi prodotti per difendersi dalle zanzare in casa. Ma ci sono anche rimedi naturali che il singolo cittadino può applicare. Per esempio si può utilizzare un cocktail di limone e aceto. L'aroma intenso di queste due sostanze infastidisce le zanzare, ma se li combinate insieme sarete sicuri di non vederle più volare in casa. Basta tagliare alcune fette di limone e bagnarle con l'aceto. Quando il liquido sarà assorbito non dovete fare altro che posizionarle in punti strategici, come davanzali e porte. E' lo scudo naturale contro questi indesiderabili insetti. Tuttavia è importante combinare i rimedi privati con le disinfestazioni che l'ente pubblico normalmente mette in campo. La Regione Emilia Romagna ha intanto varato un piano per il 2024 con uno stanziamento di un milione 120.000 euro da utilizzare come prevenzione in accordo con Comuni e Aziende sanitarie. I cittadini possono collaborare con alcuni comportamenti in proprio. La campagna di comunicazione della Regione è fatta di videoclip, post sui social, locandine e depliant in diverse lingue (anche arabo e cinese), per fornire consigli e raccomandazioni: ad esempio eliminare sottovasi e ogni possibile causa di ristagno d'acqua, pulire tombini e grondaie, usare prodotti larvicidi all'esterno e repellenti in casa o quando si esce.

beppe.boni@ilcarlino.net

voce.lettori@ilcarlino.net