Un momento dell'assemblea delle Sardine a Bibbiano
Un momento dell'assemblea delle Sardine a Bibbiano

Bibbiano (Reggio Emilia), 20 gennaio 2020 -  È stata confermata per giovedì alle 19 a Bibbiano, paese simbolo del caso affidi, la contromanifestazione delle 'Sardine', in concomitanza - ma in una piazza adiacente (Libero Grassi) - col comizio di chiusura della campagna elettorale da parte della Lega, con il leader Matteo Salvini e l'aspirante governatrice della Regione Emilia-Romagna, Lucia Borgonzoni. La decisione è arrivata stasera durante un'assemblea pubblica convocata dal movimento giovanile al teatro Metropolis di Bibbiano, per chiedere ai cittadini il parere sull'organizzazione. 

Un lungo convinto partito dalla platea, dov'erano presi circa 300 bibbianesi, ha risposto alla domanda di Mattia Santori (video), presente alla serata. Una riunione indetta dopo le polemiche degli ultimi giorni sulla piazza davanti al municipio simbolo di 'Angeli e Demoni' contesa tra le 'Sardine' che avevano prenotato da settimane e la Lega che grazie al regolamento stilato dalla Prefettura che privilegia i partiti politici, l'hanno poi ottenuta, controbeffando i 'pesciolini' reggiani.

Inoltre "striscioni e cartelli dai balconi delle abitazioni con messaggi anti-Lega e una jam session a cielo aperto". Queste le idee proposte durante l'assemblea a Bibbiano convocata dalle Sardine in vista della contromanifestazione organizzata per giovedi alle 19, in concomitanza col comizio di chiusura della campagna elettorale del Carroccio previsto per le 18