Il candidato sindaco Pd Maurizio Mangialardi con il governatore uscente Luca Ceriscioli
Il candidato sindaco Pd Maurizio Mangialardi con il governatore uscente Luca Ceriscioli

Ancona, 25 maggio 2020 – Elezioni regionali, l’ipotesi di aprire le urne a settembre è sempre più probabile. E’ quanto emerge dalle parole del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, intervistata a 'Che tempo che fa' su Rai 2 e interpellata in merito alla data di svolgimento delle elezioni amministrative, regionali e del referendum previsti in questi mesi ma rinviati a causa del Covid-19.

"Non abbiamo ancora stabilito una data, è questione di pochi giorni. Abbiamo l'esigenza di farle svolgere nel mese di settembre perchè il Comitato tecnico scientifico ci ha parlato di possibile ritorno della pandemia ad ottobre e quindi si rischierebbe di non poter andare oltre", ha detto la ministra.

La data potrebbe essere quella del 12-13 settembre. I nomi in lizza al momento sono quattro: il governatore uscente Luca Ceriscioli ha fatto un passo indietro a favore dell’attuale sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, nome che sembra aver messo d'accordo il Pd. Per il centrodestra in lizza, c’è Francesco Acquaroli in quota Fratelli d’Italia. Ma a tentare la corsa alla poltrona di governatore c’è anche il civico Sauro Longhi, ex rettore dell’Università Politecnica delle Marche. Per il movimento 5 stelle il candidato è Gian Mario Mercorelli.