Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 giu 2022

Ballottaggio elezioni comunali 2022, dove si vota in Emilia Romagna

La sfida è prevista per domenica 26 giugno, nei due capoluoghi di Parma e Piacenza. Urne aperte dalle 7 alle 23

20 giu 2022
featured image
Ballottaggi in Emilia Romagna: il 26 giugno si vota a Parma e Piacenza
featured image
Ballottaggi in Emilia Romagna: il 26 giugno si vota a Parma e Piacenza

Bologna, 20 giugno 2022 - Dopo le elezioni comunali del 12 giugno, si torna al voto. Domenica 26 è infatti previsto il ballottaggio per le elezioni comunali 2022. 

Dopo il primo turno, in Emilia Romagna solo a Parma e Piacenza continua la corsa alla poltrona di sindaco. 

Su 21 comuni interessati nella nostra regione dalle elezioni amministrative, in 19 i sindaci sono stati eletti al primo turno. Nel nuovo appuntamento elettorale, solo i due capoluoghi tornano al voto.

A Parma, la disputa sarà tra Michele Guerra, delfino del sindaco uscente Federico Pizzarotti, sostenuto dal centrosinistra unito, che il 12 giugno ha ottenuto il 44,18% dei voti, e Pietro Vignali, già sindaco dal 2007 al 2011, con Lega e Forza Italia e appoggi di Fratelli d'Italia, che ha raccolto attorno a sè il 21,25% dei consensi.  

A Piacenza, invece, sarà una sfida al femminile, tra le candidate Katia Tarasconi, appoggiata da Pd, Italia Viva e Piacenza Coraggiosa e la sindaca uscente, Patrizia Barbieri, indipendente di centrodestra, sostenuta dai partiti di centrodestra compatti. Malgrado i pronostici, al primo turno è stato il centrosinistra ad avere più voti: infatti, Tarasconi è avanti con il 39,93% rispetto a Barbieri, che ha ottenuto il 37,72%.  

Ballottaggio 26 giugno 2022, le sfide in Emilia Romagna

Ecco le due sfide in Emilia Romagna, con le percentuali di preferenza ricevute al primo turno. 

Parma: Michele Guerra (centrosinistra) 44,18% contro Pietro Vignali (Lega e Forza Italia, appoggio di Fratelli d'Italia) 21,25%.

Piacenza: Katia Tarasconi (Pd, Italia Viva, Piacenza Coraggiosa) 39,93% contro Patrizia Barbieri (centrodestra) 37,72%.

Ballottaggio 26 giugno 2022, la guida al voto

Domenica 26 giugno i cittadini avranno tempo tutta le giornata per recarsi alle urne: l’orario di apertura dei seggi è dalle 7 alle 23. I documenti necessari per votare sono, come di consueto, la tessera elettorale e un documento di identità. La mascherina non è obbligatoria ma, tuttavia, viene raccomandata.

Si vota esprimendo la propria preferenza sulla scheda elettorale per uno dei due candidati sindaci, tracciando, con la matita copiativa, un segno ‘X’ sul nome del candidato prescelto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?