Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 feb 2022
10 feb 2022

Covid Emilia Romagna 10 febbraio 2022, il bollettino coronavirus di oggi

Sono 5.947 i nuovi contagi di oggi, con un tasso di positività dei tamponi al 16,4%. Le persone attualmente malate sono quasi 9mila in meno di ieri. Fondazione Gimbe: "Calano i contagi ma non i decessi". E l'Europa lascia tutta Italia in rosso scuro

10 feb 2022

Bologna, 10 febbraio 2022 - Sono 5.947 i nuovi contagi covid di oggi (contro i 7.463 di ieri), con un tasso di positività dei tamponi al 16,4%. Le persone attualmente malate sono quasi 9mila in meno di ieri e i ricoveri scendono sia nelle terapie intensive sia nei reparti non critici. Sono tutte belle le notizie quelle del bollettino di oggi, tanne per la tragica conta dei morti che anche oggi sono 43 (ieri 30). Nonostante tutto, però, la mappa del rischio europea resta colorata tutta di rosso scuro.

GLI ALTRI BOLLETTINI Veneto - Marche - Italia

Approfondisci:

Tamponi rapidi in Emilia Romagna: gratis per tutti, ecco in quali casi

Approfondisci:

Covid Bologna, intubato 4 mesi: "Vaccinatevi, io ho rischiato di morire a 52 anni"

Approfondisci:

Vaccino Novavax Italia, Magrini (Aifa): "Arriverà il 24 febbraio"

Covid, i dati del bollettino di oggi in Emilia Romagna
Covid, i dati del bollettino di oggi in Emilia Romagna

Coronavirus, il bollettino di oggi in Emilia Romagna

Il dato più rassicurante arriva - come detto - dai casi attualmente atttivi, ossia dalle persone malate oggi in regione: sono 115.989, 8.937 in meno di ieri. Il 98% delle persone malate non ha fatto ricorso alle cure ospedaliere. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 37,7 anni. Le persone complessivamente guarite sono 14.841 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 998.875.

La mappa per provincia

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 1.291 nuovi casi, seguita da Modena (880) e Reggio Emilia (796); poi Ravenna (552), Parma (506), Rimini (482) e Ferrara (448); quindi Cesena (286), Circondario Imolese (244), Forlì (236) e, infine, Piacenza con 226 nuovi casi di positività. Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 13 casi: 2 positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare e 11 in quanto giudicati non Covid-19.

I ricoveri

Scendono, finalmente, anche i numeri delle persone ricoverate: nei reparti di area medica ci sono 2.180 pazienti (-62 rispetto a ieri, -2,8%), età media 74,4 anni.

Nelle terapie intensive sono assistiti 135 pazienti positivi al covid, 2 in meno di ieri, con una flessione dell'1,5%. Sul totale, 71 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 62,4 anni), il 52,6%; 64 sono vaccinati con ciclo completo (età media 66,2 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano i 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato.

Ecco come sono distribuiti i pazienti nelle terapie intensive:7 a Piacenza (dato invariato rispetto ieri), 15 a Parma (-1); 9 a Reggio Emilia (-2); 23 a Modena (-1); 33 a Bologna (-1); 13 a Imola (+1); 10 a Ferrara (+2); 8 a Ravenna (+1); 3 a Forlì (invariato); 3 a Cesena (invariato); 11 a Rimini (-1).

Le vittime

Purtroppo, si registrano 43 decessi:

  • 1 in provincia di Piacenza (una donna di 91 anni)
  • 3 in provincia di Parma (tutte donne di 85, 94 e 97 anni)
  • 3 in provincia di Reggio Emilia (una donna 93 e due uomini di 78 e 84 anni)
  • 4 in provincia di Modena (due donne di 80 e 84 anni e due uomini di 82 e 87 anni)
  • 5 in provincia di Bologna (due donne di 77 e 91 anni e tre uomini di 85, 87 e 93 anni)
  • 2 nel Circondario Imolese (due donne di 89 e 92 anni)
  • 4 in provincia di Ferrara (tre donne di 85, 86 e 92 anni e un uomo di 74 anni)
  • 8 in provincia di Ravenna (una donna di 93 anni e sette uomini rispettivamente di 38, il cui decesso è stato registrato dall’Ausl di Forlì, 75, 76, 81, 83, 88, 98 anni)
  • 3 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 94 anni e due uomini di 75 e 91 anni)
  • 10 in provincia di Rimini (sei donne di 66, 74, 78, 84, 87, 88 anni e quattro uomini di 71, 84, 91 e 98 anni)

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 15.463.

I vaccini

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 9.948.779 dosi; sul totale sono 3.730.485 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 92,8%. Le terze dosi fatte sono 2.526.163.

Covid: Gimbe, calano i contagi ma non i decessi

Scendono i contagi Covid ma non i decessi. Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 2-8 febbraio, rispetto alla precedente, "una riduzione (-27,9%) di nuovi casi (649.345 contro 900.027) a fronte di un numero di decessi che non accenna a diminuire (2.587 contro 2.581), +0,2%".

Il report evidenzia poi che "sono in calo anche i casi attualmente positivi (1.927.800 contro 2.476.514), le persone in isolamento domiciliare (1.908.087 contro 2.455.092), i ricoveri con sintomi (18.337 contro 19.873) e le terapie intensive (1.376 contro 1.549)".

"I nuovi casi settimanali - spiega Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe -registrano per la seconda settimana consecutiva una netta flessione: circa 650 mila con una riduzione del 27,9% rispetto alla settimana precedente e una media mobile a 7 giorni che scende da 121.741 casi del 2 febbraio a 92.764 l'8 febbraio (-23,8%). Un dato in parte conseguente alla minore circolazione del virus, documentata dalla riduzione del tasso di positività dei tamponi, in parte al calo dei tamponi".

All'8 febbraio "sono ancora 7,1 milioni le persone senza nemmeno una dose di vaccino, di cui 1,8 milioni guarite da meno di 180 giorni e 5,3 milioni vaccinabili. Questi dati - avverte Gimbe - portano a due considerazioni: se da un lato il fatto che oltre 1,7 milioni di persone siano entrate in contatto con il virus alza il livello di immunità della popolazione, dall'altro il numero di persone non protette dal Covid è ancora molto elevato e, soprattutto, l'immunità derivante dall'infezione cala progressivamente nel tempo, confermando la necessità di vaccinarsi entro 6 mesi dall'avvenuto contagio". 

"No vax agli hub a Bologna, li denunciamo tutti"

Covid oggi, dati e contagi in Italia

Ancora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 75.861 contro i 81.367 di ieri e soprattutto i 112.691 di giovedì scorso: una riduzione su base settimanale del 33%. I tamponi processati sono stati 683.715 (ieri 731.284) con un tasso di positività rimasto stabile all'11,1%. I decessi sono 325 (ieri 384): le vittime totali dall'inizio della pandemia sono 150.221. Per il terzo giorno consecutivo le ospedalizzazioni registrano un segno meno: le terapie intensive scendono di 28 unità (ieri -26) con 83 ingressi del giorno, e sono 1.322 totali mentre i ricoveri ordinari sono 578 in meno (ieri -405), 17.354 in tutto. 

Altre notizie sul Covid

Covid, il mondo si libera delle restrizioni. Solo Speranza frena: serve cautela

Quarantena e isolamento, quanti giorni: le regole aggiornate in Emilia Romagna

Covid, nuovo test per valutare 30 ore prima il livello del virus

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?