Bologna, 9 maggio 2021 - Scendono ancora i contagi da coronavirus in Emilia Romagna che oggi sono 650 contro gli 875 di ieri. Sale la percentuale di positività dei temponi (al 3,8%) ma orami abbiamo imparato che questo dato, durante i fine settimana, non è particolarmente indicativo. La notizia migliore arriva dal fonte delle vittime che oggi sono 3, tutti uomini, uno in provincia di Parma e due in quella di Modena. In picchiata la cifra dei casi attivi: oggi sono 33.354 (4.328 in meno di ieri). Bene anche la situazione negli ospedali: stabili le terapie intensive (-2 rispetto a ieri), scendono anche i pazienti nelle aeree mediche (-30). 

Vaccini covid: togliere i brevetti è controproducente - di Ugo Ruffolo

Tutto queso alla vigilia della partenza del nuovo scaglione di vaccinazioni (da domani, lunedì 10, possono prenotare i nati dal 1962 al 1966), l'Emilia Romagna si affaccia a una nuova, la terza, settimana in zona gialla. Una fascia nella quale si trova dal 26 aprile scorso. Sempre da domani cambia la nuova mappa dei colori italiana: nessuna regione in zona rossa, Sicilia, Sardegna e Valle d'Aosta saranno le uniche regioni in zona arancione. 

Zona arancione: Veneto, Emilia Romagna e Marche a rischio 'retrocessione'

L'esame della cabina di regia di venerdì scorso ha promosso la nostra regione: classificazione di rischio basso, ospedali fuori dalla zona rossa, incidenza sotto controllo. Ma - un ma, purtroppo c'è - l'indice Rt è in risalita: il valore che misura la contagiosità del virus è passato dallo 0,81 del 30 aprile a 0,92. Un campanello di allarme che dovrebbe richiamare tutti a una maggiore responsabilità e invece sono molteplici le scene di movida senza regole e assembramenti (video) nel primo fine settimana d'estate. "Attenzione, così ci stiamo inguaiando", è il grido di allarme del sindaco di Bologna, Virginio Merola (video). Proprio Bologna è osservata speciale: da giorni la provincia felsinea fa registrare numeri molto più elevati di tutte le altre emiliano romagnole.

image

Covid 9 maggio 2021: i dati in Emilia Romagna

Sono dunque 650 i nuovi positivi al covid i di oggi in Emilia Romagna (ieri erano 875),270 dei quali asintomatici e 201 rintracciati grazie al contact tracing che ha finalmente ripreso a fiunzionare in maniera ottimale. Bologna resta la provincia più coloita con 150 nuovi casi, seguita da Reggio (101) e Modena (98). 

Crollo del numero delle vittime: oggi sono 3 contro le 15 di ieri. I casi attivi sono 33.354, 4.328 in meno di ieri. Calano ancora i ricoveri negli ospedali: nelle terapie intensive ci sono 187 malati, 2 in meno di ieri e nei reparti di area medica i malati sono 1.335, 30 in meno di ieri. Le persone guarite, sono 4.975 in più rispetto a ieri.

I morti di oggi

Purtroppo, si registrano ancora 3 nuovi decessi: 1 a Parma (un uomo di 69 anni) e 2 in provincia di Modena (due uomini di 58 e 79 anni).

I ricoveri in ospedale

Sono 1.335 i malati di covid ricoverti nei reparti di area medica (30 in meno di ieri) e 187 quelli nelle treapie intensive della regione (-2): 10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato), 24 a Reggio Emilia (+1), 28 a Modena (invariato), 51 a Bologna (invariato), 8 a Imola (-1), 17 a Ferrara (invariato), 12 a Ravenna (-1), 6 a Forlì (invariato), 5 a Cesena (invariato) e 11 a Rimini (-1).

Covid 9 maggio 2021 in Emilia Romagna: il bollettino di oggi

Sintomatici e asintomatici per provincia

Ecco come sono distribuiti i 650 nuovi casi di oggi: 21  a Piacenza (di cui 9 sintomatici), 86 a Parma (di cui 44 sintomatici), 101 a Reggio Emilia (di cui 44 sintomatici), 98 a Modena (di cui 59 sintomatici), 150 a Bologna (di cui 103 sintomatici), 11 casi a Imola (di cui 7 sintomatici), 29 a Ferrara (di cui 5 sintomatici), 39 a Ravenna (di cui 30 sintomatici), 45 a Forlì (di cui 32 sintomatici), 39 a Cesena (di cui 30 sintomatici) e 31 a Rimini (di cui 17 sintomatici).

Coronavirus in Italia: i dati di oggi

Sono 8.292 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 10.176. Sono invece 139 le vittime in un giorno, in calo rispetto alle 224 di ieri. Attualmente i positivi sono 383.854 (-6.266), 366.242 le persone in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 15.420, di cui 2.192 in terapia intensiva. I dimessi/guariti sono 3.604.523 con un incremento di 14.416 unità nelle ultime 24 ore. La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è la Lombardia (1.326), seguita da Campania (1.233), Lazio (788), Emilia-Romagna (650) e Puglia (646).

Ecco la tabella per regione:

Vaccini over 50 in Emilia Romagna: come prenotare

Alle 13 di oggi, in Emilia Romagna sono state somministrate complessivamente 1.914.081 dosi; sul totale, 651.158 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Da lunedì 10 maggio si aprono  le agende per gli appuntamenti, con data, luogo e ora del vaccino fissati, per tutti i cittadini che hanno tra i 55 e i 59 anni (nati dal 1962 al 1966). Potranno prenotare utilizzando i consueti canali regionali - dai CUP alle farmacie passando per web e telefono - e ricevere la somministrazione in uno degli oltre 140 punti vaccinali gestiti dalle Aziende sanitarie nelle province. In totale sono circa 310mila persone, senza contare chi ha già ricevuto il vaccino perché rientrante in un’altra categoria. Per la fascia 50-54 anni, invece, prenotazioni da giovedì 13 maggio usando la rete dei medici di faniglia. I medici: "Test impegnativo, siamo pronti"

image

Vaccini: l'Emilia Romagna pensa covid-free

Stefano Bonaccini conferma: la Regione sta valutando la precedenza agli operatori turistici nella campagna di vaccinazione anti-Covid, in modo da avere spiagge 'Covid free' in Romagna e favorire tutto il settore turistico in vista dell'estate. "Visto che stiamo mettendo al riparo la popolazione anziana e le persone fragili - dice il presidente regionale, ieri a Mattino 5 - stiamo pensando se sulle spiagge romagnole e nei luoghi di maggiore affollamento turistico vaccinare gli operatori una volta che abbiamo raggiunto i target per età, con una via anche prioritaria".

Visite nelle Rsa: si riapre

L'ordinanza firmata dal ministro Speranza per la riapertura delle visite nelle Rsa è "una notizia bella e attesa", festeggia il presidente Stefano Bonaccini. "È in vigore da subito - prosegue - e le misure di sicurezza previste, a tutela dei parenti e dei degenti, sono state condivise con le Regioni, che hanno visto accolte molte delle loro indicazioni. Tantissime persone potranno finalmente rincontrarsi e tantissimi potranno rivedere i propri cari. Anche in Emilia-Romagna, dove abbiamo praticamente completato la vaccinazione di degenti e ospiti di Cra e Rsa. Inizia a tornare una normalità degli affetti che la pandemia aveva sospeso. Il virus non è sconfitto, ma il piano vaccinale procede a ritmo sostenuto e se continuiamo a rispettare le regole faremo altri passi avanti per lasciarsi alle spalle questa drammatica crisi".

Covid: le ultime notizie

Green pass durata: le Faq. Ecco quanto dura la validità della certificazione verde

Regole matrimoni 2021: linee guida aspettando il sì del Governo

Coprifuoco Italia, tutti a casa entro mezzanotte. Draghi: riaprire usando la testa

Coprifuoco violato a Rimini, maxi rissa in un locale

Gli italiani picconano il coprifuoco. "Riaprire tutto, ma regole rigide"

Covid, i disturbi che non passano. Cure gratis a chi soffre dopo il virus

Coronavirus Marche 9 maggio 2021: bollettino Covid oggi. Dati e contagi