Bologna, 28 novembre 2021 - Restano alti i contagi da Coronavirus in Emilia Romagna, dove si sfiorano oggi i 20mila casi attivi: il bollettino di oggi rileva 1.344 nuovi casi Covid (ieri 1.273)individuati dall'analisi di 28.227 tamponi. Il tasso di positività è del 4,7%. Diminuisce il numero di morti legati alla pandemia in regione: sono 7, mentre ieri erano stati 17.

AGGIORNAMENTO Coronavirus oggi: i contagi del 29 novembre in Emilia Romagna. Dati in diretta

Aumentano ancora i ricoverati: i pazienti emiliano romagnoli in terapia intensiva sono 62 (+4 rispetto a ieri), 632 quelli nei reparti non critici (+39).

La mappa del contagio nelle province vede Bologna con 305 nuovi casi più 57 nel Circondario Imolese, seguita da Modena (205), Rimini (185)  Forlì Cesena 153 (84 Forlì e 69 Cesena) Rimini (185) e da Ferrara e Ravenna (entrambe 132), Parma (74), Reggio Emilia (58) infine Piacenza (43 casi).  

Covid in Emilia Romagna: i dati dei contagi di oggi 28 novembre

I guariti in Emilia Romagna sono 357 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 420.386. I casi attivi, cioè i malati effettivi seguiti dal servizio sanitario, sfiorano quota 20mila e oggi sono 19.470 (+980). Il 95,6% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 

Green pass super e base: le differenze - Super Green pass: da quando vale e come si scarica

Ecco qui l'indice degli argomenti trattati in questo articolo:

Variante Omicron: ultime notizie

Coronavirus in Italia, dati e tabella delle regioni

Contagi in Emilia Romagna: i dati del 28 novembre

Morti Covid in Emilia Romagna: i numeri di oggi

Ricoveri in Emilia Romagna

Terza dose in Emilia Romagna: notizie sul vaccino

Variante Omicron: ultime notizie

Dopo il primo caso in Italia di variante Omicron, riscontrata a Milano su un manager casertano (vaccinato con doppia dose) rientrato dal Mozambico, è alta l'attenzione anche in Emilia Romagna sull'evoluzione della pandemia da Coronavirus. Il Governatore, Stefano Bonaccini, dichiara che la Regione "sta prendendo tutte le precauzioni del caso".

Intanto, il ministro della Salute, Roberto Speranza, afferma che c'è bisogno di tempo per capire l'impatto di questa variante" il cui elevato numero di mutazioni è un "fattore di rischio significativo".

La variante, individuata per la prima volta in Sudafrica il 23 novembre scorso, presenta 32 mutazioni nella proteina spike con un profilo genetico sfavorevole, più del doppio di quelle della variante Delta. Il sistema immunitario potrebbe quindi non riconoscere la proteina spike modificata da Omicron, 'bucando' cosi' l'azione protettiva degli anticorpi sollecitati dal vaccino. 

Anche se non è ancora confermato, dall'analisi dell'andamento dei casi in Sudafrica deglu ultimi giorni. la Omicron sembra essere molto contagiosa.  La stessa però provocherebbe "una malattia leggera senza sintomi importanti", secondo quanto raccontato al Telegraph e poi ripresa da diversi media, Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica.

Coronavirus in Italia, dati e tabella delle regioni

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 12.932, contro i 12.877 di ieri ma soprattutto i 9.709 di domenica scorsa: un aumento settimanale del 30%. Con 512.592 tamponi, 84 mila in meno rispetto a ieri,
tanto che il tasso di positività sale dal 2,2 al 2,5%. I decessi sono 47 (ieri 90) per un totale di 133.674 vittime dall'inizio dell'epidemia.

Sempre in salita anche i ricoveri: le terapie intensive sono 14 in più (ieri +18) con 39 ingressi del giorno, e sono 638, mentre i ricoveri ordinari aumentano di 138 unità, 4.964 in totale. 

Dati dalle regioni Oltre 2000 contagi in Veneto - I dati Covid della Toscana - Coronavirus nelle Marche

La regione con più casi odierni è la Lombardia (+2.493), seguita da Veneto (+2.082), Emilia Romagna (+1.344), Lazio (+1.255) e Campania (+1.147).

I contagi totali in Italia dall'inizio della pandemia superano quota 5 milioni, sono 5.007.818.

I guariti sono 5.383 (ieri 6.451) per un totale di 4.687.701. Ancora in rialzo il numero degli attualmente positivi, 7.497 in più (ieri 6.328) che arrivano a 186.443. Di questi, sono in isolamento domiciliare 180.841 pazienti.

In Europa "i numeri sono allarmanti, i nostri numeri sono più bassi ma in crescita, ormai abbiamo stabilmente un Rt a 1,2 1,25, che segnala una crescita significativa del contagio, e una crescita inferiore delle ospedalizzaioni grazie ai vaccini. Ma siamo ancora in fase delicata", afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza. 

Contagi in Emilia Romagna: i dati del 28 novembre

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 453.630 casi di positività, 1.344 in più rispetto a ieri, su un totale di 28.277 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,7%.

Dei nuovi contagiati, 591 sono asintomatici: , 258 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 28 con lo screening sierologico, 39 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 tramite i test pre-ricovero. Per 263 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Tra i nuovi positivi 420 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 443 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,1 anni.

Ecco la mappa del contagio aggiornata provincia per provincia: 27.480 casi a Piacenza (+43 rispetto a ieri, di cui 17 sintomatici), 34.031 a Parma (+74, di cui 31 sintomatici), 53. 077 a Reggio Emilia (+58, di cui 48 sintomatici), 75.339 a Modena (+205, di cui 83 sintomatici), 94.792 a Bologna (+305, di cui 178 sintomatici), 14.907 casi a Imola (+57, di cui 35 sintomatici), 27.467 a Ferrara (+132, di cui 39 sintomatici), 37.374 a Ravenna (+132, di cui 84 sintomatici), 21.045 a Forlì (+84, di cui 68 sintomatici), 23.679 a Cesena (+69, di cui 41 sintomatici) e 44.439 a Rimini (+185, di cui 129 sintomatici). 

Morti Covid in Emilia Romagna: i numeri di oggi

Il bollettino di oggi registra sette decessi per Covid: due in provincia di Bologna (due uomini rispettivamente di 76 e 78 anni), due in provincia di Reggio Emilia (due uomini di 55 e 60 anni), uno in provincia di Piacenza (una donna di 93 anni), una vittima in provincia di Parma (un uomo di 85 anni), uno in provincia di Rimini (un uomo di 89 anni).  

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.774.

Ristoratore morto di Covid: non era vaccinato

Ricoveri in Emilia Romagna

In Emilia Romagna, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 62 (+4 rispetto a ieri): : 4 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri); 4 a Parma (invariato); 5 a Reggio Emilia (+1 rispetto a ieri); 5 a Modena (invariato);20 a Bologna (+2); 3 a Imola (invariato); 8 a Ferrara (invariato); 8 a Ravenna (invariato); 1 a Forlì (invariato); 2 a Rimini (invariato), due ricoveri a Cesena (+1).

Sono invece 632 quelli negli altri reparti Covid (+39).

Terza dose in Emilia Romagna: notizie sul vaccino

Da domani in Emilia Romagna si potrà prenotare la terza dose di vaccino anti Covid nelle farmacie con servizio FarmaCup e fissare l’appuntamento anche attraverso i consueti canali: sportelli Cup, numero verde 800 884888, CupWeb, fascicolo sanitario elettronico, App ER-Salute. 

Chi ha ricevuto dall’Ausl l’sms con la data dell’appuntamento, da domani potrà spostarla o disdirla attraverso il fascicolo sanitario elettronico, gli sportelli Cup o anche nelle farmacie con servizio FarmaCup. Il booster o dose di richiamo verrà somministrato con il vaccino Pfizer/BioNTech o con quello Moderna, ma in quest’ultimo caso con un dosaggio dimezzato rispetto a quello impiegato per il ciclo vaccinale primario.

Vaccino, il pediatra: "Immunizzate i bambini"