Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 mar 2022

Covid oggi 6 marzo 2022: 2.089 contagi e 4 morti in Emilia Romagna. Bollettino

Tasso di positività del 15%. Invariati i ricoverati nelle terapie intensive, +10 nei reparti non critici. Casi attivi -406, guariti +2.491

6 mar 2022

Bologna, 6 marzo 2022 - Frena l'epidemia da Covid 19 in Italia e in Emilia Romagna, non ancora abbastanza però da garantire il passaggio della nostra in zona bianca. Rimandato ancora, probabilmente al 14 marzo. 

Restano attorno ai 2.000 i nuovi casi di Coronavirus in Emilia Romagna: oggi 2.089 (ieri 2.056) rilevati dall'analisi di 13.388 tamponi, con un tasso di positività del 15%. Le vittime, invece, sono 4. 

I pazienti emiliano romagnoli ricoverati nelle terapie intensive sono 68 (numero invariato rispetto a ieri),l’età media è di 64 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.177 (+10 rispetto a ieri, +0,9%), età media 74,5 anni.

Contagi Covid in Emilia Romagna: i dati del 6 marzo 2022
Contagi Covid in Emilia Romagna: i dati del 6 marzo 2022

Gli emiliano romagnoli guariti sono 2.491 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.153.802.

I casi attivi di infezione, cioè i malati effettivi, sono 28.888 (-406). Il 95,7% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 

Quanto all'andamento della pandemia, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Sanità Roberto Speranza, osserva: "Dobbiamo avere lungimiranza perché il vero obiettivo è impedire al virus di ripartire in ottobre". 

Coronavirus in Italia: i dati di oggi

Sono 35.057 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 39.963. Le vittime sono invece 105 (ieri erano state 173), le vittime totali dall'inizio della pandemia sono 155.887.

I tamponi processati sono 296.246 (ieri 381.484) con un tasso di positività che sale dal 10,5% all'11,8%.

Per il tredicesimo giorno consecutivo calano le terapie intensive, 6 in meno (ieri -16) con 37 ingressi del giorno, e scendono complessivamente a 603, così come anche i ricoveri ordinari, 146 in meno (ieri -323), 8.828 in tutto.

La regione con il maggior numero di casi di oggi è la Sicilia con 4.017 contagi seguita da Lazio (+3.923), Lombardia (+3.627), Campania (+3.421).

I casi totali arrivano a 13.026.112.

I dimessi guariti delle ultime 24 ore sono 38.274 (ieri 46.147) per un totale che sale a 11.853.884. Per questo gli attualmente positivi sono ancora in calo, 2.490 in meno (ieri -4.956) e scendono a 1.016.341. Di questi 1.006.910 pazienti sono in isolamento domiciliare. 

Bollettino del Veneto - Coronavirus nelle Marche - Dati Covid in Toscana

Contagi in Emilia Romagna 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.198.689 casi di positività, 2.089 in più rispetto a ieri, su un totale di 13.388 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 6.400 molecolari e 6.988 test antigenici rapidi.

Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 15%.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 42,4 anni.

La mappa del contagio vede Bologna con 379 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 245.611) più il Circondario Imolese (60 su 37.162), seguita da Modena (263 su 185.954); poi Reggio Emilia (259 su 132.057), Ravenna (244 su 110.439), e Ferrara (180 su 82.042), quindi Parma (175 su 97.862), Rimini (171 su 118.281), l'area di Cesena (155 su 67.687), Piacenza (110 su 64.924) e infine la zona di Forlì (93 su 56.670).

Morti Covid in Emilia Romagna

Il bollettino di oggi registra 4 morti emiliano romagnoli legati alla pandemia: 

2 in provincia di Parma (un uomo di 82 anni e una donna di 87 anni)
1 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 92 anni)
1 in provincia di Ravenna (un uomo di 71 anni).

Non si registrano decessi a Piacenza, Modena, Bologna, Ferrara, Forlì Cesena, Rimini e nel Circondario imolese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 15.999.

Nuovi farmaci per curare il Covid

Le centinaia di studi relativi al Covid 19 potrebbero portare allo sviluppo di moltissimi nuovi farmaci, alcuni dei quali destinati anche al trattamento delle infezioni più lievi. Questa la prospettiva delineata in un approfondimento della rivista Nature, in cui si ripercorrono i trattamenti sperimentali e sperimentati per contrastare la pandemia.

Dai farmaci ideati per contrastare direttamente il virus, a quelli per tenere a bada i sintomi fino alle medicine volte a ridurre il rischio di coaguli di sangue, il programma ACTIV, gestito dal National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti, negli ultimi due anni ha incluso oltre 30 diversi studi, 13 dei quali in corso, condotti allo scopo di individuare agenti terapeutici efficaci da oltre 800 candidati iniziali. Molti di questi lavori dovrebbero generare risultati entro la prima metà dell'anno.

Contagi tra i bambini

Sono stabili i casi di Covid-19 nei bambini in età scolare in Italia, pari al 29% del totale dei casinel nostro Paese, come indica l'Istituto Superiore di Sanità (Iss), e prosegue il progressivo calo dei ricoveri nelle unità di terapie intensive e nei reparti ordinari: l'epidemia in Italia continua a seguire una graduale progressione verso la discesa, anche se i numeri sono ancora alti e la situazione continua a richiedere molta attenzione, come ha rilevato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?