Bologna, 21 luglio 2021 - Sono 324 i nuovi casi di covid registrati oggi in Emilia Romagna: quasi il doppio di ieri, quando sono stati 185, e c'è anche una vittima a Reggio Emilia. La variante Delta, dunque, continua a correre anche nella nostra regione. Al momento, comunque, non risultano malati gravi ricoverati in ospedale tra coloro che si sono sottoposti a entrambe le dosi di vaccino. Un ragazzo di 17 anni è in terapia intensiva a Reggio Emilia: non aveva patologie pregresse, ma non si era ancora sottoposto al ciclo di vaccino.

L'aggiornamento Il bollettino Covid dell'Emilia Romagna del 22 luglio 2021

Vaccino covid: a Bologna riaperte le prenotazioni per la fascia 20-59 anni

Risale però anche il numero dei tamponi processati, che oggi sono 18.600 e il tasso di positività quindi resta sotto controllo all'1,7%. Si alza anche l'età media dei nuivi malati che pggi è di 31,7 anni. Il dato peggiore arriva dai casi attivi che tornano sopra quota 3mila: sono 3.216, 257 più di ieri. Per fortuna, il tasso di occupazione dei letti negli ospedali resta basso.

Bollettino Coronavirus oggi, contagi Covid del 21 luglio. Dati regione per regione

Covid: il bollettino di oggi, 21 luglio 2021, in Emilia Romagna

Coronavirus: i dati di oggi in Emilia Romagna

E' dunque boom di contagi, oggi in Emilia Romagna: sono 324 i nuovi casi (di cui solo 78 asintomatici e 38 rilevati con il contact tracing), rilevati nelle ultime ore su 18.622 tamponi. Il tasso di positività è dunque all'1,7%. C'è anche un vittima, una donna di 101 anni di Reggio Emilia (dove già ieri si era verificato un decesso). Ed è proprio Reggio a essere in cima alle province con il maggior numero di positività: sono 74. Segiono Rimini (63), Bologna (42), Piacenza (37), Parma (26), Cesena (24) e Ravenna (20). Quindi Modena (15) e il Circondario Imolese (10); infine, Forlì (7) e Ferrara (6).

I casi attivi salgono dunque sopra alla quota psicologica dei 3mila casi: sono 3.216 le persone attlamente positive al virus, 257 in più di ieri. L'età media dei nuovi contagiati è di 31,7 anni.

Ricoveri in ospedale

Sono 141 (+4) i malati di covid nei reparti di area medica degli ospedali emiliano romagnoli, 13 (-2) quellli gravissimi nelle terapie intensive: 4 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 1 a Reggio Emilia (+1), 4 a Modena (invariato), 3 a Bologna (-1), 1 a Ferrara (invariato). Nessun ricovero a ParmaImola, RavennaForlì, Cesena e Rimini (in quest’ultima realtà si è registrato un -1 rispetto a ieri).

Un morto

Purtroppo, si registra un decesso, a Reggio Emilia: si tratta di una donna di 101 anni. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.270.

La mappa del contagio

Ecco come sono siddivi i 324 nuovi casi di oggi: 37 a Piacenza (di cui 22 sintomatici), 26 a Parma (di cui 4 sintomatici), 74 a Reggio Emilia (di cui 64 sintomatici), 15 a Modena (di cui 11 sintomatici), 42 a Bologna (di cui 35 sintomatici), 10 a Imola (di cui 9 sintomatici), 6 a Ferrara (di cui 2 sintomatici), 20 a Ravenna (di cui 18 sintomatici), 7 a Forlì (di cui 6 sintomatici), 24 a Cesena (di cui 19 sintomatici) e 63 a Rimini (di cui 56 sintomatici).

Incidenza: male la Romagna

In Romagna si registrano nella settimana dal 12 al 18 luglio 378 nuovi positivi al Covid, 228 i più rispetto ai sette giorni precedenti, su oltre 19.800 tamponi eseguiti, per una percentuale, in crescita, del 2%. Maglia nera alla provincia di Rimini con 234 casi, sono invece 56 nel ravennate, 20 nell'ambito di Forlì e 52 in quello di 
Cesena.

Come precisa l'Ausl Romagna, cresce di conseguenza il tasso d'incidenza dei nuovi casi per 100.000 abitanti in tutti i distretti, in particolar modo in quello di Riccione, la Perla Verde conta 42 casi, e quasi esclusivamente nella fascia d'età 14-24 anni. Sono in continuo aumento, prosegue il report, il numero dei soggetti vaccinati con la prima dose, 665.834 al 19 luglio, e la seconda, 443.670. A cui vanno aggiunte 62.122 dosi somministrate dai medici di famiglia e le 7.719 nelle aziende. La quota potenzialmente immune tra gli operatori sanitari è al 90%, con 2.000 soggetti suscettibili all'infezione. "È purtroppo evidente che c'è un trend dei nuovi contagi in crescita", commenta il direttore sanitario Ausl Romagna Mattia Altini, tuttavia la situazione dei ricoveri ospedalieri, in particolare nelle terapie intensive, "resta per ora rassicurante".

L'Azienda sta mettendo a punto "nuove iniziative" volte a intercettare i cittadini ancora esitanti. Tra queste la prenotazione Last minute sta registrando una adesione "ampia e gradita da parte della popolazione". Negli ultimi dieci giorni, infatti, i romagnoli che hanno prenotato i posti rimasti disponibili all'ultimo momento per le successive 24 ore sono stati complessivamente 3.520

Vaccino anti covid

Alle 15 di oggi sono state somministrate complessivamente 4.658.045 dosi; sul totale, 2.063.912 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato : https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.

Green pass e parametri dei colori

Su Green Pass e revisione dei parametri per applicare le zone a colori, in vista del nuovo decreto legge del Governo atteso entro domani, "spero si trovi un accordo largo: le richieste delle Regioni sono molto chiare, ossia modificare la valutazione dei parametri che portano al cambio di colorazione. Quelli applicati in precedenza erano soprattuto basati su un Paese che non aveva ancora i vaccini, oggi con le vaccinazioni è evidente che il tema, prima ancora che della diffusione dei contagi, diventa quello della reale occupazione dei posti letto nei reparti Covid e di terapia intensiva, che ad oggi continua a rimanere bassissima, dopo i picchi di soltanto pochi mesi fa", sottolinea il presidente della Regione Stefano Bonaccini che chiede un maggior 'peso' del tasso di occupazione dei letti ospedalieri: "È ciò che servirà e che credo verrà introdotto, in modo prevalente, rispetto alle decisioni che verranno assunte. Si sta discutendo infatti sulle percentuali dei ricoveri, nei reparti Covid e di terapia intensiva, oltre le quali scatta la soglia della colorazione delle regioni".

Obbligo di vaccino per gli insegnanti per evitare la dad

"Io sono d'accordo sull'obbligatorietà vaccinale per gli insegnanti, sarebbe una misura giusta. Noi vorremmo che quando le scuole riaprono non chiudano mai più. Occorre, da qui all'inizio della scuola, vaccinare più persone possibili. Questa è la vera sfida": ha ribadito Bonaccini, intervistato a L'aria che tira su La7.

Covid Bologna: riaperte le prenotazioni

Da oggi, l'Ausl di Bologna ha riaperto le prenotazioni per chi ha tra i 20 e i 59 anni: le prime disponibilità sono a partire dal 23 agosto all’hub vaccinale dell’Unipol Arena. "Nei prossimi giorni - avvisa l'Ausl -, in base alle forniture di vaccini comunicate dalla struttura commissariale,  verrà valutata un’eventuale estensione dei posti disponibili.

Ad oggi le persone ancora non prenotate e non vaccinate del target 20-59enni sono 192.317 di cui: 40.076 di età compresa tra 50-59 anni, 51.345 di età compresa tra 40-49 anni, 55.389 di età compresa tra 30-39 anni, 45.507 di età compresa tra 20-29 anni.

Covid: le notizie di oggi

"La quarta ondata Covid sarà diversa. Ci salveremo dal boom di ricoveri"

Vaccini Covid, spinge anche Confindustria. "Senza Green pass niente stipendio"

"Covid, effetto ’caroselli’ sui nuovi contagi" Ricoverato un minore in terapia intensiva

"Il 95% dei ricoverati Covid senza vaccino"