Bologna, 26 luglio 2021 - Son 469 i casi di coronavirus rilevati in Emilia Romagna, secondo il bollettino di oggi 26 luglio 2021. In calo  dopo l'aumento registrato ieri (565), a fronte di oltre 11mila tamponi eseguiti, con una percentuale di positività del 4,1% (ieri 3,8%). In aumento guariti e casi attivi. Calano i ricoveri in terapia intensiva, in aumento nei reparti ordinari. Il 96,8% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. Quattro i decessi, uno a Piacenza e tre a Bologna. L'età media nei nuovi positivi è di 30,6 anni. Ancora polemiche sulla manifestazione dei 'no green pass' di sabato, il sindaco di Bologna: "Complimenti, farete aumentare i contagi".

Green pass: come ottenerlo in poche mosse in Emilia Romagna

Covid: bollettino del 26 luglio 2021. I contagi in Emilia Romagna

Intanto, proseguono le polemiche dopo la manifestaizone 'no green pass' di sabato. Dopo la Regione, anche il sidnaco di Bologna ha pubblicato un secco commento: "Mi appello ai cittadini bolognesi, perché non si creino situazioni come quella dell'altro giorno in piazza del Nettuno, sotto a Palazzo d'Accursio: bella manifestazione, sicuramente ci porterà altri contagiati. Il risultato è che questo contagio arriverà anche alle persone che non c'entrano niente, che magari aspettavano semplicemente di vaccinarsi. Complimenti".

Coronavirus: bollettino contagi Covid di oggi. Dati regioni e Italia - Il bollettino delle Marche - I dati del Veneto

Mascherina (immagine di repertorio)

Coronavirus i dati di oggi in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 391.891 casi di positività, 469 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.463 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’4,1%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 93 nuovi casi, seguita da Parma (73) e Reggio Emilia (61); poi Rimini (56), Ferrara (50), Modena (46), Ravenna (26). Quindi Cesena (25), Piacenza (23), il Circondario Imolese (13) e Forlì (3),

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 148 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 99 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 104 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

Covid i dati in Italia oggi

Sono 3.117 nuovi casi covid in Italia e 22 i morti. Aumentano i ricoveri (+120) e le rianimazioni (+4). Effettuati 88.247 tamponi, tasso di positività al 3,5%. . Nel Lazio si registrano 550 casi, 469 in Emilia Romagna, 457 in Sicilia, 407 in Veneto e 361 in Toscana.

Ieri sono stati 4.743 i nuovi casi (ma ricordiamo che il lunedì il numero è sempre minore per via dei tamponi meno numerosi processati nel weekend) contro i 5.140 dei giorni precedenti. Sono invece 7 le vittime. Sono saliti anche i ricoverati in terapia intensiva che sono pari a 178 con un aumento di 7 ricoveri rispetto al giorno precedente. Sono invece 1.392 i ricoverati con sintomi, in crescita di 52 rispetto a sabato. Il tasso di positività sale al 2,7%, rispetto al 2% del giorno precedente.

Guariti e casi attivi in regione

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 61 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 373.377.  I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 5.237 (+404 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.068 (+394), il 96,8% del totale dei casi attivi.

Decessi oggi in Emilia Romagna

Purtroppo, si registrano 4 decessi: uno a Piacenza (un uomo di 50 anni) e tre a Bologna (3 uomini, rispettivamente di 61, 68 e 71 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.277.

Ricoveri: il quadro in regione

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 8 (-1 rispetto a ieri), 161 quelli negli altri reparti Covid (+11). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Parma (invariato rispetto a ieri), 3 a Modena (invariato).  3 a Bologna (-1), 1 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Piacenza, Reggio Emilia, Imola, Ferrara, Ravenna, Forlì e Cesena.

​Sintomatici e asintomatici in Emilia Romagna oggi

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 24.136 a Piacenza (+23 rispetto a ieri, di cui 14 sintomatici), 29.165 a Parma (+73, di cui 39 sintomatici), 47.706 a Reggio Emilia (+61, di cui 53 sintomatici), 66.356 a Modena (+46, di cui 26 sintomatici), 83.206 a Bologna (+93, di cui 73 sintomatici), 12.778 casi a Imola (+13, di cui 10 sintomatici), 23.434 a Ferrara (+50, di cui 31 sintomatici), 30.825 a Ravenna (+26, di cui 13 sintomatici), 17.244 a Forlì (+3, tutti sintomatici), 19.937 a Cesena (+25, di cui 20 sintomatici) e 37.104 a Rimini (+56, di cui 39 sintomatici).

Vaccinazioni in Emilia Romagna

Alle ore 12 sono state somministrate complessivamente 4.835.713 dosi; sul totale sono 2.167.587 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.

Una delle manifestazioni contro il green pass in regione

Green Pass: ecco come ottenerlo in poche mosse in Emilia Romagna

Da oggi in Emilia-Romagna è possibile scaricare la certificazione verde dal proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. L'assessore Donini: "Uno strumento in più per tornare ad una vita normale".

Green Pass in Emilia Romagna e polemiche

Continuano intanto le polemiche sulle manifestazioni non autorizzate dei 'no Green Pass' andate in scena sabato scorso nelle piazze di molte città dell'Emilia Romagna. Lapolitica sul tema è divisa, come sono divisi i cittadini. Sulla manifestazione è intervenuto l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini: "È chiaro – ha scritto su Facebook – che 2.753.269 persone responsabili di qualunque età (oltre il 68% della popolazione target) che si sono vaccinate almeno con una dose, in attesa del richiamo, e 2.145.175 persone (quasi il 55%) a cui è stato completato il ciclo di immunizzazione, consentono a poche migliaia di persone di poter scendere in piazza a protestare contro la ‘dittatura sanitaria’, anche se, quelle stesse manifestazioni e assembramenti sono un evento rischioso per la propagazione del virus. Se fosse stato per questi ‘campioni di libertà e democrazia’ o quelli di loro contrari al vaccino, oggi gli ospedali sarebbero di nuovo pieni, i cimiteri pure".

Sulla stessa linea il deputato dem Andrea De Maria, per cui "Non è accettabile mettere con i propri comportamenti a rischio la sicurezza di tutti. Il green pass è una scelta giusta: vaccinarsi vuol dire assumere una doverosa responsabilità verso la comunità".

Covid: le ultime notizie di oggi

Covid Bologna: contagi sopra la quota 100. Mai così tanti da maggio

Zona gialla e bianca: sette regioni sopra la soglia dell'incidenza. Ecco quali sono

No Green Pass a Bologna, la Regione: "Irresponsabili in piazza"

Bologna, Prodi e l'obbligo vaccinale: "Gioverebbe all'economia"

Green pass: limite a dodici anni, protestano i genitori

Vaccini. "Non sono pazzo, ho solo paura". L’altra faccia della piazza No Vax

Vaccini under 12, la pediatra: "Effetti futuri? Improbabili. Nessun timore per i bimbi"

"Per le vacanze in albergo non occorre il Green pass"