Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 gen 2022

Covid oggi, il bollettino in Emilia Romagna del 7 gennaio 2022: dati e contagi

Da lunedì la regione è ufficialmente in zona gialla. Alto il numero di casi di oggi: oltre 17mila su quasi 37mila tamponi, nonostante ieri fosse giorno festivo. E cambiano le regole per i tamponi e la quarantena. Ricoveri: +6% nei reparti Covid e stazionari nelle terapie intensive (77,8% non vaccinati). Vaccinazioni: un milione e 554mila le terze dosi somministrate

7 gen 2022

Bologna, 7 gennaio 2022 - Il virus del Covid continua a correre in Emilia Romagna, che da lunedì entra in zona gialla (qui le regole e cosa cambia). L'assessore alla Salute Raffaele Donini aveva già anticipato questa mattina il dato dei contagi: "Oggi ci sono 17.119 nuovi casi di Covid, ci aspettiamo un ulteriore aumento in vista del picco tra due o tre settimane. Come era nelle previsioni, la variante Omicron è ormai prevalente: "Stimiamo attorno al 70%" dei casi, ha spiegato Donini: "Era al 7% la prima settimana, al 15% la seconda, mentre ora è quasi tutto Omicron". Quasi 37mila i tamponi effettuati. Sono 15 le vittime e l'età media dei nuovi positivi si attesta a 37,3 anni. Nelle terapie intensive ci sono anche due pazienti pediatrici, ossia con meno di 18 anni.

"I dati sui ricoveri ospedalieri che abbiamo inviato al ministero ci portano in zona gialla da lunedì”. Di certo la situazione è tutt'altro che rosea e non pochi sono preoccupati per il rientro in classe degli studenti. Il ministro all'Istruzione Patrizio Bianchi tiene la barra dritta: "Si torna a scuola, nessun ripensamento", dice nonostante le proteste di presidi e governatori.

FOCUS BOLLETTINI / Veneto - Marche - Italia

Covid Emilia Romagna: i contagi del 7 gennaio 2022
Covid Emilia Romagna: i contagi del 7 gennaio 2022

Il bollettino Covid in Italia

Sono 108.304 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute (ieri erano stati 219.441). Le vittime sono invece 223, in crescita rispetto a ieri, quando erano state 198. Sono 492.172 i tamponi molecolari e antigenici processati nelle ultime 24 ore in Italia (va ricordato che ieri era un giorno festivo): il tasso di positività è al 22%, in aumento rispetto al 19,3% di ieri. Sono 1.499 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 32 in più in 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 120. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 14.591, ovvero 764 in più rispetto a ieri.

Covid Emilia Romagna, operatori sanitari al Sant'Orsola
Covid Emilia Romagna, operatori sanitari al Sant'Orsola

Il bollettino covid dell'Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 644.341 casi di positività, 17.119 in più rispetto a ieri, su un totale di 36.779 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (22.825 tamponi molecolari e 13.954 test antigenici rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi del 46,5%. Un valore non indicativo dell’andamento generale, visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni, e soprattutto tenendo conto che i tamponi molecolari vengono eseguiti prioritariamente su casi per i quali è spesso atteso un risultato positivo.

Continuano ad essere 140 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (dato invariato rispetto a ieri); l’età media è di 61,9 anni. Sul totale, 109 (quindi il 77,8%) non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,3 anni), mentre 31 sono vaccinati con ciclo completo (età media 72 anni). 

La mappa del contagio provincia per provincia

La situazione dei contagi nelle province vede un vero e proprio boom a Bologna, con 3.863 nuovi casi, seguita da Modena (2.436), Rimini (2.031), Ravenna (1.929), Parma (1.825). Poi Reggio Emilia (1.664), Cesena (1.107). Quindi Forlì (894), poi Ferrara (842) e infine Piacenza con 521 nuovi casi e il Circondario Imolese con 7.

Rt Emilia Romagna: 1,38

L’Rt regionale è di 1,38 (rispetto all’1,18 della scorsa settimana), l’incidenza dei nuovi casi sale a 2.153 ogni 100mila abitanti (rispetto a 622/100mila), l’occupazione dei posti letti Covid ordinari è al 18% (dall’14%) e quella dei posti letto nelle terapie intensive al 15% (dal 12%). 

Guariti e in isolamento

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.998 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 458.112. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 171.894 (+15.106). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 169.906 (+15.022), il 98,8% del totale dei casi attivi.

Vittime covid in Emilia Romagna

Purtroppo, si registrano quindici decessi: tre in provincia di Parma (3 uomini di 96,77,62 anni); uno in provincia di Reggio Emilia (1 uomo di 82 anni); uno in provincia di Modena (una donna 58 anni), cinque in provincia di Bologna (2 uomini di 73 e 58 anni e 3 donne di 95, 93 e 81 anni); tre in provincia di Ferrara (3 uomini di 70,62 e 55 anni); uno in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 79 anni). Un decesso infine riguarda una persona residente fuori regione: una donna di 79 anni, la cui morte è stata registrata dall’Asl di Bologna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.335.

Ricoveri da zona gialla

L’occupazione dei posti letti Covid ordinari è al 18% (dall’14%) e quella dei posti letto nelle terapie intensive al 15% (dal 12%)Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 12 a Parma (+1); 16 a Reggio Emilia (invariato rispetto a ieri); 11 a Modena (invariato); 30 a Bologna (+1); 9 a Imola (-1); 20 a Ferrara (-1); 14 a Ravenna (invariato); 4 a Forlì (invariato); 3 a Cesena (-1); 18 a Rimini (invariato rispetto a ieri).

Nei ricovertai in terapia intensiva, oggi 7 gennaio, si contano due pazienti pediatrici, entrambi nel territorio di competenza dell'Ausl Romagna. La percentuale di occupazione, rispetto agli 87 posti letto disponibili in terapia intensiva pediatrica, è del 2,3%. I posti letto in terapia intensiva pediatrica destinati al Covid-19 sono 12. Per quanto riguarda l'area medica, i pazienti Covid-19 ricoverati in reparto ordinario pediatrico sono 21: tre a Piacenza (presso l'Ausl), quattro a Parma (Aou), due a Reggio Emilia (Ausl), sei a Modena (Aou), uno a Bologna (Aou), uno a Imola (Ausl) e quattro in Romagna. La percentuale media di occupazione è del 5,6% rispetto ai 378 posti disponibili (di cui 62 destinati a Covid-19). La percentuale più alta di occupazione si registra all'azienda ospedaliero-universitaria di Modena, con il 18,8% dei posti letto occupati (ma all'Ausl, che mette a disposizione 27 ulteriori posti letto, non ci sono ricoverati Covid-19).

Sintomatici e asintomatici provincia per provincia

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 34.215 a Piacenza (+521, di cui 30 sintomatici), 48.325 a Parma (+1.825, di cui 5 sintomatici), 74.059 a Reggio Emilia (+1.664, di cui 438 sintomatici), 106.442 a Modena (+2.436, di cui 192 sintomatici), 131.736 a Bologna (+3.863, di cui 994 sintomatici), 19.395 casi a Imola (+7, di cui 3 sintomatici), 40.959 a Ferrara (+842, di cui 1 sintomatico), 57.007 a Ravenna (+1.929, di cui 1168 sintomatici), 30.070 a Forlì (+894, di cui 655 sintomatici), 35.148 a Cesena (+1.107, di cui 583 sintomatici) e 66.985 a Rimini (+2.031, di cui 720 sintomatici).

Tamponi gratis e autotesting

La Regione strategia ha messo in campo una strategia ben precisa per affrontare l'emergenza: si prevedono tamponi gratis in farmacia per uscire dall'isolamento e l’autotesting attraverso un portale dedicato. Da lunedì 10 gennaio scatta l'opportunità di fare i tamponi rapidi in farmacia per porre termine al periodo di isolamento o quarantena, con costo a carico del servizio sanitario. Nelle farmacie lo potranno fare anche gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado nella cui classe si sia verificato un caso Covid (il primo test e il secondo a cinque giorni dal primo): sarà a carico della struttura commissariale. Dal lunedì successivo, 17 gennaio, scatta invece l’autotesting attraverso un portale dedicato attivato dalla Regione. In pratica, in caso di tampone rapido eseguito in proprio a domicilio ed esito positivo, di avviare subito il periodo di isolamento registrando il risultato del test in un apposito portale regionale, caricando la foto del risultato stesso, e quindi senza aspettare i tempi dell’azienda sanitaria.

Nuove regole: tampone solo ai sintomatici

​Vaccinazioni in Emilia Romagna

Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 8.671.996 dosi; sul totale sono 3.625.245 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 90,2%, mentre quelle con almeno una dose (3.706.690) sono arrivate al 92,2%, sempre degli over 12. Le terze dosi già fatte sono 1.554.459.

Ricevi l'informazione di qualità direttamente a casa tua con le nostre testate.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?