Bologna, 22 settembre 2021 - L'Emilia Romagna, dunque, come dati relativi alla pandemia da coronavirus, è stabile e lontana dalla soglia allarmistica che potrebbe portare in zona gialla. Inoltre la regione si dimostra virtuosa anche per ciò che riguarda la campagna vaccinale per la scuola. Secondo i dati della Fondazione Gimbe, infatti, la regione sarebbe tra quelle col più alto tasso di vaccinati tra il personale scolastico. Insieme al Veneto e alle Marche avrebbe solo un 3% di non vaccinati. Hanno fatto meglio Lazio, Friuli Venezia Giulia, Molise, Abruzzo, Campania, Toscana e Calabria, il cui personale risulta al 100% aver concluso la vaccinazione. Tra i non vaccinati, poi, spicca il personale di Bolzano, con il 21,2% segue Trento con il 18%, poi Valle d'Aosta, Piemonte, Sicilia, Basilicata con il 10,9% di non vaccinati, Lombardia (10,5%), Umbria, Liguria, Puglia, Sardegna con il 5%. La media nazionale di personale scolastico che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è del 6,1%. I dati li ha mostrati Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione Gimbe, che nel corso dell'evento di Cittadinanzattiva di stamane, ha presentato un'anteprima del Report Gimbe sulla Sicurezza covid 19 nelle scuole.

Aggiornamento Covid in Emilia Romagna: il bollettino del 23 settembre 2021

Intanto, nel bollettino bollettino Covid di oggi dell'Emilia-Romagna, sono in diminuzione i casi da Coronavirus che sono 257 (ieri erano 280) su 30.903 tamponi eseguiti. La percentuale dei positivi resta perciò stabile allo 0,8%. Crescono i ricoveri (+5) e si registrano purtroppo altri tre decessi. Aumentano i guariti (+307), diminuiscono i casi attivi (-54), mentre per le vaccinazioni si arriva a quasi 6 milioni 340mila di dosi somministrate. 

Green pass dopo la prima dose: come e quando si ottiene - Come scaricare il Green Pass dal cellulareIl prof anti Green Pass resta senza stipendio

Covid oggi Emilia Romagna: il bollettino coronavirus del 22 settembre 2021

Donini: "Pandemia stabile, proseguiamo con la terza dose"

A confermare i dati da zona bianca, ci ha pensato in mattinata, a margine di una conferenza stampa in Regione, l'assessore alla Sanità Raffaele Donini: in Emilia-Romagna la situazione della pandemia "è abbastanza stabile. E anche sui ricoveri manteniamo una pressione intorno al 5% nei reparti Covid e in terapia intensiva, dove stiamo scendendo". "Credo che la terza dose sia necessario esaurirla nel giro di qualche settimana per le categorie fragili- aggiunge Donini- poi immagino che a ruota seguiranno gli over 80, i degenti della Cra e il personale sanitario", per rafforzare gli anticorpi in modo da "poter reggere ad andamenti epidemiologici più intensi di quelli attuali".

Ad oggi, prosegue l'assessore, in Emilia-Romagna "siamo a una copertura dell'85% della popolazione con una dose, quindi siamo ormai sopra anche la media nazionale, e quasi l'80% è vaccinato col ciclo completo". Per il proseguo della campagna, dunque, "servono interventi più capillari e mirati- valuta Donini- ma soprattutto una vaccinazione che non sia più su prenotazione, ma su presentazione". In questo senso "sarà attivata la rete territoriale, come medici di base e farmacie, case della salute e ospedali". Quanto ai contagi nelle scuole, Donini spiega che servono ancora "un paio di settimane" per avere un quadro completo. Inoltre, "presto cominceremo con i test salivari".

Nel frattempo, però, "conforta che la vaccinazione del personale scolastico e dei ragazzi 12-19enni, che sono già al 70% come prima dose, si completerà nelle prossime settimane. Anche i 20-29enni hanno dato una risposta straordinaria alla vaccinazione, perchè ormai sono secondi solo agli over60. Più andrà avanti la campagna più avremo modo di pensare che almeno gli effetti del Covid e la sua circolazione saranno minori".

Covid 22 settembre 2021: bollettino oggi Italia

Sono 3.970 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.377. Sono invece 67 le vittime in un giorno, lo stesso numero di ieri. Dall'inizio della pandemia i casi
sono 4.645.853, i morti 130.488. I dimessi e i guariti sono invece 4.408.806, con un incremento di 6.850 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 106.559, con un calo di 2.954 casi nelle ultime 24 ore. In calo i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia: sono 516, con un calo di 3 rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 40. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.796, 141 meno di ieri.

Coronavirus oggi 22 settembre 2021: bollettino Emilia Romagna 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 421.323 casi di positività, 257 in più rispetto a ierisu un totale di 30.903 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,8%. Dei nuovi contagiati, 107 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 93 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 142 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,2 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Ravenna con 41 nuovi casi, seguita da Piacenza (38), Reggio Emilia (30), Bologna e Rimini (entrambe 29); quindi Parma (25), Ferrara e Forlì (entrambe 20). A seguire Modena (14) e infine Cesena (6) e il Circondario Imolese (5).

La mappa del contagio

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 26.104 a Piacenza (+38 rispetto a ieri, di cui 13 sintomatici), 32.049 a Parma (+25 di cui 8 sintomatico), 50.811 a Reggio Emilia (+30, di cui 21 sintomatici), 71.320 a Modena (+14, di cui 9 sintomatici), 88.348 a Bologna (+29, di cui 17 sintomatici), 13.435 casi a Imola (+5, di cui 4 sintomatici), 25.490 a Ferrara (+20 di cui 7), 33.143 a Ravenna (+41, di cui 34 sintomatici), 18.374 a Forlì (+20, di cui 19 sintomatici), 21.293 a Cesena (+6, di cui 4 sintomatici) e 40.956 a Rimini (+29, di cui 14 sintomatici).

Morti di Covid

Purtroppo, si registrano tre decessi: una donna in provincia di Rimini (99 anni) e due uomini: uno in provincia di Parma (81 anni) e uno in provincia di Forlì (69 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.444.

Ricoveri Covid

pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 49 (+1 rispetto a ieri), 414 quelli negli altri reparti Covid (+4). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri); 6 a Parma (+ 1); 1 a Reggio Emilia (-2); 8 a Modena (+2); 14 a Bologna (invariato); 3 a Imola (invariato); 6 a Ferrara (-1); 1 a Ravenna (invariato); 2 a Forlì (+1); 1 a Cesena (invariato); 4 a Rimini (invariato).

Guariti e casi attivi

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 307 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 394.441. Diminuiscono i casi attivi, cioè i malati effettivi, che oggi sono 13.438 (-54 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 12.975 (-59), il 96,5% del totale dei casi attivi.

Covid: le altre notizie

Padova, neonato infettato dalla mamma 'no vax': è gravissimo in terapia intensiva

Lavoratori senza Green pass: blocco dello stipendio, ma no sospensione. Decreto in Pdf: le novità

Covid dilaga negli Stati Uniti: media di oltre 1.900 morti al giorno. Mai così tanti da inizio marzo

"Vaccino ai bambini anche per salvare i grandi"

Muore di Covid senza vaccino: "Nessun medico venne a farglielo"

Focolaio al matrimonio: positivo anche lo sposo