Scuola Emilia Romagna: i dati dei contagi Covid
Scuola Emilia Romagna: i dati dei contagi Covid

Bologna, 4 maggio 2021 - Dal 14 settembre (inizio della scuola) ad oggi sono stati 28.644 i casi di coronavirus degli studenti e alunni (dagli 0 fino ai 18 anni) in Emilia Romagna. Numero che corrisponde all’8,5% della popolazione risultata positiva da quella data in regione (ovvero 337.637 casi). In maniera analoga, sono 4.368 i soggetti tra docenti e personale scolastico a risultare positivi dal 14 settembre scorso, pari all’1,3% dei casi segnalati.

false

Covid in Emilia Romagna: casi ancora in calo, 24 vittime - Scuola e chiusure, esposto in Procura dei genitori - Vaccino di Johnson & Johnson: a chi è destinato in Italia? Tutto quello che c'è da sapere

Si tratta di alcuni numeri snocciolati dalla Regione Emilia Romagna su un report che riguarda i dati di contagio in età scolastica. Dati relativi a tutti i contagi che, sul territorio regionale, hanno interessato a partire dal 14 settembre 2020, inizio delle scuole, fino 2 maggio 2021, rispettivamente studenti/alunni e docenti/operatori scolastici di servizi educativi 0-3 anni, scuole per l’infanzia, scuole primarie di I grado, scuole secondarie di I e II grado. Oltre al numero assoluto, è indicata la percentuale dei casi positivi rispetto a tutti i casi di positività registrati in Emilia-Romagna nello stesso periodo.

Il maggior numero di casi è stato registrato tra gli alunni delle elementari (8.895 casi pari al 2,6%) e tra gli studenti delle scuole superiori (8.627 casi, pari sempre al 2,6%). Il periodo nel quale c’è stato il più alto numero di contagi tra i ragazzi è stato quello tra il 22 febbraio e il 7 marzo, con 3.500 casi; mentre la variazione più rilevante dell’aumento dei positivi è stato tra il 19 aprile e il 2 maggio (+48,3%). Tra i docenti e il personale scolastico, i dati coi contagi maggiori provengono dalle elementari (1.351, pari allo 0,4% del totale). Anche fra i docenti il periodo col più alto numero di contagi è stato tra il 22 febbraio e il 7 marzo (560) e la variazione più importante tra il 22 marzo e il 4 aprile (con un -60,1%). Il picco dei contagi in Emilia Romagna, sommando invece studenti e docenti, c’è stato tra il 1° e il 7 marzo con 2.320 casi. E nelle varie province osserviamo che il picco a Piacenza c’è stato tra il 26 ottobre e il primo novembre 2020 (170 contagi), a Parma tra il 7 e il 15 marzo (191), così come a Reggio Emilia (429), a Modena tra il primo e 7 marzo (390), così come a Bologna e Imola (638) e Ferrara (119). Infine la Romagna: Ravenna ha registrato il numero più alto di casi tra il 21 febbraio e 1° marzo (332), Forlì-Cesena tra il 7 e il 15 marzo (200) e Rimini tra il 1° e 7 marzo con 150 contagi.   

Infine, una tabella fotografa la situazione contagi in ambito scolastico nel periodo 19 aprile-2 maggio 2021, nel quale si sono registrati 1.778 nuovi casi nella fascia d’età 0-18, che ricomprende bambini e studenti/alunni dai servizi 0-3 anni fino alle superiori e 161 nuovi casi fra docenti e personale scolastico. Il maggior numero di contagi si registra tra gli alunni dlle elementari (554) e tra gli educatori della fascia d’età 0-3 anni (43).