Quotidiano Nazionale logo
14 ago 2021

Ferragosto 2021 Emilia Romagna: cinque cose da fare tra città d'arte, montagna e collina

L’entroterra gioca ad armi pari con la Riviera per creatività e fascino. Dalle visite guidate ai castelli, alle rappresentazioni teatrali, fino al trekking

maddalena de franchis
Cosa Fare
featured image
Basilica di San Vitale a Ravenna

Bologna, 14 agosto 2021 - Siamo entrati nel vivo nel weekend più rovente dell’anno, non solo dal punto di vista climatico: nella regione considerata per molti versi la patria del divertimento, la solennità di Ferragosto rappresenta il vero e proprio culmine della proposta turistica. Nulla è lasciato al caso: ormai da qualche anno, l’entroterra gioca ad armi pari con la Riviera per la creatività e il fascino delle tante occasioni di intrattenimento. Dalle visite guidate ai castelli alle rappresentazioni teatrali, dal trekking in Appennino fino agli spettacoli destinati ai più piccini, tutta la Via Emilia, da Piacenza a Rimini, pullula di eventi che celebrano le cosiddette Feriae Augusti. Ne abbiamo selezionati cinque, ma l'offerta è talmente ricca da riuscire ad accontentare tutti i gusti. 

Approfondisci:

Ferragosto 2021: cosa fare al mare in Emilia Romagna

1) A Reggio Emilia, serata da favola alla reggia di Rivalta

La reggia di Rivalta, in via dei Combattenti a Reggio Emilia, fa da splendido sfondo allo spettacolo di Ferragosto ‘Chi ha paura di denti di ferro?’, una favola destinata soprattutto ai bambini. Il sipario si alzerà domenica 15 all’imbrunire, a sigillo di una giornata da passare nel parco della reggia. Già dal mattino, infatti, si potrà prendere parte gratuitamente a esercizi di attività fisica con un istruttore o a una passeggiata guidata (9.30-11.30). Ingresso gratuito con prenotazione biglietti obbligatoria. Saranno richiesti Green Pass e documento d’identità.

Ricette di Ferragosto 2021: ecco tutti i segreti degli chef - Ferragosto 2021 Rimini, nei locali stop alla musica all'1 di notte

2) A Modena ad ascoltare l’opera lirica e i suoi segreti

Quanti conoscono l’opera lirica e le sue storie? Ferragosto può essere un’occasione per saperne di più: nel fresco dei Giardini granducali, in Corso Cavour a Modena, domenica 15 agosto Stefano Seghedoni, acclamato compositore e direttore d’orchestra, farà scoprire al pubblico la trama e i personaggi della Madama Butterfly. Ritenuta la più celebre opera di Giacomo Puccini, racconta di una giovanissima geisha e del suo matrimonio con un ufficiale americano di marina. Il maestro alternerà la sua conversazione alle arie musicali più rappresentative di questa opera. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Ferragosto in montagna o al parco. Le alternative al mare
Ferragosto in montagna o al parco. Le alternative al mare

3) A Bologna emozioni sotto le stelle in piazza San Francesco

Fra i vari appuntamenti previsti a Bologna nel weekend di Ferragosto c’è quello di sabato 14 agosto, in piazza San Francesco alle ore 21: andrà in scena lo spettacolo teatrale “Femmine d'onore”, di Gianfranco Rimondi, sbocciato da una lunga ricerca sulle donne di mafia. Protagoniste assolute Benedetta, Elisabetta, Carmela, Maria Annunciata, Rosalia, donne di mafia che hanno trovato il coraggio di opporsi e manifestare il proprio desiderio di cambiamento anche a costo della vita. Lo spettacolo fa parte della rassegna ‘San Francesco di sera: questa piazza è uno spettacolo’. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Emilia Romagna, fiumi e laghi: 10 luoghi mozzafiato da scoprire

4) Sull’Appennino bolognese, trekking artistico a Grizzana Morandi

Chi desidera immergersi nel verde e nel silenzio della natura può spostarsi a Grizzana Morandi (Bo), per partecipare a un tour guidato alla scoperta dei boschi e dei paesaggi che ispirarono il pittore Giorgio Morandi. Nella mattinata di domenica 15 agosto sarà possibile visitare la casa-museo dell’artista, poi ci si avventurerà in un facile trekking nei boschi, alla ricerca di quegli scorci che si ritrovano osservando i quadri del pittore bolognese. Al trekking è abbinata, alle 13, la visita alla magnifica Rocchetta Mattei, eclettico castello dell'Appennino bolognese. Grizzana Morandi è una tappa di ‘Crinali21’, la rassegna estiva dell’Appennino, ricca di eventi che consentono di immergersi nella bellezza sconfinata della montagna. Sempre nell’ambito della manifestazione, la mattina del 15 agosto partirà un altro cammino guidato, della durata di una giornata, a Quinzano, Monte Bibele e San Benedetto del Querceto, luoghi amati da personaggi come Enzo Biagi e Pupi Avati.

5) Cultura, arte e teatro da Ravenna all’entroterra riminese

Ravenna è sempre una splendida città d'arte da visitare, in qualunque stagione. Nota soprattutto per i colorati mosaici che ornano molti degli edifici del centro storico, ad esempio la Basilica di San Vitale, a pianta ottagonale, la Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, risalente al VI secolo, e il Mausoleo di Galla Placidia con pianta a croce. A nord del centro si trova il Mausoleo di Teodorico, costruito nel VI secolo per Re Teodorico il Grande, un edificio funerario circolare gotico in pietra con cupola monolitica. E naturalmente per la tomba di Dante Alighieri, di cui quest'anno ricorre il settimo centenario della morte. 

A Pennabilli, in alta Valmarecchia, continuano gli appuntamenti previsti dall’iniziativa ‘Artisti in piazza’. Si comincia alle 19 di venerdì 13 agosto con la musica degli Hodmadoddery, ispirata alla tradizione melodica celtica del nord e dell’ovest delle isole britanniche. Dalla musica alle arti circensi, con Jessica Arpin in ‘Miss Margherita’, spettacolo di circo, clownerie e acrobatica. Sabato 14 tocca ai Ponzio Pilates, band di Bellaria divenuta famosa per la sua musica divertente, esplosiva e libera da etichette. Infine, il giorno di Ferragosto andrà in scena il progetto di teatro negli spazi urbani denominato ‘Il figliol prodigo’, che indaga la produzione teatrale con la partecipazione attiva del pubblico. Allo Sferisterio di Santarcangelo di Romagna torna il festival teatrale ‘I Denti Mancanti’, giunto all’ottava edizione: il tema sarà “Prospettiva” e si concentrerà sulla comunicazione verbale, fuori dagli schemi, moderna e provocatoria. Teatro all’aperto anche a Gemmano e San Clemente, dov’è in corso la rassegna ‘Dante all’alba e al tramonto’, dedicata al Sommo poeta nel 700esimo anniversario della morte (12, 13 e 14 agosto). Gli spettacoli si terranno all’alba e al tramonto negli angoli più suggestivi dei comuni di San Clemente e Gemmano: dal monumentale piazzale del cimitero di San Clemente all’incantevole paesaggio del fiume Conca, dalle mura malatestiane del centro storico di San Clemente alla piazza del Castello nella ‘dantesca’ Onferno, citata nella Divina Commedia. Gli attori avranno il compito di delineare la figura di Dante tra il serio e il faceto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?