Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 dic 2021

Capodanno 2022 in Emilia Romagna: dove si può (ancora) brindare

Il Covid fa saltare molte feste in piazza. Modena aveva già rinunciato, ma a Carpi è confermato il concerto di Belli e a Cesena quello con Mirko Casadei e Roy Paci. Rimini ripiega su tanti piccoli eventi. Teatro a Ravenna, incendio del castello a Ferrara

 

17 dic 2021
rossella rappocciolo
Cronaca
A Bologna salta anche quest’anno il rogo del Vecchione, tradizionale appuntamento in piazza dell’ultimo dell’annoIl sindaco di Bologna Matteo Lepore
Festeggiamenti di capodanno in tono minore per salutare il 2021
A Bologna salta anche quest’anno il rogo del Vecchione, tradizionale appuntamento in piazza dell’ultimo dell’annoIl sindaco di Bologna Matteo Lepore
Festeggiamenti di capodanno in tono minore per salutare il 2021

Bologna, 17 dicembre 2021 - Anche quest’anno Natale e capodanno si festeggiano in piena pandemia. E mentre i contagi tornano a salire in tutta Italia, molte amministrazioni comunali dell’Emilia Romagna si vedono costrette a fare dietrofront e introdurre divieti per gli eventi in piazza.

A partire da Bologna dove il sindaco Matteo Lepore, a seguito della riunione del Comitato ordine pubblico e sicurezza, ha annullato ieri il capodanno in piazza Maggiore: per il secondo anno di fila salta il tradizionale rogo del Vecchione. "Una decisione che assumiamo con senso di responsabilità e che credo sarà compresa dai cittadini bolognesi" ha affermato.

Marche: annullati gli eventi nelle piazze

Reggio Emilia è stata la prima città, a novembre, ad annullare i festeggiamenti in piazza. Una scelta coerente anche con il provvedimento assunto dall’amministrazione comunale che obbliga all’utilizzo della mascherina all’aperto nel centro storico. E anche a Parma e Piacenza , così come a Forlì , capodanno non verrà festeggiato con i tradizionali appuntamenti in piazza. A Modena , poi, un concertone non è stato nemmeno mai organizzato. Ma è in programma un’alternativa, non certo dello stesso sapore: come accadrà anche a Ravenna , verrà festeggiato un capodanno ‘leggerissimo’ con uno spettacolo teatrale, con ingresso contingentato, per salutare il nuovo anno.
Invece a Carpi , in provincia, si mantiene il concerto di Paolo Belli in piazza Martiri per festeggiare insieme in musica l’inizio dell’anno nuovo.
Anche Ferrara non rinuncia al tradizionale ‘incendio’ del Castello Estense per capodanno, ma con maggiori restrizioni rispetto al solito: obbligo di mascherina all’aperto e partecipazione consentita a 15 mila persone rispetto alle 20 mila ipotizzate inizialmente.

Cesena invece resta sulle sue posizioni iniziali: il concertone con Mirko Casadei e Roy Paci in piazza del Popolo si farà. No ai balli sotto il palco e tutti seduti: questa la restrizione dovuta alla pandemia, ma il programma per festeggiare capodanno non cambia. E anche a Cesenatico è confermato l’appuntamento del ‘Capodanno sul Porto’ con musica dal vivo in piazza Ciceruacchio.
Anche Cervia non demorde e si prepara ad accogliere il nuovo anno con il live dei Moka Club in piazzetta Pisacane e il cenone di San Silvestro ai magazzini del sale, con ingressi soggetti a super green pass e obbligo di mascherina.

A Rimini , invece, non ci sarà il tradizionale concertone di capodanno, ma una festa diffusa nella città per evitare assembramenti. Diversi eventi si svolgeranno contemporaneamente in 11 spazi del centro cittadino, tra cui il ‘Malatesta soul’, una rassegna live nella nuova piazza Malatesta. "La scelta consapevole e cercata è stata quella di fare e non rinuciare" ha detto il sindaco Jamil Sadegholvaad.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?