Bologna, 14 gennaio 2022 - I casi attivi, ossia le persone attualmente positive al covid, oggi sono 259.464. Un numero in continuo aumento e il picco  da variante Omicron non è ancora arrivato. A queste persone, vanno poi aggiunti tutti coloro che sono rinchiusi in casa in quarantena perché contatti stretti dei positivi. Una massa enorme di inattivi, molti dei quali asintomatici.Tanto che, ormai, si avverte anche nelle condizioni del traffico delle città emiliano romagnole, insolitamente scorrevole anche nelle ore di punta. 

L'aggiornamento Bollettino Covid Marche 

AGGIORNAMENTO / Quarantena e isolamento Covid in Emilia Romagna, le nuove regole con i tamponi rapidi - Long covid, lo studio: "Per mesi stanchezza e difficoltà respiratoria" - Tamponi fai da te, quanto costano. E' corsa nelle farmacie a Pesaro

Fine quarantena e isolamento: le nuove regole in Emilia Romagna

Terza dose, effetti collaterali con Moderna o Pfizer. "Nessuna reazione avversa seria" - Covid Rimini, morto a 22 anni. "Ma non è colpa del vaccino" - Covid, contagiati alle Seychelles: "Non riusciamo a tornare a Cesena"

A tutto questo, va poi aggiunta la babele burocratica, con gli ufficio delle Ausl in super affanno, anche se sono entrate in vigore le nuove regole su quarantena e isolamento. Per questo, dal 10 gennaio scorso, la Regione Emilia Romagna - prima in Italia e seguita anche da altre, a cominciare dalle Marche - ha stabilito che basta un test rapido negativo in farmacia per potere uscire sia dall'isolamento, sia dalla quarantena. Ecco, nello specifico, chi può usufruire di questo servizio che è gratis. O meglio, il cui costo è a carico del servizio sanitario.

FOCUS / La ricerca: "La mascherina protegge: contagio trascurabile" - Autotesting in Emilia Romagna: cos'è e cosa cambia dalla prossima settimana

Green pass e trasporti: le nuove regole per scuolabus, autobus e treni - Green pass per entrare nei negozi: da quando

Quanto dura l'isolamento

Prima di tutto, va chiarito che l'isolamento è per i soggetti positivi al covid. Le nuove norme nazionali stabiliscono che:

  • Chi ha sintomi, anche minori, deve restare in isolamento - ossia deve restare a casa e non avere nessun contatto con altre persone, o almeno il meno possibile - per 10 giorni dall'inizio dei sintomi. Il tampone si può fare solo dopo almeno 3 giorni
  • Dieci giorni più tampone finale negativo anche per chi non ha sintomi ma non è vaccinato o ha due dosi (o la dose unica) somministrate da più di 4 mesi, per chi è guarito dal covid da più di 120 giorni.
  • Per chi non ha sintomi e ha ricevuto la dose booster e per i vaccinati con due dosi o dose unica da meno di 4 mesi o per i guariti da meno di 4 mesi l'isolamento dura 7 giorni e termina, anche in questo caso con un tampone negativo.

Fine isolamento in Emilia Romagna

La novità, introdotta dal 10 gennaio, sta qui: il tampone di guarigione si è può fare gratuitamente anche nelle farmacie convenzionate. Va però ricordato che, in caso di positività rilevata con un tampone fai da te, il cittadino non potrà recarsi in farmacia, ma deve rivolgersi al proprio medico curante per valutare la presenza di sintomi e la conseguente procedura da attivare.

Ecco le regole:

  • Occorre che la persona sia asintomatica
  • Bisogna presentare in farmacia il documento (certificato) cartaceo o in formato digitale di apertura dell’isolamento.
  • E' necessario rispettare i tempi stabiliti dal governo (capitolo sopra).

Se l'esito è negativo si conclude automaticamente l'isolamento. Il risultato del tampone negativo eseguito in farmacia alimenta inoltre la piattaforma nazionale del Green pass, perché sia riattivata la certificazione verde. Anche in attesa di ricevere il certificato di guarigione dall’Ausl, il risultato negativo del test eseguito in farmacia può essere esibito dal cittadino, che è libero di riprendere la vita normale, in occasione di eventuali controlli.

Se il tampone è positivo, invece, può essere prenotato un ulteriore tampone 7 giorni dopo. Le positività persistenti rilevate con questo secondo tampone non richiedono ulteriori test in quanto la chiusura dell’isolamento è prevista comunque a 21 giorni. Eventuali ulteriori tamponi, oltre ai due eseguiti con le tempistiche appena descritte, saranno a carico del cittadino.

Green pass da guarigione: come sbloccarlo e avere il nuovo

Quanto dura la quarantena

Va in quarantena una persona che ha avuto un contratto stretto con un positivo. Anche in questo caso, devono restare a casa e limitare il più possibile i contatti con familiari e conviventi, in mooo da spezzare la catena del contagio. La durata della quarantena varia molto, a seconda del proprio certificato vaccinale anti covid.

  • Se il soggetto non è vaccinato, la quarantena dura 10 giorni dall'ultimo contatto con il positivo. Per concludersi serve un tampone negativo.
  • Se il contatto stretto ha due dosi di vaccino o guarito dal covid da più di 120 giorni (4 mesi), la quarantena dura 5 giorni con obbligo di tampone negativo
  • Se, invece, il contatto stretto è già vaccinato con la dose booster (o terza dose) da meno di 4 mesi non deve restare chiuso in casa, ma per 5 giorni deve obbligatoriamente usare le mascherine Ffp2 e stare in regime di auto sorveglianza. Queste persone non devono sottoporsi al tampone.

Fine quarantena in Emilia Romagna

Anche in questo caso, ci si può rivolgere nelle farmacie convenzionale per eseguire gratuitamente il tampone di fine quarantena. Ecco le regole:

  • Ovviamente, occorre rispettare i tempi previsti dalle norme governative (paragrafo sopra)
  • Bisogna essere asintomatici
  • E' necessario presentare in farmacia il certificato di inizio quarantena ricevuto dall'Ausl. 

Se il tampone è negativo, entro 24 ore si riceverà in modalità automatica dall’azienda sanitaria il referto di chiusura del caso e riattivazione del Green pass. Intanto, il cittadino è libero di uscire: la registrazione dell’esito negativo del test sul Portale Farmacie determina, direttamente, la cessazione del regime di quarantena. Visto che perfino i sistemi informatici faticano a stare al passo di una tale mole di referti, per eventuali controlli basterà esibire l'esito negativo del test

Se il test dovesse invece risultare positivo, il soggetto da 'contatto stretto' passa a positivo e per lui si apre il periodo di isolamento.