Quotidiano Nazionale logo
3 giu 2021

Giro d'Italia under 23 2021: tappe e percorso in Emilia Romagna

Oggi la prima tappa Cesenatico Riccione. Ecco le altre località toccate nelle cinque tappe che attraversano la nostra regione dalla corsa organizzata dal team emiliano di Extragiro

laura guerra
Sport
La partenza sul lungomare di Cesenatico del Giro d'Italia Under 23
La partenza della prima tappa del Giro d'Italia under 23 a Cesenatico (foto Mascellani)

Bologna, 03 giugno 2021 - E’ terminato da pochi giorni il Giro d’Italia (che ha portato così bene al bolognese Lorenzo Fortunato) ma a tingere nuovamente di rosa la penisola è il Giro d’Italia per ciclisti under23 organizzato dal team emiliano “Extragiro” composto da Communication Clinic di Marco Pavarini e Nuova Ciclistica Placci 2013 di Marco Selleri. Dal 3 al 12 giugno i migliori talenti di14 Paesi del mondo si sfideranno lungo i 1323.9 km del Giro attraversando Emilia Romagna, Lombardia, Trentino, Friuli-Venezia Giulia e Veneto resi duri dai 8.450 metri di dislivello totale.

Dopo lo stop il team emiliano è stato in grado 4 anni fa di far risorgere questa importante competizione dando la possibilità ai giovani di misurarsi, mettersi in luce e cercare il salto verso il mondo del professionismo. Un Giro d’Italia che nasce in Emilia Romagna dove si svolgeranno ben 5 tappe, segno dell’importanza che la regione sta prendendo sempre più nel mondo della bicicletta e delle competizioni importanti. Il passaggio della corsa comporterà chiusure temporanee delle strade, disponendo deviazioni del traffico.

Giro d'Italia under 23: il percorso

Tappa 1

Giovedì 3 giugno la Cesenatico - Riccione, di 144 km, aprirà le danze con una frazione ondulata nella seconda parte ma che non dovrebbe riservare particolari difficoltà tanto da pensare che lo sprint di gruppo possa essere il finale di questa prima giornata. A Cesenatico dopo il rito del foglio firma dei ciclisti, il via sarà dato da Piazza Andrea Costa alle 12.35 percorrendo viale Giosuè Carducci, viale delle Nazioni e via Pisciatello per raggiungere il km zero. Da qui, inizierà un primo tratto pianeggiante toccando il bivio per Cervia (sp 71bis - 13.00), saline di Cervia (sp 254 - 13.09), Castiglione di Ravenna (sp3 - 13.17), San Zaccaria (sp. 118 - 13.24), Matellica (sp64 - 13.35), San Martino in Fiume (sp46 - 13.39), San Giorgio (via Montaletto - 13.46), bivio per Cervia (sp.33ter - 13.52), Sala di Cesenatico (sp33 - 14.05), Gatteo (sp33 - 14.12), Savignano sul Rubicone (sp11 - 14.15). Da qui la strada diventa ondulata chiedendo al gruppo di pedalare verso Borghi (sp11 - 14.26), il gran premio della montagna di Sogliano al Rubicone (sp11 - 14.35), Ponte Uso (sp13 - 14.42), Masrola (sp13 - 14.48), Camerano (sp13 - 15.00), il traguardo volante di Santarcangelo di Romagna (sp49 - 15.11), San Martino dei Mulini (sp49 - 15.15), Cerasolo Ausa (sp49 - 15.26), il Gpm di Monte Olivo (15.32), Pian della Pieve (sp41 - 15.44), Coriano (sp50 - 15.50), Scacciano (via Grotta - 15.59). L’arrivo è a Riccione in viale Milano per le 16.06

Tappa 2

Il 4 giugno la 2° tappa porta da Riccione a Imola, 138.3 km pianeggianti ma con 3 dentini nel finale. Giunti a Marzeno, infatti, vi è una salita di 1800 metri verso il Monte Carla, poi il gpm di Monticino e la discesa verso Riolo Terme dove si entra sul circuito dei Mondiali di Imola 2020 per affrontare la salita al gpm di Cima Gallisterna con punte al 14% e via veloce verso l’arrivo. Il via sarà dato a Riccione da piazzale Roma alle 12.40 e si percorrerà viale Ceccarini, viale Milano, viale D’Annunzio, viale Angeloni, via Pullè, viale Aosta, viale Alessandria, viale Saluzzo, viale Piemonte per arrivare al km zero. Qui partirà ufficialmente la gara alle 12.50 e il gruppo toccherà Ospedaletto (sp49 - 12.58), Cerasolo (sp49 - 13.02), San Martino dei Mulini (sp49 - 13.16), Santarcangelo di Romagna (ss9 - 13.23), Savignano sul Rubicone (sp11 - 13.31), Gatteo (sp11 - 13.35), Sala di Cesenatico (sp98 - 13.42), Villalta (sp33ter - 13.49), Pisignano (sp32 - 14.04), Casemurate (sp254 - 14.13), Carpinello (sp2 - 14.25), Forlì (via Firenze - 14.38), San Varano (via Ossi - 14.42), Villanova (ss9 - 14.51), Faenza (via Batticuccolo - 15.05), Marzeno (sp16 - 15.15), Monte Carla (sp57 - 15.20), Brisighella (sp23 - 15.29), Monticino (sp23 - 15.34), Riolo Terme (sp306 - 15.47), Cima Gallisterna (sp65 - 15.53), Ca’ Colombara (via Sabbioni - 15.59) e l’arrivo a Imola in viale Dante alle 16.07.

Tappa 3

Il week end di corse vedrà la carovana affrontare sabato 5 giugno il circuito di Cesenatico, 132.5 km resi complicati da una serie di salite impegnative che non lasciano respiro, ripercorrendo una delle più celebri kermesse internazionali. La tappa, infatti, copre nella sua interezza il percorso medio della Gran Fondo Nove Colli. Eccetto i primi 26 chilometri e gli ultimi 15, la frazione non presenta un solo tratto di pianura nè un attimo di riposo, affrontando un continuo susseguirsi di salite e di discese a volte con pendenze in doppia cifra. Il via sarà dato alle 11.55 da Piazza Andrea Costa e dopo aver toccato viale Roma, viale Aurelio Saffi, via Giordano Bruno, viale Gino Cecchini, via Cesenatico sarà dato lo start ufficiale. La carovana passerà poi per Bv. per Cervia (sp7 - 12.11), Svinc. A14 - Cesena (sp140 - 12.20), Pievesestina (sp140 12.30), Capocolle (ss9 - 12.38), Forlimpopoli (sp39 - 12.44), Bertinoro (sp65 - 12.52), gpm di Polenta (via Polenta - 13.00), Fratta Terme (sp99 - 13.10), Meldola (sp48 - 13.17), Bv. per Teodorano (sp48 - 13.25), Piandispino (sp48 - 13.32), San Matteo (sp78 - 13.39), gpm di Pieve di Rivoschio (sp68 - 13.48), Linaro (sp53 - 13.57), gpm di Ciola (sp53 - 14.08), traguardo volante a Mercato Saraceno (viale Roma - 14.21), gpm di Barbotto (sp11 - 14.30), Montegelli (sp11 - 14.40), Sogliano al Rubicone (sp11 - 14.51), Borghi (sp11 - 15.02), Montalbano (sp11 - 15.09), Savignano sul Rubicone (sp33 - 15.16), Gatteo (sp 33 - 15.20), Sala di Cesenatico (sp98 - 15.28) e l’arrivo a Cesenatico in viale Carducci alle 15.40.

Tappa 4

Domenica 6 giugno si sfideranno le lancette con una lunga cronometro individuale da Sorbolo Mezzani (Parma) a Guastalla (Reggio Emilia), 25.4 km tutti d’un fiato. Frazione a cronometro completamente pianeggiante, dopo appena 1 chilometro vedrà la strada diventare stretta e tortuosa, si transiterà dalla Riserva Naturale di Parma Morta e a Gualtieri si troverà il fondo stradale in porfido misto ad arenaria. Lo start sarà posizionato in via 4 novembre e il primo corridore si lancerà contro i secondi a partire dalle 12.30 calcolando circa mezz’ora senza respiro. L’ultimo corridore transiterà all’arrivo per le 16 circa. Da affrontare, Mezzano Inferiore (via Argine destro Po), Coenzo (sp. 34), Brescello (via Cavallotti e via Panizzi) dove vi sarà il rilevamento dell’intertempo, Santa Croce (via Carrara), Boretto (sp. 62R), Pieve Saliceto (sp. 62R), Gualtieri (Piazza Bentivoglio), Baccanello (sp. 62R), e arrivo a Guastalla in via Gonzaga.

Tappa 5

Lunedì 7 giugno il Giro d’Italia under 23 affronterà l’ultima giornata di gare in Emilia Romagna e lo spettacolo sarà davvero assicurato. Da Fanano a Sestola, nel modenese, peraltro recente arrivo di tappa della corsa rosa dei professionisti, saranno 142.5 km di salita. Tappa molto mossa, i primi 43 chilometri sono tutti pressochè in discesa ma da Osteria Vecchia, al km 50, fino all’arrivo di Sestola, non vi è più un solo tratto di pianura o di riposo, affrontando un continuo susseguirsi di salite e di discese a volte con pendenze in doppia cifra, su strade spesso strette e un finale molto impegnativo. Gli ultimi 3 km, infatti, hanno una pendenza media del 1,7% ma in alcuni tratti si arriva fino al 17%. Dopo il ritrovo di partenza in Piazza Corsini allee 10.40 a Fanano, la carovana si incolonnerà percorrendo via Pedrocchi, via Vittorio Veneto, via C. Gallini, via Porrettana, via Fondovalle raggiungendo il km dove verrà ufficialmente sventolata la bandierina a scacchi. Qui cominciano le fatiche conoscendo i saliscendi modenesi: Il Molino (sp7 - 10.59), Bv. per San Giacomo Maggiore (sp140 - 11.10),Casolare di Sotto (sp140 - 11.18),Osteria Vecchia (ss9 - 11.31),Marano sul Panaro (sp39 - 11.42), Vignola (sp. 65 - 11.51),Marano sul Panaro (via Polenta - 12.02),Osteria Vecchia (sp99 - 12.13),Crocetta (sp48 - 12.22),Coscogno (sp48 - 12.27), il gpm di Sant’Antonio di Pavullo (sp48 - 12.36),Pavullo nel Frignano (sp78 - 12.44), Frassineti (sp68 - 12.59),Ponte di Brandola (sp53 - 13.07),Polinago (sp53 - 13.15),Montecerreto (sp138 - 13.22),Mocogno (sp28 - 13.30),Lama traguardo volante a Mocogno (sp11 - 13.37),Gaianello (sp11 - 13.48),Renno di Sotto (sp11 - 13.55),Ponte del Prugneto (sp11 - 14.05),Castellaro (sp33 - 14.16), il gpm di Poggioraso (sp33 - 14.26Fanano (sp98 - 14.36), il gpm di Colle Passerino (via Passerino - 14.43). L’arrivo è posto a Sestola in viale Carducci per le 14.47.

Le altre tappe

A questo punto, la carovana saluta l'Emilia, e affronterà le grandi montagne cercando il padrone assoluto della maglia rosa: la Bonferraro di Sorgà (Vr) - San Pellegrino Terme (Bg) con l’ascesa di Selvino; la durissima Sondrio (So) - Lanzada-Diga di Campo Moro (So), poi la Aprica (SO) - Andalo (TN) con il Passo del Tonale, la Cavalese (TN) - Nevegal (BL) e infine la San Vito al Tagliamento (PN) - Castelfranco Veneto (TV)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?