Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 mar 2022

Profughi Ucraina, Bonaccini: "L'Emilia Romagna non volta le spalle"

Il governatore al termine di un incontro con sindaci e prefetture: "E' emergenza umanitaria". Già 700 i rifugiati accolti

4 mar 2022
04-03-2022 Rimini - Hotel Brenta - albergo dove sono arrivati i primi profughi Ucraini perseguitati dalla guerra in patria - photo PETRANGELI
I primi profughi ucraini ospitati all'Hotel Brenta di Rimini
04-03-2022 Rimini - Hotel Brenta - albergo dove sono arrivati i primi profughi Ucraini perseguitati dalla guerra in patria - photo PETRANGELI
I primi profughi ucraini ospitati all'Hotel Brenta di Rimini

Bologna, 4 marzo 2022 - Sull'accoglienza ai profughi dell'Ucraina in guerra la regione Emilia Romagna è in prima linea. "Siamo pronti a fare la nostra parte e già la stiamo facendo - scrive su Facebook il governatore Stefano Bonaccini, nominato commissario delegato all'emergenza,  al termine di un incontro con i sindaci e le prefetture nella cabina di regia per l'accoglienza - L' Emilia Romagna non volta le spalle a quella che è già una vera e propria emergenza umanitaria. Ci saremo qui e sosterremo progetti di cooperazione anche all'estero. Stiamo procedendo nella raccolta fondi tramite il numero unico regionale. E già ieri è partito il primo carico di medicinali verso il punto di raccolta in Friuli Venezia Giulia". Già 700 i profughi arrivati in regione. "La macchina regionale dell' Emilia Romagna è già in moto per accogliere i profughi in fuga dall'Ucraina, vittime della guerra - aggiunge Bonaccini - Un impegno condiviso ad individuare il maggior numero di spazi destinati all'accoglienza, 100 posti letto già disponibili per chi arriva sul territorio bisognoso di cure, a stretto raccordo con le Prefetture per monitorare e tracciare l'arrivo dei profughi, con massima attenzione alle procedure di controllo dell'eventuale presenza di soggetti positivi al Covid e con la possibilità di vaccinarsi o completare il ciclo vaccinale". Infine l'auspicio a che si fermi la guerra. "Rinnoviamo il nostro appello - conclude Bonaccini - affinché la diplomazia trovi spazio per un immediato cessate il fuoco e si ponga termine all'occupazione di un Paese sovrano, con le conseguenze drammatiche che sta provocando sul piano umanitario". Romagna: gli hotel si mobilitano Proseguono gli arrivi di  profughi sulla Riviera romagnola accolti negli alberghi stagionali che in fretta e furia sono stati riaperti dai gestori per la loro accoglienza attraverso il coordinamento dell'associazione Riviera Sicura: in questo momento sono in grado di fornire accoglienza per 400 persone.  "Stamattina erano una ventina le strutture ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?