Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Stabilimenti balneari, l'ordinanza di Cervia anticipa l'apertura

Anticipazione dovuta al numero di presenze attese sul litorale e per un’offerta turistica diversificata

ilaria bedeschi
Cronaca
Polizia locale in spiaggia a Cervia
Polizia locale in spiaggia a Cervia

Ravenna, 5 aprile 2022 - Approvata l’ordinanza balneare del comune di Cervia per l’anno 2022. Dopo due anni di pandemia, durante i quali la stagione balneare ha risentito delle stringenti limitazioni, la novità principale di quest’anno è l’apertura anticipata degli stabilimenti balneari rispetto al periodo della "stagione balneare estiva". Infatti, "in considerazione del numero di presenze attese sul litorale e al fine di incrementare e diversificare la qualità dell’offerta turistica, garantendo all’utenza una maggiore funzionalità delle strutture e servizi di spiaggia, sentita la Regione Emilia Romagna tutti gli stabilimenti balneari, nel periodo compreso dal 1° al 15 aprile, possono aprire al pubblico".

Leggi anche: Concessioni balneari 2022, la protesta dei sindaci dell'Emilia Romagna

Oltre a questa eccezione, l’ordinanza definisce tutti gli altri aspetti ordinari ai quali saranno sottoposti gli stabilimenti per il classico periodo estivo. L’attività balneare deve avere inizio non oltre l’ultimo fine settimana di maggio e terminare non prima del secondo fine settimana di settembre. Durante tale periodo, presso tutte le strutture e gli impianti balneari, devono essere attivati i servizi di soccorso e salvamento a tutela dell’incolumità pubblica e privata. Ad eccezione del periodo dal 1° al 15 aprile, in cui l’apertura è facoltativa, tutti gli stabilimenti balneari debbono restare aperti, almeno nei mesi di giugno, luglio e agosto, con orario minimo fissato dalle ore 07.30 alle ore 19. Gli stabilimenti balneari possono restare aperti tutti i giorni dalle ore 6 alle 24, fatte salve eventuali diverse disposizioni nazionali sovraordinate.

In occasione dei festeggiamenti previsti per la notte fra venerdì e sabato della Pink Week (la settimana della Notte rosa), di San Lorenzo e di Ferragosto, possono prorogare la chiusura alle 3 del giorno successivo e alle ore 3.30, fatte salve eventuali diverse disposizioni sovraordinate, con spegnimento graduale degli impianti di diffusione a partire dalle 3, se si tratta di stabilimenti dotati di fonometro. Nel periodo compreso tra l’ultimo fine settimana di maggio e il secondo fine settimana di settembre, presso tutte le strutture balneari aperte, gli impianti e le aree demaniali libere, deve essere attivato un efficiente servizio di soccorso e salvataggio.

Nel periodo compreso tra l’ultimo fine settimana di maggio e il primo fine settimana di settembre, il servizio di soccorso e salvataggio deve essere attivato obbligatoriamente dalle 09.30 alle 19 mentre nel periodo compreso tra lunedì 5 settembre e domenica 11 settembre il servizio di soccorso e salvataggio deve essere attivato obbligatoriamente dalle 09.30 alle 18.30. Durante la stagione balneare estiva è vietato condurre o far permanere qualsiasi tipo di animale, anche se munito di museruola e guinzaglio. Tuttavia, dalle 6 alle 8 e dalle 21 alle 24 è consentito, tramite le apposite passerelle e pedane di raccordo, l’accesso dei cani esclusivamente sulla battigia e nello specchio acqueo con le limitazioni previste dall’ordinanza.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?