Terza dose vaccino, Donini: "Pronti a partire"
Terza dose vaccino, Donini: "Pronti a partire"

Bologna, 10 settembre 2021 ­– "Aspettiamo l’arrivo del materiale per i test salivari nelle scuole e saremo pronti per iniziare, assieme alla terza dose delle vaccinazioni anti covid, nella settimana che va dal 20 al 25 settembre", assicura Raffaele Donini. 

AGGIORNAMENTO / Terza dose in Emilia Romagna: chi la deve fare

Terza dose del vaccino covid

Si parte della persone più fragili: le somministrazioni - come proimesso al commissario Francesco Paolo Figliuolo - partiranno nella settimana che va da lunedì 20 a sabato 25 settembre. "A breve - sottolinea la Regione - arriverà alle Aziende sanitarie la circolare esplicativa dell’assessorato alle Politiche per la salute".

Nella circolare viene ribadito che l’esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è indicata ai fini del processo decisionale vaccinale.

Copertura vaccinale

Donini sottolinea anche il "buon dato sulla copertura vaccinale del personale scolastico", il 95% del quale ha almeno una dose. Un dato che "ci aspettiamo che si possa ulteriormente implementare". Invece coi 12-19 enni la copertura è del 67,1% con una dose: "non è impensabile arrivare al 70% nei prossimi giorni", sottolinea Donini. Per garantire vaccinazioni "in giornata" a chi la richiede ci saranno davanti alle scuole presidi di vaccinazione mobili.

Per quanto riguarda invece i 13mila tamponi salivari per lo screening dei casi, gli istituti verranno scelti a rotazione. "Aspettiamo l'arrivo del materiale nei prossimi giorni e abbiamo intenzione di cominciare dal 20 settembre", informa ancora Donini ricordando anche la possibilità di fare tamponi gratis in farmacia per tutti i 'non vaccinabili', a partire dagli under 12

Inizio scuola 2021 in Emilia Romagna 

Donini ha fatto il punto durante la conferenza stampa tenuta al fianco dei colleghi Elly Schlein, Paola Salomoni e Andrea Corsini sulla ripartenza della scuola. ‘Ci apprestiamo a cominciare l'anno scolastico con indicatori migliori rispetto a qualche settimana fa’, sottolinea Donini. In regione infatti l'Rt è oggi a 0,82 e l'incidenza del virus è di 83 casi ogni 100.000 abitanti. L'occupazione dei posti ordinari negli ospedali sia della terapia intensiva è del 5,1%. ‘Siamo in una fase di stabilizzazione e di situazione sotto controllo’, sottolinea l'assessore.

All'interno delle scuole sarà necessaria la mascherina anche al banco, con l'obiettivo di evitare la Dad. A questo proposito, in caso di contagio "cercheremo di essere più precisi possibli nell'individuazione dei contatti stretti senza coinvolgere necessariamente tutta la classe", ribadisce Donini.

Schlein, vicepresidente della Giunta regionale e assessore al Welfare, ha riportato i dati ‘confortanti che arrivano dai centri estivi: dal 7 giugno al 5 settembre sono stati effettuati oltre 13.000 tamponi’, oltre 11.000 sul personale e oltre 2.000 su bambini e bambine ‘e, in totale, i casi emersi postivi sono stati 63: 50 bambini e 13’ figure del personale scolastico. ‘C'è voglia di ripartire, c'è entusiasmo - ha puntualizzato Schlein - ci sono i protocolli, che restano quelli dell'anno scorso e ieri - ha concluso - il nuovo decreto’ varato dal Governo anche in materia di Green pass ‘ha chiarito ogni aspetto e ogni dubbio’. Per Schlein, dovranno avere il certificato verde i genitori che entrano negli edifici, come nel caso dell’inserimento per i bimbi più piccoli.

Paola Salomoni, assessore regionale alla Scuola e all’Università, a proposito delle cattedre vacanti, attende di fare ‘il bilancio dopo che lo stanziamento di oltre 34 milioni sarà calato a terra. Confido però che le situazioni evidenziate siano tutte in fase di rientro’.