Bologna, 11 giugno 2021 – Si aprono oggi in Emilia-Romagna, che si appresta a tornare in zona biancale agende per la vaccinazione anti-Covid della fascia di età 30-34 anni. I nati dal 1987 al 1991, che in regione sono in tutto poco meno di 237mila (compresi però quanti hanno già ricevuto il siero per motivi di salute, appartenenza a categorie professionali o adesione agli open day), potranno prenotare il loro appuntamento attraverso i consueti canali: Cup (compresi gli sportelli in farmacia e parafarmacia), online (Fascicolo sanitario elettronco, App ER Salute o Cupweb) e al telefono. In quest’ultimo caso, i numeri cambiano a seconda dell’Ausl di riferimento.  

Astrazeneca seconda dose: cosa succede in Emilia Romagna dopo le indicazioni del Cts

Vaccino Astrazeneca e trombosi: ecco i dati sugli effetti avversi

È la terza fascia di età under 40 per cui si aprono le agende, dopo i 12-19 e i 35-39: dopo di loro toccherà lunedì 14 giugno ai 25-29enni e si concluderà mercoledì 16 con i 20-24. A metà del mese quindi tutta la popolazione residente da Piacenza a Rimini avrà avuto la possibilità di prenotare la propria vaccinazione; la possibilità di fissare l’appuntamento resta sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre, per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino.

image

“Ogni nuova fascia di età che introduciamo risponde in maniera pronta e significativa, e fra meno di una settimana avremo dato la possibilità a ogni emiliano-romagnolo di prenotare la propria vaccinazione - dichiara l'assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -: la prima dose per tutta la popolazione, che significa già una massa critica vicina all'immunità di gregge, è un traguardo più che concreto per una macchina vaccinale capace di garantire oltre 40mila somministrazioni al giorno. Il nostro obiettivo principale - conclude l'assessore - è completare le vaccinazioni di chi vive o lavora in Emilia-Romagna per la fine dell'estate".

Per quanto riguarda la suddivisione delle prenotazioni sui territori di chi è nato tra il 1987 e il 1991, alle ore 13 a Piacenza sono state 1.882, a Parma 4.088, a Reggio Emilia 2.879, 5.944 a Modena, 6.404 a Bologna, 1.350 a Imola, 1.963 a Ferrara e 5.508 nei territori di competenza dell’Azienda sanitaria della Romagna, quindi Ravenna (1.822 prenotazioni), Forlì (1.119), Cesena (1.094) e Rimini (1.473).

"Bisogna considerare poi come in questa fascia di età rientrino molte persone che hanno già potuto vaccinarsi o prenotare la somministrazione per altri motivi, dal personale sanitario a quello scolastico, fino alle persone fragili o con gravi patologie", fa sapere la Regione. Alle 13 di oggi le somministrazioni già effettuate nella fascia 30-39 anni sono state 171.593, considerando che per la classe 35-39 le prenotazioni si sono aperte due giorni fa, mercoledì 9 giugno.

Prenotazione vaccini: i numeri di telefono

Ecco i numeri telefonici per la prenotazione della vaccinazione in Emilia Romagna:
• Ausl Piacenza 800 651 941 (da lunedì a venerdì ore 8:00 – 18:00)
• Ausl Parma 800 608 062 (da lunedì a venerdì ore 9:00 – 16:00, sabato ore 9:00 – 13:00)
• Ausl Reggio Emilia 0522 338799 (da lunedì a sabato ore 7:45 – 18:00)
• Ausl Modena 059 2025333 (da lunedì a venerdì ore 8:00 – 18:00, sabato ore 8:00 – 13:00)
• Ausl Bologna 800 884 888 (da lunedì a venerdì ore 7:30 – 17:30, sabato ore 7:30 – 12:30)
• Ausl Imola 800 040 606 (da lunedì a venerdì ore ore 8:30 – 17:30, sabato ore 8:30 – 12:30)
• Ausl Ferrara 800 532 000 (da lunedì a venerdì ore 8:00 – 17:00, sabato ore 8:00 – 13:00)
• Ausl della Romagna 800 002 255 (da lunedì a venerdì ore 7:30 – 19:00, sabato ore 7:30 – 13:30)

Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici - nome, cognome, data e comune di nascita - o, in alternativa, il codice fiscale.









image

Lunedì 14 giugno la fascia dei 25-29enni

Lunedì 14 e martedì 15 giugno avanti con i 25-29enni (anno di nascita tra il 1992 e il 1996) e mercoledì 16, giovedì 17 e venerdì 18 giugno si chiude con i 20-24enni (nati dal 1997 al 2001). Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino.