Quotidiano Nazionale logo
11 ago 2021

We reading festival 2021: il fascino delle parole in Romagna

Ritorna l'appuntamento itinerante dedicato alle letture, dai classici ai contemporanei. Tra Cesenatico, Santarcangelo e Savignano: ecco il programma

pierfrancesco pacoda
Cosa Fare
featured image
Valeria Solarino il 19 a Santarcangelo di Romagna

Rimini, 11 agosto 2021 - Ci voleva la veloce diffusione dell’hip hop, le metriche del rap che, complice l’aver fatto appassionare il pubblico più giovane, diventano di moda, per portare la parola al centro dell’attenzione, per fare della poesia recitata ad alta voce, un forma di intrattenimento, fuori dai circoli accademici e polverosi dei tradizionali cultori delle rime. Lo dimostra il successo di uno spettacolo, We Reading, che in pochi anni, si è trasformato in un festival itinerante, seguito quanto un concerto pop, dove sul palco salgono divi della televisione e della musica, ma fuori dai loro abituali linguaggi. Non recitano, non cantano, non sostengono le loro teorie, ma aprono il cassetto intimo, molto privato, dei loro ricordi, per offrirli al pubblico. Declamano, leggono, diventano divulgatori delle pagine classiche (ma non necessariamente) della letteratura antica e contemporanea. E seducono gli ascoltatori, anche se hanno di fronte solo un microfono.

We reading 2021: il programma

Succede, dal 15 al 22 agosto con l’edizione romagnola di We Reading, che in posti come Cesenatico, Santarcangelo e Savignano sul Rubicone, mette in scena un ricco cartellone, tra attori, saggisti e rockstar qui in veste di lettori. Dopo l’apertura ‘tradizionale’, il 15 agosto, all’alba sulla spiaggia di Cesenatico con il duo pop La Municipal, il 16 sarà la volta nella Chiesa del Suffragio di Savignano sul Rubicone, di Davide Shorty, acclamato per il suo originale intreccio di soul, funky e melodia nazionale, allo scorso Festival di Sanremo, mentre il 17 arriva Maria Antonietta. La sofisticata cantautrice pesarese, studiosa del Medioevo e cultrice della pratica artistica della miniature, porta nello stesso luogo, ‘L’Inferno di Guido’, sua personale interpretazione del Canto XXVI dell’Inferno di Dante, che ha come protagonista Guido da Montefeltro. La cantante evocherà con la sua voce le gesta del dannato, restituendone una immagine forte, dai toni cinematografici che, con i suoi colori vividi e i continui cambi di registro, è pensata proprio per conquistare i ragazzi e invitarli, nei 700 anni dalla sua scomparsa, a riscoprire la bellezza dell’opera del Sommo Poeta.

Il 18 all’Arena dei Cappuccini di Cesenatico ci sarà uno degli ospiti più attesa della rassegna, la personalità più nota della nuova ondata di comicità al femminile in Italia, l’attrice Emanuela Fanelli, che ha raggiunto la notorietà con la sua partecipazione al programma Tv, ‘Una pezza di Lundini’. Assieme a Giuseppe Civati, ex parlamentare ora editore, racconteranno in ‘Voce di donna’, la poesia dal punto di vista femminile. Il giorno successivo, il 19, nello Sferisterio di Santarcangelo di Romagna, arriva Valeria Solarino con un recital ’Oltre il Mare - Dentro le voci di chi è in viaggio’ per l’Ong Mediterranea Saving Humans. Un omaggio alle popolazioni che ogni giorno abbandonano le proprie terre, in cerca di un futuro migliore.

Il 20, sempre a Santarcangelo, c’è Cimini, con le sue ‘Lettere a Franco Battiato’. Il 21, stesso luogo, Pietro Turano legge Édouard Louis. Gran finale, il 22, alle 6, sulla spiaggia libera del Molo di Levante, a Cesenatico, con il concerto di Rachele Bastreghi. Ingresso libero con prenotazione su www.wereading.it

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?