Il Fano pareggia a Gubbio (Foto Gavirati)
Il Fano pareggia a Gubbio (Foto Gavirati)

Gubbio (Perugia), 15 settembre 2019 - Secondo pareggio consecutivo per il Fano che alimenta la mini serie positiva portandosi a casa un prezioso punto ottenuto contro una diretta concorrente per la salvezza come il Gubbio. La squadra di Fontana, dopo aver concesso il primo tempo ai padroni di casa passati in vantaggio con la rete di Cesaretti, ha cambiato registro nella ripresa agguantando il meritato pareggio grazie ad un rigore di Barbuti.

Una sola novità in casa Fano, rispetto all’undici di settimana scorsa, la presenza di Paolini in mediana al posto di Parlati. Per il resto Fontana dà fiducia ai 10 undicesimi che hanno conquistato il primo punto stagionale contro il Rimini. Dall’altra parte, Guidi cambia due pedine: propone Lakti terzino con Cesaretti esterno alto e manda in campo dal primo minuto Sorrentino al posto di Meli.

Il primo tempo è di chiara marca rossoblù con il Fano costretto sulla difensiva da un Gubbio arrembante, capace di mettere in difficoltà i difensori marchigiani già nella fase d’impostazione della manovra. Fano schiacciato nella propria metà campo in chiara difficoltà nella zona nevralgica per via delle incursioni di Sbaffo e Cesaretti. Sono loro l’anima del Gubbio e la croce di un Fano che per tutti i primi 45’ propone soltanto qualche iniziativa sugli esterni che produce soltanto un diagonale di Carpani neutralizzato in tuffo da Zanellati. Il gol del Gubbio, arrivato al minuto 29 è frutto della pennellata di Sbaffo per la zuccata di Cesaretti perso dai difensori marchigiani.

In avvio di ripresa Fontana propone subito due cambi. Fuori il regista Sapone e la mezzala Paolini, dentro Marino e Parlati: segno di quanto il Fano abbia sofferto in mediana nel primo tempo. Il doppio cambio fa decisamente bene alla manovra dei marchigiani che nel giro di pochi minuti sfiorano il gol due volte: prima Barbuti si fa deviare in angolo la conclusione da Zanellati e poi sempre da corner è Tofanari di testa a colpire la parte alta della traversa. Ma la musica è cambiata, il Fano adesso ha ritmo e mette alle corde i padroni di casa. I granata sfiorano di nuovo il pareggio con Kanis che calcia altissimo sebbene si trovasse a pochi metri dalla porta. Questo è il preludio al gol tanto cercato quanto meritato. Barbuti brucia sullo scatto Konate, entra in area e viene atterrato da Zanellati in uscita bassa. Dagli undici metri l’attaccante non sbaglia e sigla così la rete dell’1-1. Il Gubbio a questo punto è stanco. Solo Battista, subentrato nella ripresa, ha forza nelle gambe ma non basta alla squadra di Guidi per tornare ed essere pericolosa. Il Fano sull’onda dell’entusiasmo spinge fino alla fine arrivando più volte alla conclusione senza però riuscire ad inquadrare la porta.

Finisce con un pareggio che fa felice un Fano in salute che può guardare con maggiore ottimismo alla prossima sfida casalinga contro la Reggiana.

Gubbio Fano, il tabellino

Gubbio-Fano 1-1

Marcatori: pt 29’Cesaretti, st 35’ rig. Barbuti

Gubbio (4-3-3): Zanellati 5.5; Lakti 6.5, Konate 5.5, Bacchetti 6, Filippini 6; Malaccari 6 (41’ Bangu ng), El Hilali 6 (29’ st Munoz 5.5), Sbaffo 6.5; Cesaretti 7 (29’ st Tavernelli 5.5), De Silvestro 5 (14’ st Battista 6), Sorrentino 5.5 (41’ st Manconi ng). A disp.: Ravaglia, Maini, Meli, Zanoni, Conti, Ricci, Benedetti. All.: Guidi 5.5.

Fano (4-3-3): Viscovo 6.5; Tofanari 6, Di Sabatino 6, Gatti 5.5, De Vito 5; Carpani 6 (36’ st Said ng), Sapone 5 (1’ st Marino 6), Paolini 5 (1’ st Parlati 6); Kanis 5 (48’ st Sarli ng), Barbuti 7, Baldini 5.5 (13’ st Di Francesco 6). A disp.: Fasolino, Ricciardi, Diop, Boccioletti, Gjuci, Venditti, Beduschi. All.: Fontana 6.5.

Arbitro: Luciani di Roma1 6.5.

Note: Spettatori 985, incasso 6.249,81 euro. Ammoniti: Bacchetti, Filippini, Konate per gioco scorretto. Angoli 8-0 per il Gubbio. Recupero tempo: 0’pt, 4’st.