Fano-Reggiana (Fotoprint)
Fano-Reggiana (Fotoprint)

Fano, 22 settembre 2019 -  Un punto prezioso quello carpito da un'Alma sempre più brillante e consapevole. Il Reggio Audace subisce i granata fino all'intervallo per poi nel finale crescere, ma non abbastanza per passare a Fano. Un risultato che soddisfa mister Fontana che ringrazia anche questa volta i suoi ragazzi. Il primo tempo parla solo Alma Juventus Fano.

Nonostante i 5 angoli a favore per gli ospiti e le tre conclusioni insidiose di Marchi, Foschi e Kirwan, sono i granata marchigiani ad imporsi. Nella ripresa gli ospiti non ci stanno, ma i padroni di casa tengono botta. Nel 5 minuti finali di recupero, due i brividi per la retroguardia fanese: al 47’st palla ghiotta per Staiti ma Viscovo è bravo a bloccarlo in uscita; al 50’st Kargbo si mangia un gol incredibile davanti alla porta proprio sul gong del triplice fischio finale.

Per l’Alma invece, Beduschi rimedia un rosso che gli costerà la trasferta a Salò.
Un punto d’oro, dunque, per l’Alma che ferma la corsa della Reggio Audace proiettata verso la testa della classifica. Ed ora il pensiero va alla FeralpiSalò, prossima avversaria nel turno infrasettimanale di mercoledì 25 settembre alle ore 18:30.

0-0

ALMA JUVE FANO (4-3-3): Viscovo; Tofanari, Di Sabatino, Gatti, De Vito (35’ st Beduschi); Carpani (17’ st Paolini), Sapone (1’ st Marino), Parlati; Kanis (17’ st Paolini), Barbuti, Baldini (35’ st Said). A disp. Fasolino, Ricciardi, Diop, Boccioletti,Gjuci, Venditti, Sarli. All. Fontana.

REGGIO AUDACE (3-4-1-2): Narduzzo; Spanò, Espeche, Costa; Kirwan (43’ st Libutti), Varone (12’ st Radrezza), Rossi, Favale (12’ st Lunetta); Zanini (12’ st Staiti); Scappini (30ì st Kargbo), Marchi. A disp. Voltolini, Martinelli, Rozzio, Rodriguez, Santovito, Haruna. All. Alvini.

Arbitro: Longo di Paola, assistenti Valletta e Bertelli.

Note: cielo coperto, terreno discreto, luce artificiale nella ripresa, spettatori 1.300 (410 ospiti). Ammoniti: Carpani, Espeche, Gatti, Rossi, Beduschi. Espulso Beduschi al 49’ st per doppia ammonizione. Angoli 2-8, recuperi 0 + 5’+1’’.